Marzo 3, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Costa d'Avorio batte il Senegal e gioca i quarti di finale della Coppa d'Africa

La Costa d'Avorio batte il Senegal e gioca i quarti di finale della Coppa d'Africa

Partita: 1-1, 4-5

Il Senegal non restituirà il favore alla Costa d'Avorio vincendo la Coppa d'Africa in casa come fecero gli Elefanti a Dakar nel 1992 (0-0, 11-10 nella finale contro il Ghana), come aveva sperato Aliou Cisse Domenica. Perché l'allenatore dei Teranga Lions ha visto la sua squadra detenere la coppa (la prima della sua storia, vinta nel 2022), per poi essere eliminata dal Paese organizzatore agli ottavi (1-1, 4-5 d'andata).

Moussa Nyakhate sbaglia il tiro in porta

Dopo aver subito una schiacciante sconfitta contro la Guinea Equatoriale lunedì scorso (0-4) e essersi miracolosamente qualificato mercoledì dopo aver battuto lo Zambia (1-0), gli ivoriani hanno assistito a giorni particolarmente turbolenti con le dimissioni del loro allenatore Jean-Louis Gasset, e poi la possibilità che ciò accada. L'arrivo di Hervé Renard alla fine è stato interrotto. Alla fine è stato l'ex vice Emers Fei a guidarli e hanno mostrato eccezionali risorse mentali. Soprattutto trasformando tutti i loro tiri in porta, mentre Moussa Nyakhate ha mandato il suo tiro sul palo destro per Yahaya Fofana.

Tuttavia, tutto è iniziato bene per i senegalesi. Hanno aperto le marcature al quarto minuto con un brillante cross di Sadio Mané verso Habib Diallo, che ha prodotto una brillante serie di controlli di petto e un potente tiro di sinistro sotto la traversa (quarto). Sapendo che il loro numero avrebbe dovuto essere ridotto a dieci dall'11' (espulsione di Mansi per Mani, vedi sottoPoi controllano bene il primo tempo, chiuso e senza concorrenza, nonostante le scaramucce di Sekou Fofana (41').

READ  Formula 1 | Gasly sarà vicino a una gara di sospensione per 11 Gran Premi

Il pubblico ivoriano si è ripreso

Poi nel secondo tempo, che si è fatto più emozionante con il passare dei minuti, hanno sprecato diverse occasioni chiare con Ismaila Sarr (48° minuto, grande parata di Yahya Fofana), Lamine Kamara (70° minuto) e Sadio Mane (75° minuto). Si sono così messi in balia del risveglio ivoriano, che alla fine è avvenuto, poiché Edouard Mendy è intervenuto tre volte (due volte al 74° minuto e una al 77° minuto), ma alla fine hanno concesso un calcio di rigore – dopo l'intervento di il VAR – a favore della squadra. Grosso errore su Nicolas Pepe. È stato convertito con calma sul piede destro da Franck Kessie (86), entrato per Sangary (73).

Con la stanchezza, ci sono stati solo due veri brividi durante i supplementari, uno per parte: il tiro dalla distanza di Serge Aurier fuori porta (98°) e una brillante parata di Fofana contro Sadio Mané (105° + 2°). E così i calci di rigore si sono rivolti a favore degli ivoriani, con Franck Kessie a trasformare la vittoria, che non era esente da critiche, ma era molto forte nella sua mente.

Fatto: l'arbitrato è più che discutibile

L'arbitro gabonese Pierre Acho è stato gravemente assente durante questa partita, ma fortunatamente è stato parzialmente sospeso dal VAR. Al 9', la stella senegalese Sadio Mané ha interferito incautamente con il centrocampista ivoriano Ibrahim Sangari, che è rimasto a terra per diversi minuti prima che il gioco riprendesse.Il signor Acho ha mostrato il cartellino giallo all'attaccante dei Lions Turnaga e il Video Assistant Referee (VAR) ha fatto. non contarlo. Mentre quest'ultimo ha dovuto considerare che era un chiaro errore non espellere Mane, il contrasto è stato pessimo, poiché il suo piede anteriore è entrato in collisione con la gamba di Sangari.

Quindi il mancato intervento dell'arbitro (da parte del VAR) dopo la sua discutibilissima decisione di non concedere un calcio di rigore al Senegal a causa di uno scontro piuttosto evidente di Odilon Kosounou con Ismaila Sarr (55'), è stato dovuto a qualche forma di compensazione?

In ogni caso, Pierre Acho, perso, ha commesso un grave errore, poco dopo, non fischiando il calcio di rigore necessario per un grave fallo di Edouard Mendy su Nicolas Pepe, chiaramente evidente con vera velocità e trasmissione in diretta. . Bisognava quindi che il VAR questa volta lo “salvasse”: è andato a guardare le foto e ha concesso un netto calcio di rigore che è stato trasformato da Franck Kessie (86). Un male minore.

READ  Real Madrid - Eden Hazard: lo ripete Ancelotti, con il diavolo non ha problemi, "preferisce solo gli altri"

15

La Costa d'Avorio giocherà i quarti di finale per la 15esima volta nella Coppa d'Africa (in 25 partite e due vittorie finali finora, nel 1992 e nel 2015).