Marzo 1, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Aviazione: fine della mediazione a Ryanair, notificato nuovo avviso di sciopero a Bruxelles Airlines, ‘Questa storia è Dallas’

Aviazione: fine della mediazione a Ryanair, notificato nuovo avviso di sciopero a Bruxelles Airlines, ‘Questa storia è Dallas’

Dopo alcune settimane di calma e una tranquilla vacanza di Halloween, l’industria aeronautica sembra avere in serbo per noi alcune spiacevoli sorprese nelle prossime settimane. Tutto è iniziato due settimane fa, quando il personale di cabina della Bruxelles Airlines ha scioperato. Pochi giorni dopo erano stati fissati gli appuntamenti per il fine settimana, prima che i sindacati facessero marcia indietro dopo un incontro con la direzione.

Brussels Airlines: scongiurato lo sciopero del personale di cabina previsto per dicembre

Sembra quindi che lo sciopero sia stato scongiurato, ma non sia continuato. Giovedì sono stati i piloti della compagnia a notificare lo sciopero. “Questa storia è Dallas“, sussurra Didier Lippi, segretario permanente del Consiglio elettorale nazionale. “Gli altri sindacati avevano deciso di annullare lo sciopero qualche giorno fa e io ho dovuto seguirne l’esempio. Oggi si stanno voltando sotto la pressione dei piloti.

Scioperi all’orizzonte alla Bruxelles Airlines: Testachats invita i sindacati a “rivelare le date degli scioperi il prima possibile”

E così SETca ha diffuso un comunicato stampa che sembra essere soprattutto un’iniziativa dei piloti. Abbiamo appreso che intorno all’11 dicembre stava prendendo forma un nuovo sciopero. Si parla di condizioni di lavoro peggiorate negli ultimi mesi e di un carico di lavoro eccessivo che supera i tempi di riposo. Secondo loro, questo sciopero è giustificato da problemi di sicurezza, dovuti alla stanchezza dei piloti. “Purtroppo, l’incontro del 27 novembre presso il Ministero del Lavoro si è concluso senza che si raggiungesse una soluzione reciprocamente accettabile. Dopo che l’amministrazione ha annullato unilateralmente la riunione prevista per il 30 novembre, la prossima riunione si terrà il 1° dicembre. Finora, la direzione di Bruxelles Airlines non ha ancora presentato ai piloti alcuna proposta costruttiva che consenta di uscire da questa crisi. Anche se speriamo in una soluzione rapida, il mancato raggiungimento di un accordo fa presagire gravi disagi a partire dall’11 dicembre. I piloti di Brussels Airlines rimangono risoluti nel loro impegno per la sicurezza aerea e desiderano ristabilire un dialogo produttivo per garantire il benessere e la sicurezza dei passeggeri e dell’equipaggio. Questa minaccia di sciopero dimostra l’urgente necessità di riforme e il costante impegno dei piloti per garantire cieli più sicuri per tutti.“, si legge in questo comunicato stampa.

READ  La Banca nazionale potrebbe perdere fino a 9 miliardi di euro nei prossimi anni

Il personale di cabina della Brussels Airlines notifica lo sciopero dal 23 novembre: “Non lo facciamo per divertimento!”

Nei prossimi giorni dovremmo avere informazioni più concrete su questo sciopero e sulla posizione dell’equipaggio di volo.

Da parte di Ryanair la mediazione si è conclusa mercoledì sera, dopo diverse settimane di discussioni. A questo punto non c’è nessuno sciopero in vista, ma non c’è nemmeno un accordo. “Come sempre accade con Ryanair, la mediazione è stata molto lunga e complicatasi riferisce a Didier Lippi. Abbiamo raggiunto la fine del processo e nei prossimi giorni presenteremo ai nostri membri ciò che l’azienda ha portato.

Non vuole dire altro per il momento, lasciando la prima parola sulla proposta ai principali stakeholder, i piloti. Sappiamo solo che Ryanair ha fatto una proposta e resta da vedere se sarà ritenuta sufficiente. In caso contrario si temeranno scioperi durante le festività. “Decideranno loro, non ioConfermato Didier Lippi. Ma vorrei davvero ringraziare il mediatore federale che ha fatto tutto il possibile per arrivare alla fine delle discussioni. Nel processo di mediazione, Ryanair non può chiudere la porta quando non riusciamo a raggiungere un accordo.

Inoltre, mercoledì Ryanair ha presentato a Charleroi il suo programma Primavera/Estate 2024. Due nuove rotte tra Bruxelles-Charleroi, Sarajevo in Bosnia ed Erzegovina e Dubrovnik in Croazia saranno disponibili da aprile 2024. Ryanair ha inoltre promesso 6,5 milioni di voli dal Belgio, con prezzi a partire da 35,99 euro. Come affogare i pesci? Risposta entro pochi giorni.

Ryanair annuncia due nuove destinazioni da Charleroi