Giugno 19, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

DH ritrova il cantante belga “Angelique” Christian Vidal: “All'epoca vendevo più di Michel Sardou”

“La mia felicità sei tu. Giorno dopo giorno e per sempre, Angelique. La mia felicità sei tu. Notte dopo notte e per la vita, Angelique. Se Christian Vidal non significa niente per te, il suo soprannome Angelique risuona ancora in molte teste oggi.

Sempre Anche impulsivo a 73 (anche se sulla carta è un po' duro). “A causa della musica, ho perso la capacità di sentire“), la star degli anni '70 si esibirà in concerto a Bruxelles il 5 maggio alle 17 al Centro Culturale Auderghem. (Biglietti da 36,5 € a 41,5 €: www.ccauderghem.be Oppure tramite 02.660.03.03) In questo concerto a beneficio del Rotary Bruxelles e dell'organizzazione no-profit La Maison Bleue del Getty, sarà accompagnato da Morgan, la famosa corista di Claude Barzotti nota per il suo titolo all'Eurovision Contest del 1992 Vogliamo il violino Scritto da Rita. “Non ho mai cantato con lei prima, ma canteremo vari standard, in inglese e francese, Ma “Non Michel Drucker perché è più complicato essere invitato sul tuo divano.” “Con Morgan condivideremo anche un duetto, prima di concludere Grazie per la musica, Da Abba, per ringraziare la gente”.

“Angelique” è diventato un must ai concerti?

“Evidentemente Christian Vidal è Angelique. È stato il mio primo successo. All'epoca li chiamavamo i quadri. Non parlavamo di dischi, dicevamo: 'Quanti dischi hai venduto?'” Con il mio primo titolo, “A Little Sympathy”, avevamo già venduto 18.045 copie su Vogue. E' stato davvero bello. E poi mi è stata offerta Angelique. E lì abbiamo superato 1,6 milioni di copie. Ero numero 1 in Giappone, nei Paesi Bassi, ecc aveva un titolo davvero molto venduto. Abbiamo venduto più di Michel Sardou che all'epoca aveva appena pubblicato “La Maladie d'Amour”. Questo successo ha lanciato il giovane artista che ero e che sto ancora lavorando!

READ  Un bambino di Elon Musk non vuole portare il nome di suo padre

Non ti dà fastidio il fatto che a volte vieni abbreviato con questo titolo?

“No, quello che mi dà fastidio è che non sono stato io a scrivere la canzone ma i miei amici Armath e Albin. Non ne parlano molto ma questa hit è stata un ottimo processo per i nostri amici (ride)! piscina, ecc. No, ma avrei preferito scrivere.” Anche “Born to Be Alive” di Patrick Hernandez (sorride) Oggi vive ancora dei diritti d'autore Ma questo mi permette ancora di apparire in televisione, in particolare su France 3 o con Michel Provo in “Sur un air d'accordéon” (WEO) e trovare lavoro. Non è poi così male… gli anni '70 erano un'epoca diversa. Prima vendevamo dischi. Adesso dobbiamo ricorrere al carbone”.

Qual è la tua opinione sull'industria musicale oggi (streaming, ecc.)?

è finito. E sono davvero pessimo con la tecnologia, e Facebook… davvero, i computer non fanno per me. E poi, non so come vengono pagate adesso queste persone. Quando su una pagina su YouTube non c'è pagamento… non ho nessun commento su questa funzione… non ho soldi… ho questo, ogni parte, niente più sul sistema. Siamo fuori dal giro. Prima sapevamo che se avessimo venduto un disco, avremmo ottenuto royalty o copyright. “E qui non sappiamo niente.”

Ha anche aperto una scuola di canto (Le Petit Podium a Bruxelles), ha scritto un romanzo (La maison du Voyage astral) e si è dilettata in teatro (Méridien). che dire ?

«Quando le vendite diminuiscono, i produttori te lo fanno sentire… Così sono andato a teatro e ho seguito i corsi dell'Accademia di Anderlecht con Paul Florian e Jean Hyet (ndr: Madame Chapeau in Boseman's et Copignol). , Labiche e Sauvageon. Ma è meglio avere 30 anni e una buona memoria. Comunque è stata un'esperienza molto bella e questo mi ha permesso di restare in contatto con il mondo artistico e continuare a cantare. Ogni anno vedo i miei ex studenti e andiamo a mangiare insieme.

READ  Helen Segara parla della sua trasformazione fisica: 'Il mio viso è diverso'

Negli anni 2000 ti è stato chiesto di partecipare a dei tour Dente tenero e testa di legno. perché hai rifiutato?

“Ho avuto un problema con un ragazzo geloso…e ce ne sono tanti. Anche questo ragazzo, Michele Urso, aveva una canzone intitolata angelico Al suo gruppo che era uno dei pilastri del tour quindi mi è stato detto che era complicato… Poi sono andato a vederlo e Angelique non cantava per niente sul palco, cantava solo Pequod! Ma mi sono messo al suo posto, la mia Angelique era più popolare di sua moglie… Quindi non gli piacevo (ride) e ha bloccato un po' la cosa. Ma non importa…se non ho fatto questo tour è perché non avrei dovuto.

Oggi pensi alla pensione?

“Mi piacerebbe smettere per il mio 75esimo compleanno, vincere al Lotto e fare una bella vacanza… (ride) Ma a 75 anni sì, non voglio più andare a caccia di festival tira troppo l'elastico finché non fa spazio. Alla fine, devi restare finché la gente vuole vederti.

Un concerto per La Maison Bleue

“Abbiamo appena festeggiato il nostro quinto anniversario, quindi siamo ancora in evoluzione”, ha detto. Spiega Laurent Franks, capo del personale dell'istituto che accoglie venti adulti con disabilità mentale. Il Centro Vita, che ha dato vita a questo progetto, accoglieva le persone solo durante il giorno. Il problema con le persone carenti è l’invecchiamento o la scomparsa di coloro che li circondano. Quindi non sanno più come prendersi cura di lei. Pertanto, il centro ha avuto l'idea di creare un tetto per loro. Il nostro obiettivo oggi è garantire una vita migliore alle persone che accogliamo”.

READ  L'infanzia difficile, il ritratto e il personaggio di Playboy: i segreti indicibili del nuovo re Carlo III sotto la lente d'ingrandimento

Il ricavato del concerto di Christian Vidal e Morgan sarà poi destinato all'ampliamento dell'edificio. “I nostri edifici non sono abbastanza grandi per ospitare 20 residenti più altre persone durante la giornata; Laurent Frankx se ne rammarica. Quindi intendiamo investire altrove. Ma come me, conoscete i prezzi degli immobili a Bruxelles… Spero che poi, grazie ai profitti di questo partito, accoglieremo più persone.