Maggio 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Test Garmin Forerunner 265: con un display super luminoso, questo orologio super popolare si lascia alle spalle la fascia media

Test Garmin Forerunner 265: con un display super luminoso, questo orologio super popolare si lascia alle spalle la fascia media

Forerunner 235, 245 e 255. Molti degli orologi che abbiamo visto negli ultimi anni in Garmin, e ogni volta si posizionano con successo come l’orologio di fascia media perfetto per la corsa su strada, indipendentemente dal loro livello, ambizioni o utilizzo. 265 lascia presumibilmente questo percorso.

Meno di un anno dopo il rilascio del 255, Garmin ha offerto il Forerunner 265 (e 965) per alcune settimane. È completamente diverso e compatibile con il suo predecessore, che non vuoi cancellare dal mercato. L’abbiamo testato.

Tous nos test in esecuzione

La grande differenza? Schermo molto luminoso

Come l’Epix 2, che può essere paragonato al Fenix ​​​​7 con display AMOLED, il Forerunner 265, un vero orologio multi-sport, si posiziona come un orologio Forerunner 255 migliorato, sempre con display AMOLED. Questo è l’effetto più bello, esaltato da un’interfaccia grafica che è stata ben ottimizzata dagli sviluppatori. Una volta testato, è anche difficile tornare indietro e riutilizzare un orologio con uno schermo “classico”. Sembra di tornare indietro di diversi anni. Questo è senza dubbio il grande (e maggiore) miglioramento di questo Forerunner 265.

Questo schermo, che ha il piccolo svantaggio di essere meno leggibile quando il tempo è molto soleggiato, ha due effetti, che possono influenzare negativamente la tua scelta in base alle tue esigenze e al tuo budget.

Famiglia Forerunner 265, dal look molto vario ma sempre brillante. © Garmin

Autonomia compromessa ma adatta alla maggior parte degli usi

Il primo svantaggio della tecnologia AMOLED è che consuma energia. Ciò si traduce in una minore autonomia rispetto agli ultimi modelli. Tuttavia, abbiamo raggiunto un alto livello di prestazioni negli ultimi orologi che ci consentono di offrire un’autonomia del tutto corretta nonostante il display AMOLED.

READ  Con TikTok la Cina è in cima alle app più scaricate nel 2021 (vedi elenco) - La Nouvelle Tribune

Sfida di gestione del marchio: innovare senza perdere la testa

In attività, con la modalità GNSS a doppia frequenza attivata che fornisce la massima precisione di tracciamento, abbiamo consumato ad esempio il 25% in meno di 4 ore. Il che ci porta a circa 15 ore di autonomia della batteria, il che lascia l’orologio impostato come predefinito. Con il solo GPS, questa autonomia aumenta a 20 ore, a seconda della marca.

In modalità orologio connesso, il consumo varia in base all’utilizzo. Se lo schermo, che si spegne quando non viene visualizzato, è attivo spesso, questo può scendere velocemente. Garmin menziona fino a 13 giorni di autonomia, ma con così poche sessioni sportive nell’elenco, dovresti in linea di principio ricaricare la frazione in media una volta alla settimana, o anche un po’ meno.

Il prezzo non è più di fascia media

Il secondo impatto dell’arrivo di AMOLED sul Forerunner 265 è il prezzo elevato. Altro che dettaglio!

L’orologio, altrimenti disponibile in una dimensione della cassa più piccola (265S), è ora offerto a 499 euro. Siamo a 349 euro dal Forerunner 255 quando è uscito. A questo punto, dovremmo ora parlare dell’orologio 265 di fascia alta, che ha tutto ciò di cui hai bisogno, incluso uno schermo luminoso, ad eccezione della mappatura. Poiché, in termini di utilizzo, l’esperienza non è stata rivoluzionata, il Forerunner 255 conserva il suo pieno significato per coloro che non vogliono pagare 150 euro in più per un orologio i cui miglioramenti sono principalmente nell’area del comfort d’uso (con , in particolare, un nuovo cinturino in silicone più bello e più bicolore in rilievo).

