Febbraio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gol del Diavolo all'estero: gol di Lukaku e Obinda, e continua Meunier

Gol del Diavolo all'estero: gol di Lukaku e Obinda, e continua Meunier

È tornato! È muto dal 23 dicembre e non ha segnato un solo gol in campionato nel 2024. Un periodo di siccità durato quattro partite. Oltre a questa mancanza di gol, è stata la prestazione a preoccupare particolarmente. Big Rom è stato tenuto lontano dalla palla ed era frustrato dalla sua mancanza di influenza sul gioco della sua squadra.

Contro l'Hellas Verona si è rifatto. In realtà ha fatto quello che sapeva fare meglio: ha segnato un gol. Dopo l'ottimo lavoro di El Shaarawy, ha concluso il lavoro magnificamente. Poi è stato molto coinvolto nella gara, soprattutto sul gol di Pellegrini che era alla base del gioco. Senza Mourinho eravamo curiosi di vedere cosa aveva in mente De Rossi per i Red Devils. Possiamo stare certi che sarà uno degli uomini più importanti della leggenda romana.

Luis Obinda (Lipsia): 7,5/10

Dopo una ripresa un po' deludente nonostante la forte attività, il sostituto di Romelu Lukaku in nazionale ha ripreso la sua marcia in avanti. Se il suo primo tiro è stato bloccato all'inizio della partita (5), non ha esitato nella ripresa a restituire il vantaggio alla sua squadra (56). Partito dal proprio rettangolo, il Diavolo Rosso da lontano ha fatto seguito ad un fulmineo contropiede del Lipsia con uno scatto verso la porta avversaria. Nel punto giusto per ricevere la palla, ha tirato un cross direttamente al portiere avversario con il piede sinistro. Semplice ed efficace. Questo risultato gli permette di raggiungere il traguardo di 12 gol in Bundesliga, un traguardo raggiunto dal maggior numero di giocatori belgi in Bundesliga dai tempi di Emil Mbenza durante la stagione 2000-2001. L'Openda si è sicuramente adattata bene al campionato tedesco.

READ  Roland-Garros: una nuova arma nell'equipaggio di David Goffin

Leandro Trossard (Arsenal): 7/10

Holder, l'attaccante ha fatto la sua partita. Anche se sembrava un po' frustrato durante una parte dell'incontro. Soprattutto perché nel primo tempo non ha creato molte occasioni, a parte un rimpallo. O di una grande prospettiva che gli manca goffamente.

Ma dopo pochi minuti, il talento ha parlato. Ben trovato dopo un passaggio brillante di Gabriel Jesus, Leandro si è posizionato come Trussardinho e ha bloccato a terra il suo avversario. Prima di finire il lavoro con equanimità. Un gol bellissimo, il quarto in campionato.

Leandro Trossard spegne la sua prima candelina dicendo: “Un anno meraviglioso per me”.

Koen Casteels (Wolfsburg): 7/10

Non può incolparsi di nulla, ma rimarrà comunque deluso dopo l'incontro. All'inizio della partita, il potenziale futuro titolare ha accelerato rapidamente mettendo a segno un tiro brillante con un colpo di testa dal rettangolo piccolo (minuto 21). Mentre era a terra, un altro attaccante dell'Heidenheim lo ha seguito per pareggiare ma era in posizione di fuorigioco e il pareggio è stato annullato. Poco prima dell'intervallo, Castiles ha effettuato un'altra parata, in modo molto simile, anche se meno difficile (45esimo). Nel frattempo, il portiere non ha potuto fare nulla quando uno dei suoi difensori ha accidentalmente tagliato un cross sul primo palo e lo ha messo nella propria rete.

Thomas Meunier (Borussia Dortmund): 7/10

Rifondato per la quinta volta consecutiva, e aiutato dall'assenza di concorrenti diretti, il Red Devil ha dimostrato al suo allenatore di potersi fidare offrendo una prestazione forte. Per tutta la partita, la sua combinazione con Malen ha aiutato il Borussia a essere pericoloso. Dopo una buona combinazione con lui, Meunier ha inviato un passaggio al momento giusto a Volkrug, che non è riuscito a sfruttare la sua occasione (33). Pochi minuti dopo, Meunier tenta la fortuna da solo su calcio d'angolo, ma la sua posizione di partenza non gli permette di trovare un buon angolo di tiro (37a posizione). È solido in difesa e rimane fiducioso anche se il suo futuro rimane incerto.

