Novembre 27, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Formula 1 | Bottas fischia a sorpresa in Messico, domina la Mercedes F1

La sessione di qualifiche per il Gran Premio del Messico di Formula 1 si svolge dopo tre sessioni libere che hanno visto i piloti Red Bull inserirsi nella rosa dei candidati. Se Valtteri Bottas ha segnato il miglior tempo nelle FP1, sono stati Max Verstappen e Sergio Pérez a dominare gli altri due.

Il messicano ovviamente sogna il primo posto davanti al pubblico di casa, ma sappiamo che Verstappen e Lewis Hamilton sono grandi quando devono fare il giro perfetto durante le qualifiche.

Un bisogno che molti piloti non avranno, condannati dietro la griglia a causa delle penalità al motore. Lando Norris, Esteban Ocon, Lance Stroll e Yuki Tsunoda condivideranno le ultime due linee. George Russell sarà penalizzato con cinque posizioni in griglia per cambiare cambio.

I limiti della pista sono stati rimossi alla curva 9, con Nikita Mazepin fuori pista ieri, mentre le regole sono rimaste le stesse per le prime tre curve e alla curva 12.

La temperatura dell’aria all’inizio della sessione era ancora di 21 gradi, ma l’intensità del sole ha alzato l’asfalto a 46 gradi. Questa caratteristica del circuito, insieme all’altezza caratteristica, costituisce un’ulteriore difficoltà nell’azionamento dei motori e delle gomme.

20×55: Il primo potenziale rimbalzo è arrivato con l’angoscia che circondava l’ala posteriore di Verstappen alla Red Bull. I meccanici stavano lavorando duramente sulla RB16B olandese 5 minuti dopo il via libera, ma il pilota è salito in macchina prima dell’inizio del giro.

Q1 – 18 minuti

Anche il meccanico di Perez era sulla sua ala posteriore all’inizio della sessione, ma tutto sembrava normale per prepararsi a questa sessione. Haas F1, Nicholas Latifi e Kimi Räikkönen sono stati i primi a scendere in pista.

Il record di Räikkönen di 1’19″108, nettamente superiore ai primi standard dei piloti Haas F1 e, alla fine, i piloti Red Bull sono scesi in pista davanti ai piloti Mercedes.

Carlos Sainz ha segnato 1’18″583, subito sconfitto da Charles Leclerc in 1’17″991. Sebastian Vettel è arrivato secondo tra le Ferrari. Ma subito è scattata la bandiera rossa per la caduta della Lance Stroll! Il pilota si stava muovendo bene ma ha distrutto la sua Aston Martin all’ultima curva.

Mancavano 10’58 alla Q1 quando è stata alzata la bandiera rossa e solo sette di loro hanno segnato il tempo prima dell’intervallo. Questo promette una seconda parte molto vitale della Q1 poiché ci saranno 13 di loro disposti a fare due tentativi.

READ  Belgi all'estero: il Real Madrid batte lo Shakhtar, Milan e Salemaker conquistano il primo punto

21 o e 20: La linea retta TecPro è gravemente danneggiata. Procedono le riparazioni, sotto la direzione di Michael Massey, che si è recato sul posto per verificare che tutto fosse svolto secondo le regole, garantendo così il sicuro recupero dei piloti.

21h25: Il meccanico della Red Bull ha rapidamente rielaborato le pinne posteriori, ma ora non c’è più. La Stroll monoposto è stata riportata ai box e le riparazioni sono in corso. La direzione della gara comunicherà la ripresa della sessione 5 minuti prima della sua entrata in vigore.

21 D 28: La sessione riprenderà! La direzione della gara ha indicato un riavvio alle 21:33 ora francese (14:33 in Messico).

21h32: Le immagini mostrano che Räikkönen ha tagliato la linea dei box per rientrare ai box quando Stroll ha avuto l’incidente… poi l’ha tagliata per riportarlo in pista! I delegati studieranno la questione dopo l’incontro.

