Gennaio 20, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fibra ottica in Belgio: perché accelera la sua diffusione?

La nostra società è sempre più dipendente dalle tecnologie digitali. Il cambiamento era già rapido prima della crisi sanitaria, ma da allora è diventato più visibile poiché i bisogni continuano a crescere. Pertanto, l’affidabilità e la velocità delle connessioni sono importanti a tutti i livelli. Aziende, scuole, organizzazioni, privati, ecc. Siamo tutti preoccupati. Il lavoro a distanza è una realtà per molti cittadini, così come la formazione a distanza e tutto questo, a volte, con molti di loro sotto lo stesso tetto.

A fronte di questi primi elementi, e questo è probabilmente correlato, BIPT (Istituto belga dei servizi postali e delle telecomunicazioni) Recentemente annunciato il lancio di a sito web di informazioni in fibra ottica. Perché questa comunicazione? Il Belgio è a un punto di svolta nello sviluppo della tecnologia a banda larga? Le reti di cavi in ​​rame o coassiali hanno raggiunto il limite? Sono stanchi? Possiamo vederlo…

situazione attuale

il Gli ultimi dati dell’OCSE sul tasso di penetrazione globale della fibra ottica a banda largaSi scopre che il Belgio è in ritardo. Questo rapporto mostra i numeri per il 2018, 2019 e 2020. La situazione è cambiata da allora, ma è certo che collegare l’intero Belgio con questa tecnologia richiederà tempo e denaro.

All’inizio di dicembre 2021, il ministro delle Comunicazioni Petra de Sutter ha delineato quanto segue:Appena il 6,5% del nostro Paese è connesso alla fibra ottica.

Per BIPT, conferma a La pubblicazione è ancora limitata. I numeri pubblicati da Consiglio d’Europa FTTH, elenca il 5,63% di FTTH (fiber to building (residenziale)) / B home (indirizzi collegabili a una rete in fibra). Questi numeri risalgono al 2020. Anche in questo caso, è probabile che questi numeri siano aumentati da allora.

Nel terzo trimestre di quest’anno, Proximus ha annunciato di aver collegato 686.000 famiglie con fibra ottica.

l’L’Istituto belga dei servizi postali e delle telecomunicazioni sta sviluppando una mappa in fibra ottica del Belgio. Permetterà di pianificare il dispiegamento di connessioni FTTH (Fiber to the Home). Questa carta sarà presto disponibile su BIPT .portale dati.

Abbastanza, ma non per molto

Guardando questi numeri, non possiamo davvero dire che il Belgio abbia preso il comando in termini di fibre ottiche. Si può addirittura parlare di un ritardo rispetto ad altri Paesi come Olanda, Portogallo, Spagna o Francia. Ma è serio su tutto questo?

Non lo diremo subito. L’Europa si è posta l’obiettivo di connettere tutti i cittadini a una rete da 100 Mbit/s entro il 2025. In Belgio, siamo lì da molto tempo, siamo addirittura al di sopra della media europea, come ci ricordano Dennis Bornau, presidente del Telecom Industries Group di Agoria (il consorzio delle aziende tecnologiche – ne fanno parte gli operatori). Con alcuni operatori le velocità possono essere maggiori. Per quanto riguarda le grandi aziende, utilizzano altre tecnologie dedicate alla fibra.

READ  Abbonati Netflix presi di mira da una nuova truffa

Collegamento a: Belgio nell’indice della società e dell’economia digitale


In breve, l’opinione degli esperti consultati è che il Belgio non è molto indietro in termini di infrastruttura di rete. La prova di ciò è che durante i periodi di confinamento e altre misure legate alla crisi sanitaria, la rete esistente (reti in cavo e in rame) ha resistito e ha permesso a molti cittadini di continuare le proprie attività in condizioni abbastanza buone. Tuttavia, le richieste si sono sviluppate molto più velocemente di quanto immaginato, soprattutto dopo l’emergenza Covid-19.

La videoconferenza è un buon esempio di comprensione di questo sviluppo. Le reti esistenti non hanno le stesse capacità di input e output (download/upload), stiamo parlando di un flusso asimmetrico. Attualmente, le velocità di download raggiungono spesso i 100 Mbit/s e tra 20 e 40 Mbit/s per ciò che può essere trasmesso in rete. Capirete, durante le sessioni di lavoro a distanza, che se siete in tanti nella stessa casa in videoconferenza, la ricezione dell’immagine non dovrebbe creare troppi problemi, e d’altronde la trasmissione di flussi video diversi può diventare complicata. A questo si aggiunge il software offerto da piattaforme video, giochi online, ecc.

Un altro svantaggio delle reti esistenti, queste tecnologie dipendono dalla distanza tra la casa e l’armadio stradale. Inoltre, la larghezza di banda della rete in cavo deve essere condivisa anche con i vicini, il che può avere un impatto sulla capacità della linea nelle ore di punta, diversamente dalle fibre ottiche.

Vantaggi delle fibre ottiche

Le fibre ottiche consentiranno di viaggiare più velocemente e con un flusso simmetrico. Ciò significa velocità identiche in entrata e in uscita dalla rete. a Dennis BornauLa tecnologia in fibra ottica è imbattibile in questo campo. Sicuramente in futuro, per soddisfare le esigenze sempre più importanti in termini di utilizzo della banda e anche dell”home office’ o della possibilità di lavorare insieme facendo le stesse cose a casa, una connettività simmetrica così ad alte prestazioni può essere soddisfatta solo dalla fibra ottica o Altre tecnologie che si evolvono nel tempo“.

