Aprile 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché potrebbe essere pericoloso per il tuo cervello?

Perché potrebbe essere pericoloso per il tuo cervello?

Un ampio studio francese ha rivelato un aumento del rischio di meningioma, un tumore delle meningi, in caso di assunzione di alcuni farmaci che contengono solo progestinici.

Questi farmaci possono essere usati come contraccettivi, per trattare condizioni ginecologiche come l'endometriosi, come terapia ormonale sostitutiva per la menopausa o anche durante il processo di riproduzione medicalmente assistita.

Precedenti studi francesi hanno già dimostrato un aumento del rischio di meningioma associato all’uso prolungato e ad alte dosi di tre progestinici, Androcur (ciproterone acetato), Lotran (clormadinone acetato) e Lotinil (nomegestrolo acetato).

Mentre i pazienti dovevano ricorrere ad alternative“Era necessario scoprire se esistesse un rischio simile con altri progestinici, a seconda delle diverse vie di somministrazione”, Lo spiega in un comunicato l'Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali (ANSM).

Il gruppo Epi-Phare, alleanza tra l'assicurazione sanitaria e l'ANSM, pubblica in questi giorni sulla rivista i risultati della sua ricerca Giornale medico britannico (BMJ).

Sono state colpite 74 milioni di donne

Lo studio ha incluso 19.061 donne di età compresa tra 45 e 74 anni sottoposte a intervento chirurgico per trattare un meningioma tra il 2009 e il 2018 e sono state confrontate con 90.305 donne di controllo.

Gli scienziati hanno analizzato i loro dati e hanno notato che il rischio di meningioma è 2 volte maggiore per Surgestone e 3,5 volte maggiore per Colprone.

Infine, Depo-Provera (medrossiprogesterone acetato iniettabile) è associato a un rischio 5,6 volte maggiore di intervento chirurgico al meningioma rispetto alla popolazione generale.

Questi risultati sono stati annunciati in Francia lo scorso luglio, ma questa volta hanno beneficiato di una visibilità internazionale.

Informazione importante poiché 74 milioni di donne in tutto il mondo vengono trattate con Depo-Provera – “Spesso rischioso, soprattutto nei paesi con bassi livelli socioeconomici”.

READ  Festival dell'Ostrica al servizio della sanità e dell'istruzione in Madagascar

E in Francia, secondo pariginoSaranno colpite solo 5.000 persone. In meno di un anno di utilizzo, lo studio non mostra alcun rischio aggiuntivo per questi tre progestinici, se non sono stati utilizzati in precedenza altri progestinici potenzialmente pericolosi.

Cosa dai? Dispositivi “intrauterini”. Con levonorgestrel – Mirena, Donacert, Kyleena e Guidice, ampiamente utilizzati in Francia? “I risultati sono molto rassicuranti e non supportano alcun rischio di meningioma”.

MRI del cervello dopo un anno di utilizzo

Nell’estate del 2023 l’ANSM ha formulato le prime raccomandazioni per evitare il rischio di meningioma associato ai farmaci Colprone, Depo Provera e Surgestone.

Colpron può essere indicato nel trattamento dell'amenorrea, dell'irregolarità mestruale, della sindrome premestruale e del dolore mammario non grave. L'interesse a continuare il trattamento deve essere rivalutato regolarmente (annualmente), soprattutto in menopausa, poiché il rischio di meningioma aumenta notevolmente con l'età.

Per quanto riguarda Depo Provera, dovrebbe essere prescritto solo come seconda intenzione ed è giustificato solo in casi molto specifici (intolleranza all'impianto sottocutaneo o alla spirale, in particolare).

Per i pazienti che continuano il trattamento, si consiglia una risonanza magnetica cerebrale immediatamente se sono presenti fattori, quindi dopo 1 anno di trattamento, ogni 5 anni e ogni 2 anni.

Trattamento a dose minima, nel minor tempo possibile

“Il trattamento dovrebbe essere prescritto alla dose efficace più bassa con la durata di utilizzo più breve possibile.” Note dell'ANSM.

L'agenzia aggiunge che una risonanza magnetica del cervello dovrebbe essere eseguita se compaiono segni che indicano la presenza di un meningioma: mal di testa, vista, linguaggio, problemi di memoria e udito, nausea, vertigini, convulsioni, perdita dell'olfatto, debolezza o paralisi.

READ  Forum di Bioetica 2024. “L’intelligenza artificiale è un partner nella salute, non un avversario”

«I meningiomi possono essere singoli o multipli e crescere lentamente, anche se questi tumori il più delle volte sono benigni, possono crescere e esercitare pressioni sulle strutture nervose, richiedendo la decompressione o la resezione chirurgica, un intervento per nulla banale. Lo spiega l'ANSM.

fonte : ANSM – Parigino