Maggio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I meteoriti rivelano la storia nascosta del sistema solare!

I meteoriti rivelano la storia nascosta del sistema solare!

Poco dopo la formazione del sistema solare, i pianeti che lo compongono erano molto più vicini tra loro di quanto lo siano oggi. Tuttavia, gli studiosi hanno ancora poca comprensione delle dinamiche migratorie avvenute all’inizio della sua storia. Grazie all'analisi dei meteoriti, un team di scienziati suggerisce che queste grandi migrazioni siano avvenute tra 60 e 100 milioni di anni dopo la formazione del sistema solare. Queste migrazioni potrebbero aver permesso la formazione della luna…

Il nostro sistema solare si è formato circa 4,6 miliardi di anni fa. Inizialmente, il giovane Sole era circondato da un enorme disco di materia, chiamato disco protoplanetario. Nel giro di pochi milioni di anni, il materiale nel disco inizia a riunirsi per formare per la prima volta planetesimi (pianeti). EmbrioniEmbrioni pianeti), poi interi pianeti. La composizione del giovane sistema solare allora era molto diversa da quella odierna: secondo il modello più accettato dagli scienziati planetari, Pianeti giganti gassosiPianeti giganti gassosi (Giove, SaturnoSaturno, UranoUrano et al NettunoNettuno) Erano molto più vicini al sole di quanto lo siano oggi!

Meteoriti per ripercorrere la storia del sistema solare

Se questo modello, noto come “Beautiful Model”, sembra plausibile alla maggior parte degli scienziati planetari, non sappiamo esattamente quando sono avvenute queste migrazioni. La questione può sembrare secondaria a prima vista, ma gli scienziati le attribuiscono grande importanza: attraverso le interazioni gravitazionali tra diversi corpi planetari, queste migrazioni hanno infatti generato importanti moti in diverse regioni del sistema solare, portando in particolare verso di sé numerosi planetesimi. La regione interna del sistema solare (dove si trova la Terra, tra gli altri luoghi).

READ  Meteo: diverse decine di chilometri sulla E42 e molti disagi per la neve

Gli effetti di queste migrazioni sono ben noti, come testimoniano i numerosi crateri presenti sulla superficie terrestre colorecolore È causato da quello che gli scienziati chiamano il Grande Bombardamento Tardivo. Secondo varie ipotesi, questo massiccio rifornimento di planetesimi nella regione interna del sistema solare potrebbe aver portato sulla Terra grandi quantità di elementi volatili, compresa l’acqua, essenziale per la vita come la conosciamo.

Circa 4 miliardi di anni fa, un'ondata di asteroidi invase il sistema solare interno durante un periodo chiamato Grande Bombardamento Tardivo, provocando massicce collisioni con la Luna, ma anche con i pianeti terrestri del sistema solare interno come Mercurio, Venere, Terra, e Terra. Marte. © Massachusetts Institute of Technology

Tuttavia, rimane estremamente difficile ricostruire la storia del sistema solare nell’arco di diversi miliardi di anni. Per costruire le loro teorie, gli scienziati hanno eseguito simulazioni per comprendere le combinazioni di processi che potrebbero portare alla loro formazione attuale. Per comprendere meglio la storia dinamica del sistema solare, un team di scienziati ha cercato di combinare osservazioni, simulazioni e studi MeteoritiMeteoriti. Presentano i loro risultati sulla rivista Scienze.

Si sono concentrati su un tipo di meteorite con una composizione molto simile a quella della Terra, che è… CondriteCondrite Enstatite. Le condriti sono tra i meteoriti più primitivi e questa somiglianza nella composizione suggerisce che le condriti enstatiti probabilmente si sono formate vicino alla Terra. Questo viene fatto conducendo studi spettroscopici utilizzando TelescopiTelescopi Sulla Terra, gli scienziati hanno collegato questi meteoriti alla loro fonte: una famiglia di frammenti nella fascia degli asteroidi noti come asteroidi, i cui membri più grandi sono asteroidi.asteroideasteroide (161) Attore. Secondo il team, questa famiglia probabilmente è nata da una collisione catastrofica, che ha distrutto il corpo dei genitori in diversi frammenti, il più grande dei quali si ritiene sia Athor. Secondo questi dati, il corpo originario di questa famiglia si formò inizialmente nelle vicinanze della Terra… prima di finire in… fascia di asteroidifascia di asteroidifra OrbiteOrbite Marte e GioveGiove.

READ  Una meteora attraversa il cielo dell'Ontario

Le migrazioni planetarie sono i fattori principali?

Per spiegare come Athor sia finito nella fascia degli asteroidi, gli scienziati hanno testato diversi scenari utilizzando simulazioni. Dicono che la spiegazione più probabile è che la migrazione di Athor sia stata dovuta all'instabilità gravitazionale che ha spostato i pianeti giganti nelle loro orbite attuali. L'analisi dei meteoriti ha dimostrato che questo processo non si è verificato fino a 60 milioni di anni dopo la formazione del sistema solare. Precedenti studi sugli asteroidi nelle vicinanze di Giove hanno concluso che la stessa instabilità gravitazionale deve essersi verificata 100 milioni di anni prima della nascita del sistema solare. Conclusione: le migrazioni dei pianeti gassosi giganti sono iniziate tra 60 e 100 milioni di anni dopo la nascita del sistema solare!

Questa conclusione sembra concordare con una serie di osservazioni: secondo i modelli più ampiamente accettati, la Luna probabilmente si è formata durante questo periodo, dai detriti risultanti dalla collisione tra la giovane Terra e un pianeta delle dimensioni di Marte, a.k.a. TheaThea. Determinare con precisione il periodo di instabilità OrbiteOrbite Potrebbe avere implicazioni importanti, soprattutto per determinare quando si sono evolute alcune caratteristiche del sistema solare.

A seconda delle ipotesi, alcuni scienziati indicano che la presenza della Luna ha avuto un ruolo importante nell'emergere della vita sulla Terra. Altri tendono a credere che la maggior parte dell'acqua negli oceani della Terra sia stata importata durante l'era glaciale Grande bombardamento tardivoGrande bombardamento tardivo. Quindi forse l’emergere della vita sulla Terra non sarebbe stato possibile senza la migrazione dei pianeti giganti?

READ  Soppressione delle vaccinazioni sanitarie obbligatorie: una 'situazione inquietante'