Agosto 8, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Due allenatori, ragazzi, tribune ruggenti e dirigenza traballante

Il 2021 si rivelerà uno degli anni più vulcanici della storia dello Standard de Liège. Intrappolato in difficoltà finanziarie, il club fatica a trovare una guida. La storia di un anno in cui lo Standard ha visto un cambio di allenatore, PO2 falliti e un fiasco durante il famoso Walloon Shock.

Il 2021 è stato l’anno di mbai li

Il 2021 inizia con un cambiamento radicale dello standard. La direttrice Filippo Montenier, il cui destino fu deciso da una sconfitta finale contro Sint Troiden, mbaye li. Allievo Michel Preudome È stato nominato da quest’ultimo come suo successore al momento del suo ritiro come T1. La dirigenza si è rifiutata di cedere le redini della targa numero 16 al nuovo allenatore senegalese, e si è rivolta all’allenatore Montagnier. “Capace di mettere in fila i giovani”. Ma l’indecisione tattica dei francesi lo ha presto messo da parte, al punto che si è capito che non sarebbe sopravvissuto al nono anno.

Le prime partite di Mbaye Lee, al termine della pausa invernale, portano l’ossigeno tanto necessario al club. Si parte con quattro vittorie, non sempre impressionanti ovviamente, ma con una vittoria l’allenatore dà tempo a se stesso. Ciò che sorprende è la sua comunicazione. L’allenatore si allontana regolarmente dal suo gruppo, ottiene una vittoria molto modesta e rifiuta di cedere a qualsiasi forma di ottimismo mentre il club avanza in classifica. evocare Mancanza di materiale sufficiente per raggiungere gli obiettivi E affrontarlo senza nominare i leader, accusandolo di non fornirgli abbastanza kit di qualità per ottenere un posto in PO1. Con palpabile tensione tra Leye e la carta Nicaise-Grosjean, lo Standard finisce la tappa classica al sesto posto e poi perde la PO2 a una fine completamente inesplorata della stagione 2020-2021.

READ  Formula 1 | Mazepin spiega il motivo del pianto dopo le qualifiche

Guadagnare con i giovani

il campo da calcio Il record della nuova stagione è chiaro: i soldi sono vuoti, dobbiamo continuare ad allevare i giovani e promuoverli nel calciomercato. Il processo è iniziato la scorsa stagione con l’avvento di Nicholas Raskin dove Hugo Secket Continua. Anche triste lasciare Mickey BaliquichaAndò ad Anversa, la gente di Liegi lo riconobbe Ameen Al-Dakhil (19 anni) o Nathan Nguyu (18). il Tapsobae Nkunko dove Sisako I prodotti acquisiti restano produttivi. dietro le quinte , tavola Liegi sta cercando di comprare l’immagine del ‘SL16 Football Campus’ che è noto per regalare i suoi talenti (The Red Devil Arthur Theatt nella testa). I giovani adesso sono valorizzati, anche se significa accettare di aver commesso degli errori.

Nello spogliatoio senza leader (dosaggioe Listian e perchè questo Ignorato da Leye all’inizio della stagione), lo Standard naviga in vista e affronta la realtà della Pro League. Dopo risultati incoraggianti, il tuffo in classifica è inevitabile. I Roaches sono dodicesimo la sera della sconfitta a Mechelen all’inizio di ottobre. I tifosi invadono il campo all’intervallo per chiedere spiegazioni ai giocatori. Vacanze di primavera, Mbaye mi ha ringraziato. Poi l’amministrazione di Liegi riceve una nomina Luca Elsner. Il coach Kortrijk suggerisce ai leader di iniziare un nuovo ciclo. È stato reclutato il 7 ottobre.

il top 1) L’aura di Nicola Raskin. 2) Tempo di gioco per i giovani. 3) Bodart, per la qualità della sua voce da capitano negli spogliatoi.
il flop 1) Rimesse ricevute (Hamza Rafiae David Peters). 2) Partenza anticipata dei talenti locali (Seket, Baliquicha). 3) La rottura della fiducia tra tribuna e dirigenza.
READ  Formula 1 | Essais F1 de Bahreïn, J2 : Ocon en tête, Mercedes enchaîne les tour

Esplosione d’urto vallone

accompagnato da lui resterà, Luca Elsner tenta un approccio diverso dal suo predecessore. Ha riabilitato Noé Dussen, Mehdi Karsella e Maxime Listian. L’esiliato Leye trova un posto nel Core A, la storia di dare un quadro per la giovinezza a volte persa sulla Terra. Tuttavia, il primo raccolto della Elsner-Still Standard Edition è scarso: quattro frecce non convincono, tranne la freccia vinta nel parco del Club Bruges. Quel giorno, il popolo di Liegi si rese conto di avere le risorse per mettere in discussione i giocatori più forti della competizione nazionale. Nel frattempo, il primo successo contro l’Eupen permette ai tifosi di alzare lo sguardo, anche se i dirigenti faticano a sedurre nel gioco, e i tifosi lo sanno bene.

Due settimane dopo, durante il Wallon Shock, il punto di riferimento ha toccato il fondo. Guidato da Kabeer Carlos, Al Roach conduce 0-3 dopo 57 minuti. I membri della Tribune 3 stanno facendo di tutto per fermare l’incontro. Tra il fumo e l’invasione di campo, il mondo del calcio è testimone di terrore, caos incredibile. Nelle loro piccole scarpe, i leader standard reagiscono il prossimo eventi. PresidenteAlexander Grosjean, l’amministratore delegato del club è ricercato da alcuni. Altri, anche più duri, chiedono la partenza del presidente Bruno Finanzi. Questo requisito, che è stato affisso sugli striscioni intorno allo stadio nei giorni successivi a questo standard di Charleroi, si inserisce in un contesto acceso. Conti in rosso pagano Standard Venanzi per cercare soci con cui iniettare nuovi soldi nel club. Ha terminato l’anno solare nella peggiore posizione che avesse mai conosciuto da quando ha rilevato il club nel 2015. Il club subisce enormi perdite finanziarie.

READ  Formula 1 | Hamilton ha denunciato l'adesione della Pirelli di 18 pezzi


2 foto





© Tutti i diritti riservati

Cosa poi?

Lo Standard chiude il 2021 con una sconfitta contro Zolt Wargem e deve affrontare i fatti: mentre la gara di ritorno del Classic è in pieno svolgimento, il Roach è a soli quattro punti dalla zona retrocessione. Luka Elsner lo sottolinea durante ogni intervista: Fino a nuovo avviso, dovremmo guardare le classifiche qui sotto. non sopra. Così intelligente da poter individuare il punto di riferimento sulla mappa del calcio belga a un anno da qui. Dal punto di vista finanziario, la famiglia Roche potrebbe non avere altra scelta che vendere: Hugo Sequet partirà per Friburgo a gennaioE altri giocatori con grandi guadagni possono seguire l’esempio una volta che la finestra di gennaio. Senza un acquirente installato e Dove le nuvole si raccolgono attorno al volante in volumi diversi, il futuro dello scarafaggio è incerto. Nel mezzo rimane questa enorme comunità di tifosi frustrati o addirittura annoiati, che sognano un domani migliore.

Bollettino sportivo

Ricevi la maggior parte delle informazioni sportive ogni mattina.

ok