Aprile 14, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Action-RPG è piuttosto impegnativo e accessibile

Action-RPG è piuttosto impegnativo e accessibile

Nel 184, la Cina dei Tre Regni fu afflitta da numerosi conflitti tra clan. Infuria il caos tra numerosi scontri territoriali e l’emergere di demoni. Il gioco propone l’incarnazione di un personaggio che viene salvato dalla morte da un misterioso giovane cieco che lo dota di un potere mistico che sembra interessare l’antagonista della storia. Il personaggio che interpreti è completamente personalizzabile con tantissime opzioni.

Il gioco inizia in un villaggio incendiato dai banditi e le prime battaglie danno subito il tono al gioco teso e teso (e la difficoltà è unica). I primi nemici che incontri sono davvero feroci e colpiscono duramente, soprattutto quando attaccano in gruppo. Questi assalti iniziano con il gameplay del titolo. Wo Long potrebbe ricordarci un mix di Dark Souls, Nioh e Sekiro, offre un modo originale di affrontare le battaglie, con un’enfasi sulla presentazione. Questo è anche il motore principale di ogni duello, che si tratti di piccoli nemici o grandi capi. La presa non è ovvia, ma una volta padroneggiata la parata, i combattimenti sono fluidi, nervosi e divertenti. Per aiutare, i tempi sono ancora piuttosto generosi. D’altro canto, non è sempre facile affrontare più nemici contemporaneamente, e quindi schivarli con l’occasionale flip camera.

Wu Long family_fell_20230316110638

Il gioco originale delle Nazioni Unite

L’altra caratteristica del gameplay ha a che fare con la barra dell’anima che funge da resistenza e da indicatore per gli attacchi speciali. Posta al di sotto della barra della vita, si riempie grazie alla parigi, mentre cala ad ogni colpo preso con il rischio di restare un attimo stordito. Questa meccanica è fondamentale nelle battaglie, perché ogni volta è necessario stordire i nemici per sferrare loro colpi pesanti. Altrimenti, è probabile che i combattimenti si trascinino perché i colpi normali sono deboli.

READ  Finale, il nuovo smartphone BlackBerry all'orizzonte

La famiglia Wu Long è caduta_20230316115722

Anche questo fa parte dell’incoerenza di questo gioco: da un lato, il gameplay ti costringe a giocare quasi allo stesso modo, indipendentemente dalla tua corporatura, poiché devi formare squadre. Ma d’altra parte, le possibilità di costruzione sono colossali. Puoi scegliere tra tante armi (spade, lance, martelli, alabarde, balestre…) e tecniche ancora più particolari, tra arti marziali e magia. Per questo, il gioco propone di migliorare le proprie abilità con sei “elementi”: acqua, legno, terra, metallo, fuoco e aria.

Famiglia Wulong_fell_20230316085721

Alla fine, anche se il nostro personaggio deve specializzarsi in uno o due oggetti, dobbiamo usarli tutti attraverso le tecniche. E proprio come in Nioh, il totem animale può essere utilizzato per sferrare un potente attacco speciale. Molti animali vengono sbloccati nel corso dell’avventura, portando più varietà al gameplay.

Non fermarti al primo capo!

Il gioco insegna tutto questo al giocatore in modo molto brutale, attraverso il suo primo boss molto impegnativo. Da parte nostra, ci sono voluti una ventina di tentativi per superarlo, molte volte il suo secondo livello faceva molto male. Questo è sicuramente il problema principale di questo gioco, perché quando acquisti un gioco a 70 euro, è esasperante voler rompere la tua console al primo boss.


di video

D’altra parte, una volta sconfitto questo terribile avversario, il resto dell’avventura diventa molto più facile da accedere e si rivela tutto il potenziale del gioco. Il tempismo delle parate non è poi così difficile e i combattimenti con i boss diventano cinematografici con incredibili animazioni di attacco e musica orecchiabile a tema temporale. Alcuni dei dossi sono anche di grande design oltre ad essere enormi.

READ  Per Natale, ottieni una licenza economica per Windows 10 o Microsoft Office!

Wu Long family_fell_20230319191731

I livelli di passaggio si basano poi su un certo numero di bandierine da piantare che fungono da checkpoint per tutti quelli che avanzerai, oltre che per il livello guadagnato fino a quel momento. Come in Souls, accumulare esperienza per salire di livello e sconfiggere i nemici garantisce livelli alternativi di potere, chiamati Morale. Piantare la bandiera impedisce un calo del morale in caso di morte, che è ancora una stranezza originale del gameplay.

Wu Long family_fell_20230319192109

Si consiglia quindi di dedicare del tempo alla ricerca delle aree prima di intraprendere un combattimento con un boss. E se il compito è ancora troppo difficile, è possibile evocare NPC alleati. Una modalità online è disponibile sullo stesso principio di Souls, per chiedere aiuto a un altro giocatore.

Wu Long family_fell_20230319201250

Non semplice ma efficace

Wo Long Fallen Dynasty è quindi un gioco che sa distinguersi per il suo gameplay, nonostante la sua evidente ispirazione a titoli già esistenti in questo genere. Le sue meccaniche contorte basate su Barry non piaceranno certamente a tutti i fan degli spiriti. Alcuni potrebbero essere tentati di arrendersi al primo boss. Ma sarebbe un peccato perdersi gli interessanti contenuti che il titolo ha da offrire. Certo, non dipende dall’Elden Ring, con la sua imponenza e le centinaia di ore di gioco, ma rimane un eccellente gioco di ruolo d’azione ambientato in una Cina feudale che raramente si dedica all’esplorazione.