Marzo 2, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cosa aspettarsi dalla prima di Ivan Leko allo Standard?

Cosa aspettarsi dalla prima di Ivan Leko allo Standard?

Dovrebbe essere oggi. Qui. Ora. Il primo giorno del resto della sua stagione. L’inizio del rinnovamento è tanto atteso quanto necessario. Quasi due mesi dopo l'ultima vittoria in campionato (1-0 contro il Genk, il 25 novembre) e tre settimane dopo l'esonero dell'ex allenatore Karl Hofkens (31 dicembre), lo Standard ricomincia da capo, ora guidato da Ivan Leko. È stato inserito il 4 gennaio.

Zinho VanHeusden su Ivan Leko: “Capiamo subito perché vince ovunque vada”

La prima scadenza, ricevere sabato la Lanterna Rossa, può essere percepita da due diverse prospettive: un'occasione perfetta per ripartire oppure una trappola per la ritirata. Il Kortrijk sta sicuramente lentamente scivolando verso il basso in classifica (16°, 10 punti), ma anche il KVK ha appena cambiato allenatore e può quindi sperare in uno shock psicologico rafforzato dall'arrivo dei primi due rinforzi invernali. Uno in difesa (Fuji) e l'altro in attacco (Afolabi). Leko vorrebbe poter dire lo stesso.

Mercato: Ivan Leko volta pagina e aspetta la risposta di Kratsig

Nel frattempo, allo stadio Schlesen, che in onore del 125esimo anniversario del club dovrebbe ribollire con un enorme tifo dalle quattro tribune, le aspettative e le pressioni sono enormi. In realtà. Per Ivan Leko è ovvio. E anche per i suoi giocatori. L'allenatore croato ha messo parole di concentrazione e intensità al centro del suo discorso e del suo approccio nelle ultime due settimane. Ha detto che è fiducioso e felice di essere coinvolto, lavorare ed essere accettato nel suo spogliatoio.

Ma cosa possiamo aspettarci davvero da questo primo gioco dell'era Leko? Elementi di risposta con il nostro consulente Alex Taklak.

A colloquio con Laifis, durante il periodo di allenamento invernale a Marbella.

1. Vittoria per rimettersi in carreggiata

Il primo elemento è la logica di base. “In casa, contro l’ultima squadra, tutti hanno il diritto di aspettarsi che lo Standard vinca. Il nostro consulente Alex Taklak supporta. Del resto Leko è già sotto pressione perché l'attesa è lunga e dobbiamo sicuramente iniziare bene l'anno.

READ  Gli RSCA Futures hanno vinto il mini Clásico contro l'SL16 FC e alla fine della partita sono rimasti in 10

Ovviamente questo sarebbe il modo migliore per confermare sul campo le basi gettate durante gli allenamenti invernali in Spagna, dove il carico di lavoro è stato elevato. Ma anche per creare fiducia e rassicurare il tuo pubblico. Ha aggiunto: “Leko porterà ordine, nel primo senso della parola, e sono convinto che questo apparirà presto sul campo. Chiavi della missione. Senza che Hofkins venisse preso di mira, il cambio di allenatore – che generalmente provoca una spinta mentale alla squadra – è stato fatto al momento giusto.

Nawras

Mi aspetto uno standard convincente e regolamentato.

Perché il croato ha potuto approfittare della pausa, del ritiro, e disputare due amichevoli per scoprire staff e giocatori; E dare loro la sua filosofia. Dovrebbe essere visibile già questa sera. “Mi aspetto di vedere uno standard completamente diverso rispetto alle ultime partite del 2023. Uno standard avvincente e organizzato che, come l'allenamento di Leko, è intenso e sempre dietro ai suoi giocatori”.

Ivan Leko durante la prima amichevole dello Standard, contro il Dortmund (3-3), il 9 gennaio in Spagna. ©JDM

2. La mentalità dell'oppressione e del riavvicinamento

Volenti o nolenti, alcuni giocatori hanno attaccato Karl Höfkens dichiarando nei giorni scorsi alla stampa che d'ora in poi, con Ivan Leko, ““Tutti sanno cosa devono fare.” È un'usanza antica quanto lodare un allenatore appena nominato.

