Febbraio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Wout van Aert sta già rivedendo le sue classiche: il belga ha familiarizzato con il percorso del Giro delle Fiandre questo mercoledì!

Wout van Aert sta già rivedendo le sue classiche: il belga ha familiarizzato con il percorso del Giro delle Fiandre questo mercoledì!

Il 2024 sarà finalmente l’anno della Woot Fan Art? Lui che negli ultimi anni è finito spesso sul secondo gradino del podio nelle classiche, vorrà superare il marchio indiano e alzare finalmente le braccia nelle classiche come il Giro delle Fiandre e la Parigi-Roubaix.

Buone notizie per Wout van Aert: Tadej Pogacar non dovrebbe partecipare al Giro del prossimo anno perché “il Tour è un evento più grande”

Il minimo che possiamo dire è che il corridore si sta già preparando al meglio per raggiungere i suoi principali obiettivi primaverili. Mentre la WVA è appena tornata dalla Colombia e riprenderà l’azione di ciclocross il 9 dicembre a Essen, in Germania, il corridore Jumbo-Visma, che ha recentemente perso il suo fedele allenatore Mark Lamberts, alterna da diversi giorni diverse sessioni di allenamento. Quando non corre a piedi con il compagno di squadra Tiesj Benoot, pedala nel fango con i suoi amici ciclisti o fa chilometri su strada con il suo Jumbo-Visma.

Questa è l’età in cui Foot van Aert intende andare in pensione (video)

Già martedì il padre di George e Jerome è venuto a conoscenza del percorso Dwars Door Vlanderen (Via Flanders), che si svolgerà il 16 marzo. Una gara vinta nel 2023 dal francese Jumbo-Visma e dal campione europeo Christophe Laporte.

Il sondaggio Dwars Door Vlanderen è stato condotto martedì da Wout van Aert. © Strava

Appassionato di rally e lavoratore ombra Jumbo-Visma: Jan Tratnick vuole “aiutare Wout van Aert a vincere un monumento”

Questo mercoledì, insieme a parte del team Jumbo-Visma (tra cui Christophe Laporte e l’esordiente Mathieu Jorgenson), Wout van Aert era al fianco di Renaix per conoscere gran parte del leggendario Giro delle Fiandre. Così, il corridore, quarto nel 2023 e secondo nel 2020, ha superato le percentuali e il pavé del Kwaremont e del Paterbeg, due salite importanti della “Ronde” dove si disputa spesso la corsa e da cui Pogacar è partito nel 2023 davanti a Mathieu van der Poël.

Mercoledì il riconoscimento finale per il Giro delle Fiandre di Wout van Aert con Jumbo-Visma. © Strava

Due intensi allenamenti, 4 mesi prima di queste due gare, rivelano già molto sulle ambizioni del corridore di Herenthals che non vorrà più accontentarsi dei secondi posti sul podio al termine delle Classiche delle Fiandre.

READ  Perché lo Standard ha fatto di Charleroi il suo avversario preferito?