Aprile 17, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

In Lussemburgo: un nuovo accordo fiscale potrebbe essere costoso per i lavoratori transfrontalieri tedeschi

pubblicato

A LussemburgoUn nuovo patto fiscale potrebbe costare caro ai lavoratori transfrontalieri tedeschi

Lussemburgo/Germania – I lavoratori tedeschi oltre confine saranno ora tassati nel loro paese per gli straordinari. L'OGBL richiede l'immediata ritrattazione del testo.

Vanessa Roderich
par

Vanessa Roderich

L'OGBL critica il nuovo accordo finanziario tra Germania e Lussemburgo.

L'OGBL critica il nuovo accordo finanziario tra Germania e Lussemburgo.

Horst Galuszka / Agenzia di stampa tedesca

Le integrazioni salariali e gli straordinari transfrontalieri per i lavoratori tedeschi saranno ora soggetti a nuove norme fiscali, a seguito di un nuovo accordo di cooperazione tra Germania e Lussemburgo. È quanto afferma l'OGBL in un comunicato stampa pubblicato mercoledì. L'accordo è stato concluso l'11 gennaio ed è efficace retroattivamente dal 1° gennaio 2024.

Secondo il sindacato, l'accordo prevede che i redditi risultanti dal lavoro straordinario nonché i bonus per il lavoro notturno, domenicale e festivo non saranno soggetti a imposta in Lussemburgo, ma saranno soggetti a imposta in Germania, indipendentemente da dove viene svolto il lavoro. è stata eseguita. Al di fuori. “Anche se durante l'intero anno finanziario viene effettuata solo un'ora di straordinario, in Germania deve essere presentata una dichiarazione dei redditi”, sottolinea l'OGBL nel suo comunicato stampa.

Effetti negativi a diversi livelli

L'OGBL ritiene che l'accordo porti ad una “tassazione transfrontaliera discriminatoria dei lavoratori tedeschi”, soprattutto nel contesto in cui le componenti dei salari in questione sono esenti da imposta anche in Germania. Il sindacato si pronuncia contro qualsiasi onere finanziario aggiuntivo per i dipendenti e i lavoratori transfrontalieri e invita i governi dei due paesi a ritirare immediatamente l’accordo di cooperazione. L'OGBL insiste sul fatto che gli straordinari dovrebbero rimanere deducibili dalle tasse su entrambi i lati del confine.

Inoltre, il sindacato mette in guardia sulle conseguenze del cambiamento fiscale: “L’insicurezza finanziaria e il potenziale danno per i lavoratori transfrontalieri porteranno ad un aumento della carenza di lavoratori qualificati, che avrà ripercussioni negative su vari settori dell’economia in generale. ” Secondo l'OGBL.

Ci segui già su WhatsApp?

Iscriviti al nostro sito web Canale WhatsApp Cliccando sul link o scansionando il codice QR qui sotto e attivando il piccolo 🔔. Riceverai un Il riassunto delle notizie di oggiTra informazione e intrattenimento.

READ  Prezzi dell'energia nella stratosfera: al CPAS ora troviamo... lavoratori e pensionati