Aprile 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Come insegnanti, genitori e studenti affrontano la riforma

Come insegnanti, genitori e studenti affrontano la riforma

Dall’inizio dell’anno scolastico 2024 gli studenti delle classi sesta e quinta saranno divisi in tre gruppi per matematica e francese. France Info ha condotto interviste con insegnanti, genitori e giovani interessati a questa modernità.

“Non ne parlo con i miei studenti, perché sarebbe doloroso per loro. Nego questo momento nella mia testa.”testimonia con amarezza Eli, professore di matematica al College Amiral de l'Ejeune di Amiens (Somme). Gabriel Atal, quando era Ministro dell'Istruzione Nazionale, aveva promesso che, nel quadro della riforma dello “scontro di conoscenze”, i gruppi di livello avrebbero continuato a dividere la scuola. Tuttavia, entrerà in vigore dall’inizio dell’anno accademico 2024 per gli studenti delle classi sesta e quinta di matematica e francese, per poi estendersi alle classi quarta e terza nel settembre 2025.

Per ogni master class verrà formato un gruppo di studenti intermedi comodi, un gruppo di studenti intermedi e un gruppo di studenti più difficili. SeL'obiettivo dichiarato è quello di aumentare la visibilità pubblica suscitata dall'iniziativa I sindacati degli insegnanti in sciopero erano arrabbiati per questo motivo e per l'aumento salariale di martedì 2 aprile. Essi Segnalando il pericolo di “smistare” gli studenti e di stigmatizzare quelli più esposti alle difficoltà, nonché la mancanza dei mezzi necessari per rimetterli al loro posto.

France Info ha potuto segnalare questo rifiuto nell'ambito di una richiesta di testimonianza: su quasi 600 risposte, nella maggioranza sono state evidenti reazioni negative. Solo pochi insegnanti e genitori dicono di vedere positivamente questa riorganizzazione.

Stigmatizzare gli studenti o compensare le carenze

“Questa non è la mia idea di scuola pubblica.”Il giudice Adele è un'insegnante di lingua francese al college Jean-Pierre Tempo a Bobigny (Seine-Saint-Denis). Secondo loro possono essere gruppi di livello “Svalutazione della valuta” Non aiuterà gli studenti che hanno difficoltà a progredire. “AGli studi dimostrano che serve solo al bene”., riferisce l'insegnante. I ricercatori concordano effettivamente sul fatto che l’omogeneità della classe non ha effetti positivi sugli studenti in difficoltà. A maggior ragione aiuta soprattutto gli studenti più capaci ad elevare il proprio livello. Ma alcuni studi confermano che se i gruppi non vengono riformati, possono esserci delle conseguenze, che è ciò che prevede la riforma..

“Cosa insegniamo loro sull’aiuto reciproco, sul lavoro di squadra e sulla vita in comunità?”

Adele, insegnante di francese a Bobigny

In Francia Informazioni

Nel suo istituto dell'Isère, Majali è una voce discordante nella sala professori. Gli studenti che hanno difficoltà sono già stigmatizzati e passano da un fallimento all’altro da un corso all’altro.Questo insegnante di francese nota. Per lei è meglio provare un nuovo approccio piuttosto che non fare nulla: “Abbiamo invitato La sua fortuna è limitata e stiamo lontani dai dogmi del Collegio dei Ricercatori in Scienze dell’Educazione”. Questa è anche l'opinione di Olivier, padre di Gaspard, studente del sesto anno all'università di Seine-et-Marne. Suo figlio ha un deficit di ortografia e potrebbe appartenere al gruppo “medio”. “C“Penso che possa aiutarlo, perché dedicherà più tempo a risolvere le difficoltà che deve affrontare”.Oliviero spera. Gaspard non era a conoscenza, prima che suo padre glielo spiegasse, di questi cambiamenti nell'anno scolastico successivo. Ammette che può farne a meno, ma ha paura del tempo “non pericoloso” Se si ritrova in un gruppo medio o più debole.

READ  Il medico legale Jihan Kamel denuncia il fallimento del sistema sanitario

Se Nicole Belloubet, ministro dell'Istruzione nazionale, lo ha confermato ancora martedì a France Inter Rifiutando la classificazione sociale degli studenti”.I genitori esprimono la loro preoccupazione. “Mio figlio è già abbastanza diverso da dover aggiungere un tocco in più a lui. Sa già di essere indietro e lavora sodo per riuscirci.”Caroline denuncia. Ha studiato ad Agen (Lotte et Garonne), Julian, è considerato uno studente “bisogni speciali”, Attualmente è ad un buon livello, il che lo motiva molto”. et al “Non ha mai fatto tanti progressi come quest'anno in francese.”. Sua madre ha paura “Lasciatelo mangiare” In un gruppo di studenti in difficoltà. “Mi dà molto fastidio che la gente mi prenda in giro. Penso anche che il ciclo si muoverà molto lentamente.”riferisce Julian, che aggiunge che i suoi compagni lo sono “amichevole” quest'anno.

