Aprile 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Carlos Sainz, potenziale numero 1 della Ferrari?

Carlos Sainz, potenziale numero 1 della Ferrari?

Naturalmente, ci vorrà qualcosa di più perché la Ferrari diventi di nuovo una vera minaccia per la Red Bull. La squadra italiana ha approfittato del ritiro tecnico di Max Verstappen e dell'uscita dal tema di Sergio Perez firmando una doppietta del Providence a Melbourne, la prima dal Gran Premio del Bahrein del 2022. Charles Leclerc è a sole cinque lunghezze dal leader del Mondiale olandese; Non è lontano dal diventare ancora una volta il numero uno al mondo dei Reds, come lo è stato la sera del quinto appuntamento della stagione 2022, a Miami.

Naturalmente, le circostanze lo hanno messo lì, in questa posizione quasi inaspettata, così come hanno tenuto il suo vicino di garage Carlos Sainz dalla vetta, dove avrebbe dovuto essere incoronato. Se non fosse stato per la sua assenza per motivi medici a Jeddah, lo spagnolo avrebbe superato Max Verstappen in campionato oltre a quanto fatto in pista domenica. Oggi approfitterà di questa invidiabile e fragile posizione di leader della Scuderia. Vuoi portare la Scuderia a un livello più alto di quello di cui Charles Leclerc sembra capace?

Charles Leclerc e Carlos Sainz durante il Gran Premio d'Australia

Credito: Getty Images

La SF24 è stata costruita per Sainz

Kryptonite della Red Bull, prendendo in giro il destino, il madrilini è diventato, bisogna ammetterlo, un leader imbarazzante per Frédéric Vasseur, che lo ha reso il “disoccupato” più famoso del 2025. Il pilota si sta godendo questo futuro rischioso – ha ricevuto proposte e presto deciderà il suo futuro, mentre l'allenatore francese si è fermato per ora. “Non parlerò del prossimo annoha tagliato il team manager di Maranello, intervistato da DAZN. Qualche settimana fa avevamo concordato con Carlos di concentrarci solo sul torneo e di non parlare del futuro. Restano 20 gare (in realtà 21), 20 possibilità di vincere. Dobbiamo concentrarci su questo”.

READ  George Arnold, il padre del presidente, ha perso la vita

Ecco chi ne dubitava: l'allenatore francese sa usare molto bene il linguaggio di legno, come ha fatto Helmut Marko fin dai tempi in cui Mark Webber metteva fine al beniamino di casa, Sebastian Vettel. Visto che l'australiano ha capito più in fretta come guidare l'edizione 2011 della Red Bull con diffusore soffiato (ndr: il famoso effetto Coanda), Frédéric Vasseur spera che prima o poi Charles Leclerc riesca a domare la SF24 costruita per questo momento per gli Iberici. Lo capiamo: ha rinnegato Charles Leclerc (che la Ferrari presenta dal 2019 come prossimo campione del mondo) nominando Lewis Hamilton e ringrazierà il suo attuale miglior pilota; Nei fatti e nei risultati.

immagine

Carlos Sainz (Ferrari) al Gran Premio d'Australia 2024

Credito: Getty Images

La Ferrari ha bisogno di Sainz per puntare al titolo

Non è facile sfogare i piccoli fastidi “Problemi dell'uomo ricco” Come potremmo chiamarli. “Stiamo parlando di mezzo decimo. Una cosa è la classifica, un'altra la velocità”, ha insistito l'ex capo della Sauber/Alfa Romeo a motorsport.com. E per far capire che Monaco non è riuscito a difendere le sue chance perché il muretto dei box di Rosso ha dovuto farlo entrare presto – sette giri prima di Sainz – per evitare di indebolirlo. [Oscar] Piastri. Se l'argomentazione è plausibile, il pilota della Roscher è stato in modalità on/off per tutto il fine settimana: un venerdì brillante, un sabato trasparente o addirittura caotico (mancanza di feeling nella Heat Gara 3, grip in qualifica), e si è comportato bene durante il suo stint nella 'Medio Domenica, lento nel suo primo “hard”, lo ha ritrovato durante il secondo. Insomma, l'opposto di Sainz, già impressionante a Sakhir, che dà l'impressione di un gruppo di adesioni (4°, 3°, 2°).

READ  Anversa European Open: David Goffin fatica, ma finisce per espellere Gil Arnaud Bailly, in 3 set e oltre 3 ore di gioco

Carlos Sainz potrà quindi assumere questo ruolo – anche se ufficioso – di capitano per tutta la stagione? SÌ. Innanzitutto dal punto di vista tecnico, se la Ferrari continuerà a capire le sue esigenze e a plasmare di conseguenza la sua “Rossa”. Sabato a Melbourne, il carico aerodinamico posteriore è stato rimosso per riequilibrare le temperature tra i pneumatici anteriori e posteriori. Questa soluzione ha effettivamente ridotto la grana #55 con successo di cui siamo a conoscenza. Questa era l’unica direzione percorribile, anche se Leclerc ha faticato con la vettura numero 16 (avendo bisogno di più carico aerodinamico all’anteriore), ed è la direzione che la Ferrari dovrebbe logicamente favorire nei prossimi eventi.

Poi, dal punto di vista sportivo, Sainz può credere nella lealtà della Scuderia, perché ha bisogno di lui nella corsa al titolo costruttori. Di fronte alla coppia sbilanciata Verstappen-Pérez, Vasseur dovrà schierare una coppia di piloti quanto più vicina possibile alla prestazione. Incapacità di essere complementari.