Aprile 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Vuoi costruire o ristrutturare la tua casa: quali sono i prezzi dei materiali?

Vuoi costruire o ristrutturare la tua casa: quali sono i prezzi dei materiali?

La domanda di martedì potrebbe interessare tutti coloro che effettuano lavori di ristrutturazione o di costruzione. Jean-François conferma tramite il nostro pulsante di allerta arancione che i prezzi dell'energia sono diminuiti dopo la crisi. Ma si chiede che dire dei materiali da costruzione. Dal 2020 abbiamo visto i prezzi dei materiali aumentare del 35%.

C'è però una buona notizia da notare: notiamo che i prezzi si stanno stabilizzando per molti materiali. Alcuni stanno addirittura affrontando un calo dei prezzi. Ma nello specifico, come appare in numeri?



Da dicembre 2022 possiamo notare sensibilmente che l’acciaio è diminuito del 7%, mentre pietra e sabbia sono aumentate del 7% (tra il 2020 e il 2023 l’aumento è stato del 53%).

Tra i materiali che restano particolarmente costosi ci sono il cemento e il calcestruzzo. Ciò è particolarmente legato alla loro produzione. Wouter Thierry, economista dell’ING, spiega a questo proposito: “Il costo degli altri materiali necessari alla produzione, come sabbia, pietra e argilla, è aumentato di un quarto in due anni. Questi costi sono molto più pesanti dei costi energetici nel costo totale di produzione“.

Per quanto riguarda legno e plastica, entrambi sono in calo da dicembre 2022.





E i prossimi mesi?

Attualmente è difficile dire se la stabilità e la tendenza al ribasso continueranno nei prossimi mesi. Il sindacato edile spiega: “Un ulteriore aumento dei prezzi dell'energia o qualsiasi altro evento degno di nota potrebbe avere un impatto diretto sui prezzi dei materiali da costruzione“.

READ  Direttamente dai mercati: Orange, Airbus, Ubisoft, Atos, Novartis, Amazon, Tesla, EasyJet... - 28/11/2023

Pertanto, è meglio non aspettare per realizzare i vostri progetti, poiché non saranno necessariamente meno costosi. Motivo: non è necessario prendere in considerazione solo i prezzi dei materiali. Ci sono anche gli stipendi e l'occupazione. Senza dimenticare che i prezzi dei terreni sono in costante aumento. Ci sono anche obblighi per i futuri proprietari di fornire alloggi più efficienti dal punto di vista energetico, il che fa lievitare anche la bolletta.





Indicatore dell'apice

È anche importante non dimenticare che oggi i prezzi delle costruzioni sono calcolati secondo l'indice. il suo nome ? Indicatore ABEX, che funge da riferimento. In particolare monitora l'evoluzione dei costi di costruzione e comprende anche i prezzi dei materiali e della manodopera.

Per darvi un'idea, all'inizio del 2024 l'indice era al livello di 1041. Nel 1914 era 1… Ma se guardiamo le misurazioni degli ultimi mesi, è vero che sta rallentando giù.