Amelie*, che vive a Carcassonne (Ude), ha sperimentato i gruppi di livello negli anni '80, quando il suo college, situato nella Manica, sperimentava questa organizzazione. È stata inserita nel primo gruppo in francese, matematica e inglese.“C'erano soprattutto ragazzi di classe sociale più elevata, e non necessariamente mi sentivo fuori posto.” Ricorda che suo padre era operaio e sua madre era disoccupata. “C“Non mi vestivo come gli studenti del Gruppo 1, ma piuttosto come gli studenti del Gruppo 3.” Anche suo figlio, che soffre di dislessia multipla, in linea di principio conoscerà i gruppi di livello quando entrerà in terza elementare. “Mi ha detto che per lui non sarebbe cambiato molto, perché aveva già l'impressione di essere in una situazione “Categoria spazzatura”È lì che si concentrano molti studenti con difficoltà e disabilità, dice Amelie.

READ  Il ministro della Salute si dimette e Boeing riprende le consegne alla Cina e alla Blue Origin. Le cinque foto della settimana

Il puzzle normativo è unanime

Gli insegnanti chiedono anche informazioni sulle condizioni per l'implementazione dei gruppi di livello. Da un lato, sarà una questione di scelta tra gli studenti. Elie teme la soggettività di questi incontri: “Lo screening sarà specifico per ciascun insegnante e non avremo tutti gli stessi criteri per valutare i bisogni”.Apprezzato insegnante di matematica. Nel testo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 17 marzo non si parla più di “gruppi di livello”, ma di gruppi “È modellato in base alle esigenze degli studenti.”.

Tuttavia, Nicole Belloubet ha riferito a France Inter che questi gruppi si formeranno Base per le valutazioni nazionali [effectuées] all'inizio dell'anno”ma anche tenendo conto “Osservazioni degli insegnanti condotte nel corso delle tre o quattro settimane come intera classe.”. Pur appoggiando questa riforma, Majali si aspetta ostacoli. Dovremo discutere i progressi degli studenti e le difficoltà che stanno incontrando in modo regolare e formale. Questo non può essere fatto in una macchina da caffè o in una sala da pranzo”.e conferma chi chiede di concordare gli orari della consultazione.

Ma i mal di testa possono venire anche dal programma. Poiché i gruppi devono svilupparsi in base ai progressi di ogni persona, Dovrebbero essere organizzati negli stessi periodi di tempo. Oltre agli insegnanti di matematica e francese disponibili contemporaneamente, saranno necessari anche posti per accogliere tutti, poiché il numero dei gruppi potrebbe essere maggiore del numero delle classi. “NIn realtà le nostre stanze sono sempre occupate, comprese le sale computer. “Non vedo come possiamo imporre queste alleanze.”Adele conferma.

“Affinché siano possibili cambiamenti di massa, dovremo agire con la stessa rapidità con gli studenti deboli come con quelli forti. Ma sappiamo già che i primi ci chiederanno di più”.

Elie, insegnante di matematica ad Amiens

In Francia Informazioni

Benoit, professore di fisica e chimica A Ivry-sur-Seine (Val-de-Marne), non fu direttamente interessata dalla Riforma. Tuttavia, sottolinea che sta già vedendo delle influenze sull'insegnamento della sua specialità. “UN“All’interno della mia organizzazione, ci troviamo a fronteggiare riduzioni dell’orario di lavoro nella metà dei gruppi, soprattutto nel settore scientifico”. Permette la creazione di gruppi di livelli. Questi numeri ridotti consentirono, già allora,Fare esperimenti e manipolazioni, tutto ciò che non possiamo fare come tutta la classe.” Per mancanza di attrezzature.

READ  Aggiornamento di settore: i titoli sanitari sono aumentati lunedì pomeriggio - 4 dicembre 2023 alle 19:57.

Il significato della professione dietro la riforma

Dall’annuncio di questa riforma, i professori refrattari hanno cercato di unirsi. La scorsa settimana ho condotto un nuovo sciopero con diversi insegnanti. Lavoro in campagna, partecipo ai consigli e dico ai miei genitori…”La lista di Benedetto. per lui, “C'è poca speranza di cancellarlo.”Ma agisce “Più per [sa] Consapevolezza e capacità di dormire la notte.

Dietro i cambiamenti nei metodi di insegnamento coperti dai gruppi di livello, molti insegnanti intervistati da France Info vedono un cambiamento nella professione. Con gruppi di studenti in difficoltà, Eli sente che starà meglio “meccanico” Come insegnante, “Solo per essere lì per sistemarli.”. “Gli insegnanti di francese e di matematica non avranno più una classe. Ci hanno detto che sarà ancora possibile essere preside delle classi 6 e 5, ma che senso ha se non si conosce l'80% degli studenti?”Meraviglie. Per quanto riguarda i rapporti con i genitori, si teme il ripetersi di disaccordi. “Alcuni “Prenderanno necessariamente male la collocazione del loro bambino nell'ultimo gruppo.” Ci si aspetta che chiedano responsabilità. Per Amelie, le conseguenze appaiono rapidamente: “Nessuno trarrà alcun vantaggio da tutto questo, tranne la segregazione sociale”.

Il nome è cambiato.