Cihan Canak è contento dell'arrivo di Leko allo Standard: “L'allenatore che ci spinge verso la vittoria è quello che cambia tutto”

“Non credo sia giusto che le lingue si sciolgano una volta partito l’ex allenatore. Alex Taklak se ne rammarica. Se hai un problema con il tuo allenatore, o se hai qualcosa da dirgli, faglielo sapere quando è lì. Non quando è fuori. Hofkins ha commesso degli errori e penso che il suo errore più grande sia stato a volte proteggere eccessivamente i suoi giocatori, ma ciò non significa che meriti rispetto.

READ  Russia: 32.000 ex prigionieri sono tornati a casa dopo sei mesi di servizio in Ucraina, secondo Prigozhin

Ciò potrebbe fornire indizi sulla mentalità di alcuni giocatori. Scegliere Leko, famoso per la sua testardaggine, non è facile. Gli uomini degli Standards si resero presto conto che avrebbero dovuto spingere tutti nella stessa direzione e che nessuna individualità avrebbe eclissato il collettivo.

Ivan Leko ha messo le parole mirate e intense al centro del suo intervento. ©JDM

Coesione e solidarietà non devono essere parole vuote in un cuore squilibrato. Sia attraverso i profili che contiene, sia attraverso la complessa situazione della maggioranza dei suoi membri. C'è chi sogna il trasferimento la prossima estate, chi aspetta la scadenza del contratto a giugno, chi è in prestito forse è meno consapevole dell'urgenza in cui si trova lo Standard.

“Indipendentemente dalla fase della carriera e dalle aspirazioni, tutti i giocatori devono convergere verso un obiettivo comune: vincere. Questo deve essere il loro denominatore comune, Insiste per le chiavi. Alcuni potrebbero giocare per un trasferimento, un aumento di stipendio o semplicemente per mettersi alla prova come titolare nello Standard o altrove, ma tutto ciò avverrà solo attraverso buone prestazioni e buoni risultati. Sono convinto che Leko, attraverso la sua intelligenza e il suo management, riuscirà a tirare fuori il meglio da tutti.

I giocatori devono convergere verso un obiettivo comune: la vittoria.

Perché Leko lo impone. Il sostegno dei giocatori è spesso più forte quando temono il proprio allenatore. “Sì, è molto importante per lo spogliatoio sapere che l'allenatore non scenderà a compromessi, qualunque sia lo status o il nome del giocatore. Lo abbiamo visto durante l'allenamento (Nota del redattore: Leko non ha aspettato i ritardatari e alcuni hanno dovuto raggiungere il campo di allenamento in taxi.) Leko ha questa legittimità e carisma naturali. È anche rispettato per il suo passato e il suo curriculum. “

READ  'Anche Mariano lo ha superato': la stampa spagnola spinge il punto centrale di Eden Hazard

3. Sistema potente in attesa dei rinforzi

Sappiamo che l'allenatore croato è un sostenitore della difesa a tre. Quasi certamente verranno riformulati questo sabato data la squalifica di Boukadi e gli infortuni di Njoy e Hootikit. Dalla settimana trascorsa in Spagna, abbiamo capito che Leko si baserà su questo principio, soprattutto perché non ha ancora i rinforzi necessari, compresa la priorità del terzino sinistro che dovrà liberare Djenepo dai suoi compiti difensivi.

La ristrettezza del nucleo permette allo Standard, per caso, caso o mancanza di soldi, di lanciare i giovani.

Mantenendo uno stile già noto ai giocatori, Leko risparmia tempo prezioso aggiungendo il proprio tocco. “Eravamo difficili nei momenti in cui la squadra non lavorava, Il nostro consulente apprezza, Perché c'è ancora qualità. Ovviamente questo non basta per essere campione, ma sicuramente basta per non vivere una stagione stressante in termini di fasi di qualificazione. Abbiamo bisogno di più ampiezza in questa posizione anche se la sua ristrettezza consente allo Standard, per caso, casualità o mancanza di soldi, di licenziare i giovani.

Criterion dovrebbe (ri)lanciare la sua stagione.