Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lo scorso anno i fondi passivi sono stati più redditizi dei fondi attivi: dove vuoi mettere i tuoi soldi? | la tua guida

Lo scorso anno i fondi passivi sono stati più redditizi dei fondi attivi: dove vuoi mettere i tuoi soldi?  |  la tua guida

directory epargne.beGli investitori vogliono un ritorno sui loro soldi. A tal fine, i gestori di fondi possono investire in diversi modi: attivamente o passivamente. Ma cosa abbiamo trovato adesso? Gli investimenti passivi hanno reso più degli investimenti attivi, anche in un anno di mercato turbolento come il 2022. Ma dov’è la differenza? Perché gli investimenti passivi sono più redditizi? meno, directory epargne.be valutazione.

I gestori di fondi attivi vogliono sovraperformare il mercato. Pertanto, adeguano costantemente la composizione del proprio portafoglio di investimenti in modo che possa ottenere più di un determinato indice di borsa (ad esempio: più del BEL20, l’indice di riferimento della Borsa di Bruxelles).

I gestori di fondi passivi non vogliono sovraperformare un indice del mercato azionario, ma vogliono eguagliarlo. Pertanto, questi gestori cercano di mantenere tutte le azioni in quell’indice (esattamente nella stessa proporzione). Gli investimenti passivi sono più vantaggiosi perché i gestori di fondi hanno meno lavoro da fare. Allo stesso tempo, una strategia negativa porta stranamente a performance migliori, secondo i numeri di Morningstar, una società che analizza le performance dei fondi comuni.

Che rendimento puoi ottenere dai tuoi investimenti? Confronta l’offerta del Belgian Market Mutual Fund con la valutazione a 4 o 5 stelle di Morningstar.

Gli investimenti passivi sono tornati di più nell’ultimo anno

Il 2022 è stato un anno turbolento per il mercato azionario. Quindi ci si aspetterebbe che i gestori di fondi attivi sovraperformassero; Almeno, è la vecchia saggezza del mercato azionario. Ma non è sempre stato così, secondo la decima edizione europea dell’asset/liability barometer 2023 di Morningstar. Questo documento indica la performance di quasi 26.000 fondi attivi e passivi nel 2022.

READ  In Spagna lo sciopero di Ryanair si è protratto per altri 12 giorni: 15 voli cancellati e altri 175 posticipati

Anche in un clima senza precedenti del mercato azionario come lo scorso anno, quando gli indici azionari e obbligazionari globali di Morningstar sono scesi del 17%, solo il 29% dei gestori attivi è stato in grado di sovraperformare i gestori passivi. Tra le 43 classi di azioni esaminate da Morningstar, in media solo il 30,5% dei fondi attivi è stato in grado di sovraperformare le controparti passive.

Leggi anche: L’interesse su e-DEPO è salito al 3,10% ad aprile.

Le obbligazioni sono meno sensibili

A quanto pare, i gestori di obbligazioni hanno fatto un po’ meglio. In un contesto di tassi in rialzo, i gestori obbligazionari attivi sono stati in grado di ridurre il rischio di tasso d’interesse acquistando debito a breve termine. Sono le obbligazioni il cui prezzo è meno sensibile alle variazioni di prezzo. Chiaramente, in questo clima, i gestori passivi che seguivano gli indici nei diversi periodi erano svantaggiati.

Una nota interessante: è chiaro che i migliori risultati degli investimenti passivi nel 2022 costituiscono un fenomeno europeo. Nell’edizione statunitense dell’Asset/Liability Barometer 2023, il 43% dei fondi attivi sovraperforma le controparti passive.


READ  Partenza temporanea per Ryanair: la reazione dell'aeroporto di Bruxelles

Maggiori informazioni su Guide-epargne.be:

Perché ancora una volta i risparmiatori scelgono l’assicurazione di risparmio Sezione 21?

Che rendimento puoi ottenere mettendo da parte 50 euro al mese?

Investire senza incidenti: modi per controllare il rischio

Questo articolo è offerto dal nostro partner Guide-epargne.be. Guide-epargne.be è un comparatore indipendente di prodotti bancari e cerca tariffe competitive e migliori.