READ  Lo sciopero continua in almeno 40 negozi Carrefour

Proximus offre attualmente una velocità massima di 1 Gbps, ma la fibra è in grado di fornire velocità ancora più elevate. Per poter confrontare le tecnologie, l’operatore attuale fornisce questo esempio sul proprio sito: Con una connessione a 1 Gbps, puoi scaricare un film da 1,5 Gbps in soli 12 secondi, mentre a velocità convenzionali (70 Mbps) ci vorrebbero circa 3 minuti.Tieni presente che se la velocità della fibra è importante, è comunque necessario che la tua rete domestica esistente accetti tali velocità, in particolare tramite Wi-Fi.

2030 nuovi standard

I nuovi standard europei puntano a una super velocità di 1 Gbit/s entro il 2030. Per raggiungere questo obiettivo, “È la fibra che deve essere stesa“, identifica il responsabile del gruppo Telecom Industries all’interno dell’Agoria. Cominciamo a capire meglio l’importanza e la comunicazione sulla diffusione della fibra in Belgio.

Come nel caso di Proximus dove Vincent Licopi, Direttore Strategia della Divisione Rete definisce: “Non abbiamo altra scelta, da qualche parte, che passare alla fibra per farlo. La buona notizia è che la fibra è, se così posso dire, il mezzo più efficace per fornire larghezza di banda.Questo specialista spiega che questa tecnologia non è sensibile alle interferenze con altre apparecchiature, non produce radiazioni e consuma poca elettricità.Il problema è che idealmente dovrebbe essere distribuito ovunque nel Paese ed entrare anche nelle case e negli appartamenti di tutti i cittadini.“.

Alla fine del 2019, Proximus ha deciso, dopo lunghe discussioni dovute a un investimento particolarmente ingente, di accelerare lo spiegamento delle fibre in Belgio. Ben presto, il paese è stato bloccato a causa del coronavirus. Questo mostra l’evento che ha confermato la scelta dell’azienda di implementare la fibra ottica Vincenzo Licope.È stato un elemento di valorizzazione, conferma e accelerazione delle esigenze dei clienti che ha solo confermato la necessità, ma la decisione è già stata presa perché tutte le tendenze mostrano che il traffico continua ad aumentare.“.



3 foto





© rtbf

La diffusione delle fibre ottiche in Belgio

Servizi Internet per fibre ottiche per la casa (FTTH o Fiber To The Home), Proximus è attualmente l’attore principale (da solo o tramite joint venture con Fiberklaar nelle Fiandre e UniFiber in Vallonia). Ha cominciato a diffondersi nelle principali città. Ciò richiede tempo e lavoro significativi (apertura di marciapiedi, ecc.) e dove sono richiesti permessi. Tale rete viene implementata solo una volta in un secolo, come ci viene detto nell’attuale operatore. Bisognerà anche convincere i cittadini che potrebbe anche essere necessario fare dei lavori per portare la fibra in casa.

L’obiettivo è coprire il 70% delle famiglie e delle piccole imprese con questa tecnologia entro il 2028. L’investimento è stimato in 5 miliardi di euro in 10 anni.

economicamente vitale

Fare una domanda è già rispondere. Dennis Bornau ci dice che la fibra ottica è una questione vitale per l’economia del Paese e la paragona alla diffusione del 5G per il segmento mobile. La connettività è associata alla digitalizzazione dell’economia e “Il mio numero Se non sai come trasferirlo, questo è ovviamente un problema‘, Aggiunge.

Questo esperto ritiene che gli usi attuali miglioreranno. Cita come esempi di teleconferenza, controllo remoto delle infrastrutture, interazione tra persone e interazione tra macchine”,Tutto ciò richiede il passaggio di informazioni e soprattutto richiede tempo reale e il tempo reale viene recuperato sia su 5G che su fibra ottica, perché i tempi di latenza sono molto più bassi. È essenziale poter sviluppare queste tecnologie il più rapidamente possibile.“.

Vincenzo Licopi, di Proximus, aggiunge che “È chiaro che esiste una relazione tra il livello di sviluppo economico dei paesi e l’infrastruttura digitale esistente nei paesi“.

Il costo per l’utente è maggiore?

Dipende dalla scelta dell’operatore. I costi di installazione a volte vengono visualizzati se il cliente sceglie una connessione durante la fase di distribuzione. Le tariffe mensili dipendono anche dall’offerta dell’operatore. Possono essere uguali o addirittura superiori ai prezzi attuali, ma generalmente a velocità più elevate.

Le fibre ottiche alla fine sostituiranno le tecnologie attuali?

BIPT ci dice che è molto possibile. Nelle aree in cui Proximus ha implementato la propria fibra, i servizi sulla sua rete in rame verranno disattivati ​​dopo pochi anni.

Per quanto riguarda la rete via cavo, può essere utilizzata ancora per un periodo di tempo più lungo, ma è anche probabile che nel lungo periodo venga sostituita dalle fibre ottiche.

Infine, va ricordato che il Belgio beneficia generalmente di una buona copertura attraverso le reti fisse. Il 99,1% delle famiglie ha accesso a velocità di almeno 30 Mbps e il 97,2% a velocità di almeno 100 Mbps. Ma ci sono anche aree in cui l’accesso a Internet è limitato. Queste zone meno coperte si vedono bene Atlante, Mappa della copertura di rete creata da BIPT.

Informazioni sulla newsletter

Ricevi le principali notizie ogni mattina.

ok