Aprile 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Gruppo Eitam cerca di attrarre nuove gemme nel proprio acceleratore

Il Gruppo Eitam cerca di attrarre nuove gemme nel proprio acceleratore

Il Gruppo Eitam sta lanciando il reclutamento del quinto lotto del suo programma di accelerazione di startup chiamato WeDareLab. L’azienda francese (Etam, Undiz, Maison 123, Livy, ecc.) è alla ricerca di startup per sostenere la sua crescita. Dal suo lancio nel 2021, il sistema ha supportato 13 aziende che operano nel mondo della lingerie, della moda e della tecnologia, tra cui Albertine, We Are Jolies, Liberare, Lolo Paris, Chlore, Flair, Brarista…

Gruppo Eitam

Le candidature delle startup interessate devono essere presentate entro il 30 giugno 2024. Un massimo di cinque startup saranno selezionate per aderire a WeDareLab, da una giuria composta da esperti del gruppo. La decisione verrà presa a settembre e l'inizio del programma è previsto per novembre.

Le startup partecipanti vengono supportate per otto mesi su due o tre progetti chiave per la loro crescita, che si tratti di sourcing, strategia di acquisizione o apertura del loro primo negozio. Beneficiano di consulenza (tutoraggio, formazione, workshop, ecc.), accesso agli uffici, a un laboratorio e a un laboratorio tessile.

“È con grande orgoglio che diamo il benvenuto a imprenditori provenienti da tutta Europa nella nostra sede e consentiamo loro di beneficiare della nostra esperienza, rete e conoscenza secolari. Il trasporto e la condivisione sono al centro dei valori della nostra azienda di famiglia. Anche queste startup di nuova generazione hanno molto da insegnarci e sono per noi una vera fonte di ispirazione”, ha commentato Alexis Gurdjian, Vice Direttore Generale del Gruppo Etam.

Dopo aver inizialmente preso di mira solo i marchi di lingerie, WeDareLab ha aperto lo scorso anno alle startup tecnologiche. Ad esempio con Recyc'elit, che ha sviluppato un processo brevettato per riciclare tutti i tipi di rifiuti tessili a base poliestere, o anche Elyn, che offre uno strumento per migliorare la gestione dei resi negli e-commerce con soluzioni di rimborso alternative.

READ  Hogwarts Legacy arriva su Nintendo Switch

Le 13 startup incubate sono ancora attive oggi e alcune hanno visto progressi interessanti. Come Lolo Paris, il brand che propone 60 taglie di reggiseno, che nel 2024 prevede di aprire uno showroom parigino, installando pop-up a Parigi e sbarcando in diversi negozi Etam.

Tutti i diritti di riproduzione e rappresentazione sono riservati.
© 2024 FashionNetwork.com