21h33: Sessione ripresa! I piloti si misero in gruppo per assalire la pista.

La prima preoccupazione di questo rilancio è arrivata con un problema di alimentazione per Sainz! Lo spagnolo ha impiegato molto tempo per riavviare la sua vettura, ma alla fine è riuscito a ripartire. Piccolo timore nessuna conseguenza al momento.

I piloti Mercedes hanno fatto segnare tempi veloci sul posto, Hamilton a 1’17” 576, Bottas li ha battuti a 60 millesimi! Perez è stato messo davanti a Bottas per 65 millesimi a 1’17″451, ma Verstappen ha messo tutto il tempo. Il mondo concorda con il tempo di 1/16″788!

Norris è arrivato quarto, duemila dietro Hamilton, mentre Leclerc è arrivato sesto dietro al sette volte campione del mondo, davanti a Daniel Ricciardo, Pierre Gasly e Alfa Romeo.

Poi Bottas è migliorato per salire 171ppen dietro Verstappen, e Hamilton si è posizionato davanti a Perez. I piloti Alpine F1 non avevano molto tempo 4 minuti prima, ma Esteban Ocon e Fernando Alonso erano sulla strada giusta.

È stato molto difficile gestire nuovamente il traffico verso la fine del primo trimestre. Ocon è arrivato tra le Alfa Romeo e Alonso si è classificato 12° dietro Yuki Tsunoda. Sainz, che era alla guida della formidabile Ferrari, era in pericolo ma si è ripreso in un giro veloce.

Sainz si è classificato quinto per il miglior tempo, superato da Tsunoda. Latifi batte Hass e Gasly al secondo posto! Leclerc ha segnato 1’16″748 ottenendo il miglior tempo in questo primo quarto.

READ  Il Club Brugge si toglie dai guai a Sint-Truiden grazie al ritorno di "Boss" Dost

Raikkonen e Russell sono migliorati, così come Vettel, che ha cacciato Alonso dalla zona di qualificazione. Bottas ha fatto segnare il miglior tempo in 1’16″727.

Le forbici sono Alonso, Latifi, Schumacher, Mazepin e Stroll.

Q2 – 15 minuti

I piloti Williams sono sotto inchiesta per vedere come sono usciti dai box alla ripartenza. I due piloti hanno ottenuto posizioni passando sulla corsia di destra.

I piloti sono partiti tutti con gomme medie in questo primo round del secondo quarto! Tutti vogliono evitare le gomme morbide all’inizio della gara, quando le temperature della pista sono vicine ai 50 gradi.

Perez ha segnato 1’17″055, è stato il primo a tagliare la striscia, colpendo ancora duramente Verstappen con il tempo di 1’16″483. Hamilton ha segnato un 16k dietro Verstappen e Bottas è arrivato terzo a 0.472. E Leclerc è elencato tra Finn e Pérez!

Nelle retrovie, Ricciardo ha chiuso sesto, davanti a Gasly, Raikkonen, Sainz e Giovinazzi. Russell e Vettel erano nella top 10, e anche Norris ha spinto Giovinazzi all’11° posto dopo il suo veloce primo giro.

Ocon è arrivato dodicesimo con le gomme morbide e Tsunoda è arrivato terzo con le gomme morbide, venti dietro a Verstappen! Sainz è migliorato in ottava posizione, Gasly no. Anche Leclerc è rimasto quinto, e nemmeno Bottas è andato avanti.

Vettel ha riferito alla radio di avere una lacrima attaccata all’ala posteriore, che potrebbe sconvolgere il suo tempo.

Norris non è migliorato, a differenza di Vettel, ma il tedesco non è riuscito a finire undicesimo. Hamilton ha fatto registrare il miglior tempo in 1’16″474, nove millesimi davanti a Verstappen! Gasly ha chiuso quinto.

