Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Golf, al quale fortunatamente siamo scampati

Golf, al quale fortunatamente siamo scampati

Con il Maggiolino nasce il marchio Volkswagen. Modello pionieristico, successo globale incl Il lungo periodo iniziato nel 1938 e terminato in Messico nel 2003, con oltre 21,5 milioni di unità vendute, è stato sia un punto di forza che di debolezza.. Per gli ingegneri del marchio di Wolfsburg, sostituire la People's Car è stata una vera sfida. Trasportare la Volkswagen Golf, che nel 2024 festeggerà il suo cinquantesimo anniversario, è stato tutt’altro che facile. Ecco le fasi principali.

In tema di stile, infatti, il registro formale aggraziato che era in voga all'epoca dagli anni Trenta agli anni Sessanta è passato di moda negli anni Settanta, e ad esso si è aggiunta la tecnica. Il motore montato posteriormente e l'architettura di propulsione del Maggiolino furono seriamente compromessi, in particolare dalla Mini nata nel 1959. L'intelligente macchina inglese con il suo meccanismo trasversale sotto il cofano anteriore sapeva meglio di chiunque altro come comprimere il volume abitabile in dimensioni ridotte.

Per un po' c'era un piccolo Maggiolino in programma

Prototipo Volkswagen EA48© Dott

Inoltre, nell’estate del 1953, Il progetto EA48 codificato internamente delinea la ricerca per un piccolo veicolo da traino che inizialmente sarebbe dovuto prendere posto nella gamma sotto il Maggiolino. C'era anche un motore diesel, una tecnologia all'avanguardia per un'auto da città all'epoca, che venne testato sotto il cofano. Ma il prototipo non raggiunse mai la produzione in serie e, dopo numerose prove su strada, l’idea fu abbandonata nel 1956.

Golf con motore boxster..

Modello Volkswagen EA266 con il motore posizionato centralmente sotto l'abitacolo.© Dott

Dieci anni dopo, Nell'estate del 1966 questa volta fu Porsche a prendere in considerazione la possibilità di sostituire il Maggiolino. L'EA266 inizia quindi con un'architettura meccanica davvero unica. All'epoca, Porsche aveva un progetto per una piccola berlina alimentata da un motore a quattro cilindri raffreddato ad acqua nella parte anteriore e da una trasmissione sull'asse posteriore.

READ  Cambiamenti sulle nostre strade: gli automobilisti devono essere più vigili durante la guida

La proposta fu respinta dal consiglio di amministrazione della Volkswagen, così come la proposta di un'auto con motore anteriore trasversale e trasmissione alle ruote anteriori. Di fronte a questi rifiuti, Porsche immaginò una city car con motore centrale posizionato longitudinalmente sotto il pavimento dietro i sedili anteriori. Una posizione specifica garantisce le prese d'aria di raffreddamento situate sotto i parafanghi posteriori sopra le ruote posteriori. immagine

I prototipi Volkswagen EA266 sono nel bel mezzo della fase di test.© Dott

Ma al termine dei test, nell'abitacolo veniva dissipato calore, rumore e vibrazioni, con conseguente scarsa accessibilità alla meccanica e di fatto maggiori costi durante le operazioni di manutenzione. Per completare il quadro, la distribuzione dei pesi può rendere la guida particolarmente pericolosa su strade bagnate. Molte lamentele non allertarono immediatamente l’amministrazione, che interruppe il progetto solo nel 1971.

Ecco il predecessore del golf!

Nel 1969 il prototipo Volkswagen EA276 avrebbe dovuto sostituire il Maggiolino, insomma la Golf del futuro.© Dott

In parallelo, Dal 1969 è in carica il progetto EA276. Questa volta il motore raffreddato ad aria si trova sotto il cofano anteriore. L'arco cubico ricorda le berline Fiat degli anni '60, che espansero la loro carriera in Russia con il marchio Lada. C'è anche un po' di Zastava Yugo in questo disegno.

Mentre al contrario, la parte posteriore con il suo spesso pannello laterale evoca lo spirito della coupé sportiva brasiliana Volkswagen SP (vedi la nostra gallery fotografica). In Volkswagen abbiamo l'arte della pratica, della saggezza e del riciclaggio L'EA276 che inizialmente doveva dare vita alla Golf fungerà invece da alter ego low cost destinato al Sud America, la Volkswagen Gol.immagine

READ  Dopo Belvius, KBC ha aumentato i tassi di risparmio
Il montante del quarto posteriore della VW EA276 è particolarmente privo di destrezza.© www.storia-delle-auto.com

È il signor Giorgetto Giugiaro che viene in soccorso con un design perfettamente equilibrato e spigoloso che farà una dichiarazione. Negli anni '70, I designer italiani erano un riferimento. Per vostra informazione, in casa Peugeot, le linee della 104 nata nel 1972, in gara per la Golf, sono opera di Paolo Martin per conto di Pininfarina.

Bellezza italiana

Nel 1974 la Volkswagen presentò la Golf 1 il cui abito fu disegnato da Giorgetto Giugiaro©Volkswagen

Le linee della Volkswagen Golf 1 si sono sviluppate bene e il marchio ha commercializzato la sua berlina di punta anche in Sud Africa fino al… 2009. Una carriera impressionante lunga 35 anni, 30 in meno del Maggiolino, ma l'invecchiamento della Golf fu ancora più rapido.

Leggi anche. Questo è un Paese dove la Volkswagen Golf 1 è rimasta in catalogo per 35 anni!