Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La guerra in Ucraina: l’esercito ucraino resiste grazie alle armi russe

Questa affermazione è sorprendente: il numero di armi russe utilizzate dall’esercito ucraino supera, per alcuni equipaggiamenti, quelle fornite all’Ucraina da paesi stranieri. Lo dice il Wall Street Journal. In un articolo pubblicato mercoledì.

Questo è il caso, secondo il quotidiano americano, di carri armati, veicoli corazzati e veicoli di fanteria: a volte il numero di tali equipaggiamenti di origine russa è così significativo, che è due volte superiore al numero di armi dei paesi che supportano l’ucraino esercito. . Il ministero della Difesa britannico ha confermato che più della metà dei veicoli corazzati utilizzati dall’esercito ucraino saranno quindi ex veicoli corazzati russi.

È stato riferito che l’Ucraina ha confiscato 460 carri armati, 92 fucili e 195 veicoli corazzati per il trasporto di personale, che supera il totale fornito dalle spedizioni di armi occidentali.

Inoltre, secondo il Wall Street Journal, alcuni di questi veicoli blindati sono stati ridipinti con la croce ucraina, al posto della sigla Z, simbolo del bombardiere russo.

La Russia sarà ora il primo fornitore di armi alle forze ucraine? Secondo i funzionari ucraini, è stata l’offensiva lanciata dalle forze di Kiev nelle ultime settimane che ha permesso ai soldati ucraini di sequestrare centinaia di unità militari russe, che sono state abbandonate durante il rapido ritiro delle truppe da Mosca.

Quindi, il bottino di guerra, che in modo tangibile consente all’esercito ucraino di recuperare vasti appezzamenti di terra nella regione di Donetsk.

READ  I rapporti degli esperti confermano il solo coinvolgimento del suo cane, Curtis