READ  -1200 euro al top di gamma

Potenza e dinamica della corsa, touch screen, grado di prontezza per l’allenamento …

Per il resto, il Garmin Forerunner 265 è una continuazione di ciò che il marchio ha offerto negli ultimi anni. Tuttavia, diversi punti devono essere evidenziati.

Durante i nostri test, questa volta siamo rimasti positivamente sorpresi dalla qualità dei dati forniti da cuore del polso. Naturalmente, c’è ancora qualche ritardo e i picchi rimangono lisci. Ma, a parte la sessione di giri brevi, il tutto è molto coerente, qualcosa che raramente abbiamo visto in un orologio a corsa continua negli ultimi anni.

Anche Garmin ha scelto di pubblicare sul 265 Grado di prontezza per la formazione Si era già visto sul Forerunner 955 (che ha visto arrivare anche la versione 965 con schermo AMOLED). Se questa non è una novità, è un’integrazione importante perché lo strumento vuole essere rilevante ed efficace. In base alla cronologia del sonno, al recupero, al carico di allenamento o persino alla cronologia, fornisce un indice (da 1 a 100) sulla tua disponibilità ad allenarti. Questo supera di gran lunga ciò che è stato offerto in passato, basato esclusivamente sulla storia dell’allenamento.

Il grado di prontezza per la formazione è al livello più basso qui. © IPM

La stamina (che misura la tua resistenza sul posto, cioè per quanto tempo puoi dedicare uno sforzo alla progressione a seconda della sua intensità e del tuo stato generale di forma fisica) rimane riservata ai modelli più alti.

Su questo Major 265, FileAnche lo schermo è touch. Ad alcuni piace, ad altri no. Da parte nostra, in assenza di mappatura (tracciata solo sul 265), non l’abbiamo proprio utilizzata durante questo test, preferendo l’utilizzo rispetto ai classici cinque pulsanti del Forerunner.

READ  Sony prepara l'emulazione del gioco PS3

Infine, segnaliamo che ilHa forza Perciò dinamiche di corsa Ora disponibile sull’orologio senza la necessità di includere un sensore esterno. Interessante, anche se questi numeri vanno sempre presi con le pinze e confrontati solo con la sua storia personale piuttosto che con altri atleti dotati di sensori di altre marche.

Amore

  • luminosità dello schermo
  • Autonomia, sì, perché ci aspettavamo prestazioni inferiori a questo livello con uno schermo AMOLED ad alta intensità energetica.
  • Integrazione del punteggio di preparazione all’allenamento, uno strumento affidabile che tiene conto di molti parametri sportivi e non
  • Interfaccia grafica che ti rende dipendente molto rapidamente.
  • Maggiore praticità dei dati forniti dal sensore cardiaco al polso.
  • La potenza e la dinamica operativa sono ora disponibili senza un sensore esterno

Non ci piace

  • Prezzo (499 euro), che non è più il prezzo di un orologio connesso di fascia media come può essere offerto il Forerunner 235, 245 o 255.
  • In condizioni meteorologiche molto luminose, la visibilità dello schermo è ridotta.
  • Rispetto al Forerunner 255, le caratteristiche sono cambiate poco alla fine.

Documento tecnico in breve

  • modello : Garmin Forerunner 265.
  • il peso : 47 grammi.
  • indipendenza : fino a 20 ore di attività solo in modalità GPS; 13 giorni in modalità orologio connesso.
  • prezzo ufficiale : 499 euro.
  • Lettore musicale integrato : oui.
  • altimetro: oui.
  • disegno delle mappe: No (ma traccia traccia).
  • GPS: Multi-GNSS e doppia frequenza.
  • Modello precedente di Garmin: Maggiore 955/965; Fenix ​​7 Epix 2.
  • Sotto il modello in Garmin: Raid 55 (o 245).