Giovinazzi si gira in testacoda all’ingresso dello stadio e rovina il tempo di Sainz, che non riesce ad avanzare. La prestazione di Russell non è stata migliore del tredicesimo.

Le forbici sono Vettel, Raikkonen, Russell, Giovinazzi e Akon.

Q3 – 12 minuti

I membri del team sono partiti tutti uno dietro l’altro all’inizio del terzo quarto, dove alla fine della sessione abbiamo trovato due Red Bull, due Mercedes, due Ferrari, due McLaren e una vettura Alftawy.

Gasly ha segnato il miglior tempo prima che Perez lo battesse in 1’16″342! Verstappen ha segnato il suo miglior tempo in 1’16″225, Bottas lo ha battuto immediatamente a 1’15″875 e Hamilton è arrivato secondo a 1’16’020!

READ  'Mossa dolorosa', 'Ci sono ancora abituato', valuta Lionel Messi dopo i primi due mesi al PSG

Uno scenario inaspettato, visto che la Red Bull sembrava essere in vantaggio, ma ci siamo ritrovati con le due Mercedes in testa dopo questo primo periodo. Seguì Gasly e Leclerc davanti a Ricardo, Sainz, Norris e Tsunoda.

I piloti della Red Bull sono scesi in pista per primi in quest’ultimo tentativo, ma Perez ha mancato la seconda divisione e Verstappen è stato ostacolato! Sainz è salito al sesto posto.

Verstappen non è migliorato, come Bottas, né Hamilton! È Bottas a conquistare la pole position contro Hamilton, mentre Verstappen e Perez si divideranno la seconda fila! Una griglia più interessante dove la gerarchia può essere invertita durante la gara.

Gasly è quinto, davanti a Sainz, Ricardo, Leclerc, Tsunoda e Norris. Ma Vettel e Raikkonen si divideranno la quinta fila, e Tsunoda e Norris saranno puniti.

POS. Pilota le auto Q1. tempo Tempo Q2 Q3 tempo
01 Valtteri Bottas Mercedes W12 1: 16.727 1: 16.864 1: 15.875
02 Lewis Hamilton Mercedes W12 1: 17.207 1: 16.474 1: 16.020
03 Max Verstappen Red Bull Honda RB16B 1: 16.788 1: 16.483 1: 16.225
04 Sergio Perez Red Bull Honda RB16B 1: 17.003 1: 17.055 1: 16.342
05 Pierre Gasly AlphaTauri Honda AT02 1: 16.908 1: 16.955 1: 16,456
06 Carlos Sainz Ferrari SF21 1: 17.517 1: 17.248 1: 16.761
07 Daniel Ricciardo McLaren Mercedes MCL35M 1: 17.719 1: 17.092 1: 16.763
08 Charles Leclerc Ferrari SF21 1: 16.748 1: 17.034 1: 16.837
09 Yuki Tsunoda AlphaTauri Honda AT02 1: 17.330 1: 16.701 1: 17.158
10 Lando Norris McLaren Mercedes MCL35M 1: 17.569 1: 17.473 1: 36.830
—————- ————— ——— ——— ———
11 Sebastian Vettel Aston Martin Mercedes AMR21 1: 17.502 1: 17.746
12 Kimi Raikkonen Alfa Romeo Ferrari C41 1: 17.606 1: 17.958
13 George Russell Williams Mercedes FW43B 1: 17.958 1: 18.172
14 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Ferrari C41 1: 17.897 1: 18.290
15° Esteban Ocon Alpine Renault A521 1: 18.126 1: 18.405
—————- ————— ——— ——— ———
16 Fernando Alonso Alpine Renault A521 1: 18.452
17 Nicholas Latifi Williams Mercedes FW43B 1: 18.756
18 Mick Schumacher Haas Ferrari VF-21 1: 18.858
19 Nikita Mazepin Haas Ferrari VF-21 1: 19.303
20 Gita di Lance Aston Martin Mercedes AMR21 1: 20,873