Novembre 27, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Troppi contenuti di odio su Facebook? Il nuovo feed di notizie incentrato sulla famiglia è in fase di test

Con il nuovo algoritmo, Facebook intende dare un maggiore controllo ai suoi utenti consentendo loro di personalizzare i contenuti che vedono nel loro feed di notizie. Così potranno favorire i post dei loro parenti piuttosto che quelli che dovrebbero farli interagire.

L’inizio dell’anno scolastico 2021 non è stato facile su Facebook. La società è già stata oggetto di molte critiche dopo la divulgazione di illeciti da parte di Frances Hogan. Quest’ultimo ha rivelato in particolare che Facebook preferiva i contenuti odiosi, o non faceva nulla per limitarne la visibilità, perché quest’ultimo favoriva le interazioni e, quindi, i profitti della piattaforma. Un fenomeno legato all’algoritmo implementato dal social network nel 2018. Quest’ultimo è progettato per evidenziare i post che potrebbero portare all’interazione con gli utenti. Ma alla luce delle recenti scoperte e critiche, Facebook ora vuole integrare un altro algoritmo che aumenti il ​​valore dei post dei parenti.

Personalizza il tuo feed di notizie

Il nuovo feed di notizie è ancora in fase di test con un numero di utenti. È stato sviluppato per dare loro un maggiore controllo. Pertanto, i follower di Facebook potranno scegliere quale tipo di contenuto desiderano vedere più spesso nel loro feed di notizie: post di parenti o delle loro pagine e gruppi preferiti.

Gli utenti possono ora aumentare o diminuire la quantità di contenuti che vedono da amici, familiari, gruppi, pagine a cui hanno eseguito l’accesso e argomenti di interesse nelle preferenze della sezione Notizie. morto Nel suo comunicato stampa. Un approccio che fa parte del suo “lavoro in corso per dare alle persone un maggiore controllo sul feed delle notizie, in modo che vedano più ciò che vogliono e meno ciò che non vedono”.

READ  Registra 35 nuove onde gravitazionali!

parallelo, Sito di social network Facebook Fornirà inoltre maggiori controlli ai suoi clienti commerciali. Potranno scegliere il tipo di notizie a cui non vogliono che i loro annunci appaiano vicino (notizie, politica, questioni sociali, criminalità, tragedie).

Algoritmi variabili

Non è la prima volta che un tale algoritmo viene implementato sulla piattaforma. Originariamente, il feed di notizie di Facebook si concentrava sui contenuti dei propri cari, ma questo è stato un periodo che si è concluso rapidamente. La società ha rapidamente evidenziato i contenuti di marchi ed editori per motivi economici, ma nel 2015 Facebook ha riconsiderato le sue posizioni introducendo un feed di notizie incentrato sui contenuti relativi. Una tendenza rafforzata l’anno successivo.

Le cose sono davvero cambiate nel 2018. I post che possono portare al coinvolgimento hanno la precedenza sui post di amici e familiari. Nel 2020, dopo essere stato pesantemente criticato per la mancanza di moderazione, Facebook ha nuovamente cambiato il proprio feed di notizie per valutare fonti di informazione affidabili e di qualità, prima di tornare al modello precedente alla fine dell’anno.

Leggi anche: