Maggio 19, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

xAI, la misteriosa nuova compagnia di Elon Musk per “comprendere la vera natura dell’universo”

xAI, la misteriosa nuova compagnia di Elon Musk per “comprendere la vera natura dell’universo”

“L’obiettivo di xAI è comprendere la vera natura dell’universo”, osserva la startup sul suo sito, senza approfondire.

Elon Musk gli ha spiegato, su Twitter, che xAI mira a “capire la realtà”. Il sito annuncia una sessione di domande e risposte del venerdì su Twitter per discutere di questo nuovo arrivato nell’IA.

La società è stata ufficialmente costituita in Nevada a marzo, secondo il registro delle società di quello stato, ma afferma che il suo team tecnico ha sede nell’area di San Francisco, in California. Al momento della registrazione, xAI ha elencato Elon Musk come regista.

Il miliardario ha ammesso, diversi mesi fa, di aver acquistato una grande quantità di schede grafiche (GPU – Graphics Processing Unit), che servono per sviluppare programmi di intelligenza artificiale (AI), senza rivelare cosa intendesse farne.

“Siamo una società separata da X Corp”, la holding che controlla in particolare Twitter, “ma lavoreremo a stretto contatto con X, Tesla e altre società per portare avanti la nostra missione”, hanno affermato i funzionari del sito.

Elon Musk controlla già Tesla, la società spaziale SpaceX, Twitter, nonché la macchina per la perforazione di tunnel The Boring Company e Neuralink, specializzata in impianti nervosi.

Il team xAI, “guidato da Elon Musk”, secondo il sito, è composto da professionisti AI riconosciuti, alcuni di OpenAI, il creatore di ChatGPT, Google o Microsoft.

Durante un’intervista con Fox con il conduttore Tucker Carlson ad aprile, Elon Musk ha dichiarato di voler “creare una terza opzione” tra i pesi massimi dell’IA, oltre a Microsoft/OpenAI e Google.

I due giganti della tecnologia hanno creato interfacce più avanzate in termini di cosiddetta intelligenza artificiale generativa, che forniscono risposte scritte a tutti i tipi di domande formulate nel linguaggio quotidiano.

READ  Cosa cambierà per i clienti Proximus e Orange a gennaio

“Siamo molto in ritardo”, ha ammesso l’imprenditore.

Aveva chiamato il suo progetto “TruthGPT”, parlando di un software di intelligenza artificiale che “è il più possibile alla ricerca della verità, cercando di comprendere la vera natura dell’universo”.

Secondo Elon Musk, un modello di intelligenza artificiale “che si preoccuperebbe dell’universo probabilmente non distruggerebbe la razza umana, perché siamo una parte interessante dell’universo. Spero che la pensi così”.