Giugno 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Minacciata dalla scarsità di energia elettrica, l’Australia sospende il mercato elettrico

Mercoledì l’autorità di regolamentazione dell’energia australiana ha preso il controllo della rete elettrica nazionale, sospendendo un sistema di mercato afflitto da prezzi elevati e dalla minaccia di blackout diffusi.

L’operatore del mercato energetico australiano ha annunciato di aver “Mercato spot sospeso“elettricità in”tutte le regioni“Perché non è più un credente”.Fornitura sicura e affidabile“.

L’elettricità utilizzata per alimentare le case australiane viene generalmente acquistata e venduta nell’est densamente popolato del paese ed è un sistema progettato per ridurre i costi all’ingrosso e diversificare l’offerta.

Ma il mercato è entrato in crisi a causa di una serie di shock della domanda e dell’offerta. Quindi il regolatore interviene per fissare i prezzi e organizzare la distribuzione.

L’Australia è uno dei tre maggiori produttori mondiali di gas e carbone, ma quasi un quarto delle centrali termoelettriche sulla costa orientale sono attualmente chiuse a causa di guasti o manutenzione.

Esportazioni di gas in aumento

La guerra in Ucraina ha anche causato un aumento della domanda di esportazioni di gas australiane, assorbendo eventuali eccedenze che potrebbero alleviare le carenze nel mercato interno.

I problemi di approvvigionamento sono stati esacerbati da una ondata di freddo sulla costa orientale, che ha spinto i fornitori di elettricità a chiedere alle famiglie di limitare il consumo di energia.

La maggior parte delle persone sulla costa orientale, inclusi 10 milioni di persone a Sydney e Melbourne, è stata avvertita del potenziale blackout.

Il regolatore è già intervenuto in più occasioni imponendo alle aziende di produrre di più e fissando i prezzi.

Il miglior interesse dei consumatori verrà sempre al primo postoIl segretario all’energia Chris Bowen ha rassicurato poco prima dell’annuncio del regolatore.

READ  «Nous nous battrons jusqu'au bout», afferma Volodymyr Zelensky

Il suo governo laburista ha attribuito la crisi ai conservatori al potere fino a maggio, che hanno difeso il carbone a spese delle energie rinnovabili.

L’anno scorso, il 71% dell’elettricità proveniva da combustibili fossili e il 51% dal solo carbone, secondo i dati ufficiali.