READ  Formula 1 | Russell su una Mercedes F1 potrebbe essere una risorsa... per la Red Bull

Thomas Meunier: Cinque periodi consecutivi ma presto i problemi torneranno

Uriel Mangala (Nottingham Forest): 7/10

Allo stesso prezzo, è stato l'eroe della sua squadra contro il Brentford. Ma il tiro del centrocampista, sul 3-2, ha sfiorato il palo avversario. Per il resto ha corso molto e ha avuto un buon incontro. Ha commesso un errore un po' goffo sulla punizione di Ivan Toney. È stato anche responsabile di aver imbavagliato l'aggressore negli angoli. Un compito difficile perché ha lasciato andare il suo uomo con una grande possibilità.

Johan Bakayoko (PSV): 7/10

Decisamente titolare come è stato per quasi tutta la stagione, l'esterno destro ha dimostrato di saper segnare anche… di testa. Da un'altezza di 79 metri, il Diavolo Rosso si è posizionato perfettamente sul primo palo per colpire di testa un cross sull'angolo opposto e segnare il suo sesto gol stagionale in tutte le competizioni. Il resto gli è stato più difficile perché i suoi tiri sono stati bloccati. Meno influente del solito, poiché ha tentato solo tre dribbling in tutta la partita e ci è riuscito due volte.

Quando un ex disco infrange l'impresa storica di Bakayoko e dell'Eindhoven: “Una bella emozione”

Non hanno giocato molto:

Per la terza volta consecutiva, Olivier Demann (Werder Brema) è entrato in panchina all'inizio della partita questo fine settimana. Contro il Bayern Monaco, l'ex giocatore del Cercle Brugge è entrato come sostituto all'ultimo minuto di gioco, nonostante la quadrupla vittoria in coppa di pochi giorni fa. Michy Batshuayi (Fenerbahce) ancora una volta ha dovuto accontentarsi delle briciole del torneo. Questo fine settimana, il battitore aveva diritto a giocare per venti minuti.

READ  L'Anversa perde due punti al Sint-Truiden

Non hanno giocato

Prossima partita per Jeremy Doku et al Kevin De Bruyne (Manchester City) si giocherà il 31 gennaio. Affronteranno BurnleyAmeen Al-Dakhil. Un giorno prima di questo incontro, l'Aston Villa con Leandro Dendoncker et al Turi Tielemans Affronterà il Newcastle. nello stesso giorno, Amadou Onana (Everton) affronterà Timothy Castagne (Fulham). Nella seconda sezione, Va bene Fayez Lunedì sera il Leicester City giocherà contro l'Ipswich Town.

In Italia, Carlo di KettlerChe ancora una volta ha ritrovato il sorriso per l'Atalanta, giocherà il 27 gennaio contro l'Udinese. Alexis Velieri (Bologna) affronterà il Milan il prossimo fine settimana.

Aster Frankx (Wolfsburg) non era nel girone questo fine settimana poiché era stato squalificato, dopo aver ricevuto diversi cartellini gialli.

Il torneo non è ancora ripreso in Arabia Saudita. Yannick Carrasco (Al-Shabab) dovrà attendere metà febbraio prima di tornare in campo nel corso di una riunione ufficiale.

Matz Sells (Strasburgo) non era presente alla riunione della Coupe de France a Clermont. Ha assistito al successo della sua squadra dagli spalti. Thiate (Rennes) è stato squalificato durante la vittoria ai rigori della sua squadra contro l'Olympique Marsiglia.

Sono rimasti feriti

E Thibaut Courtois (Real Madrid) ha ripreso gli allenamenti in campo ed è ancora lontano dal rientro in squadra. colpito al ginocchio, Dodi Lukebakio (Siviglia) non tornerà per alcune settimane.