Aprile 18, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un'auto Tesla schiacciata da un'enorme statua preispanica: “La mia idea era provocare Elon Musk”

Un'auto Tesla schiacciata da un'enorme statua preispanica: “La mia idea era provocare Elon Musk”

“La mia idea era quella di realizzare un'opera che emozionasse Elon Musk”, dice l'artista messicano Chavis Marmol della sua creazione di un certo tipo, ovvero l'auto elettrica Tesla da 40.000 dollari, che viene schiacciata da una colossale testa di ispirazione preispanica. centro di Città del Messico.

Lo scultore 42enne, Marmol (marmo in spagnolo), non ha mai posseduto un'auto e si sposta in bicicletta. Lo scultore ha scaricato la statua da nove tonnellate utilizzando una gru su una Tesla 3 blu, uno dei modelli prodotti dall'azienda del miliardario americano.

Rivolgendosi a Musk in tono sarcastico, il messicano spiega il senso del suo stile artistico: “Guarda cosa faccio alla tua maledetta macchina con questa testa meravigliosa, che è più grande di te e delle tecnologie dilaganti”, dice l'artista che lo ha contattato. All'Agence France-Presse in Spagna, dove partecipa ad una mostra.

La sua statua è ispirata alle teste colossali lasciate dalla civiltà Olmeca, la cultura più antica in quello che oggi è il Messico, risalente a 3000 anni fa. Resti della cultura olmeca si possono trovare nel sud-est del paese. Una mostra sugli Olmechi è organizzata a Parigi nel 2021.

L'intervento è stato realizzato nella zona trendy di Roma, in pieno centro città. Solo un anno fa, Musk annunciò la costruzione di una “megafabbrica” a Monterrey, la capitale industriale del nord.

Opera di Chaves Marmol ©AFP o dei suoi licenziatari

Un sogno artistico

L'installazione, che alcuni critici hanno definito “surreale” o meritevole di un intervento “extraterrestre”, è ospitata da Colima 71, un'istituzione a metà tra un classico hotel e un centro d'arte. Il video mostra il momento in cui la testa scontra gradualmente con il tetto dell'auto. Le batterie sono state rimosse per evitare qualsiasi incidente.

READ  Più siamo, meglio è...: cosa vi propone Le Comptoir questo mese (novembre 2023)? -Mondo di Warcraft

La prima sfida è stata l’acquisto di un’auto che aveva un prezzo di mercato usata di $ 40.000. Il nome del beneficiario che ha reso possibile il lavoro viene mantenuto riservato.

La sfida successiva è stata trovare la pietra. Inizialmente pesava 12 tonnellate, pesava solo nove tonnellate dopo che l'artista scolpì il teschio, gli occhi enormi e le labbra spesse.

Margarita Onjay, direttrice artistica di Colima 71, afferma di essersi “innamorata” del lavoro dell'artista. Chiede: “Come mi sento quando vedo questo? Cosa significa Tesla per me? Cosa significa fondare una fabbrica Tesla a Monterrey? Cosa ci ispira Musk?”

Lo scultore afferma provocatoriamente di non aver nulla a che fare con la bruciatura di 40.000 dollari perché “non erano soldi miei”. “Questo è il lato meraviglioso dell'arte. Puoi permetterti di fare queste atrocità.”

In Messico, l'arte “VIP” (video, installazioni e performance) è stata denunciata come fraudolenta dalla critica Avelina Lesper, che nel 2022 ha pubblicato un articolo contro “Fraud in Contemporary Art”.

Attacca il fatto che l’arte VIP sia “un’arte ingannevole sostenuta dalla mediocrità, dalla speculazione economica e dal clientelismo”.

“Se l'opera d'arte ti commuove abbastanza da sentirla o pensarci, allora penso che serva al suo scopo, e non ci sono molte domande da porre sul prezzo o sul costo”, dice Onjay delle potenziali critiche contro il lavoro di Marmol.

L'idea è chiaramente che l'immagine provocatoria di una Tesla distrutta arrivi a Elon Musk. “Sarebbe incredibile per lui vedere la sua macchina”, sorride il manager.