Maggio 19, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Victor Wimbanyama impressiona con la sua conoscenza della materia oscura durante una conferenza stampa

Victor Wimbanyama impressiona con la sua conoscenza della materia oscura durante una conferenza stampa

Vi abbiamo insegnato molto tempo fa che l’universo è costituito, tra le altre cose, da gas, stelle, pianeti e buchi neri.

Ma c’è sicuramente qualcosa di cui non si sente parlare molto: la materia oscura, che possiamo anche chiamare “materia oscura” se ci riferiamo alla traduzione letterale inglese di “materia oscura”.

Sebbene sia sicuramente meno conosciuta di tutti gli altri corpi celesti che compongono il nostro universo, questa materia oscura occupa un posto molto importante.

Il concetto di astrofisica è stato spiegato perfettamente in poche parole da Victor Wembanyama, Rookie of the Year NBA 2023-2024.

Chi è Victor Wembanyama?

Allo stesso modo in cui Dark Matter non parla necessariamente a tutti, il nome Victor Wimbanyama, scienziato dello sport e appassionato di basket, non dovrebbe significare molto per te.

In breve, è un giocatore di basket professionista francese che gioca per i San Antonio Spurs. I texani, ben noti ai nostri giocatori francesi, hanno visto passare tra le loro fila giocatori del calibro di Boris Diaw, Nando De Colo e il leggendario Tony Parker.

Nella stagione 2023-2024 ha fatto il suo debutto nella NBA. Da pivot, aiutato dal suo atletismo e dalla sua grande stazza (2,24 m), ha vinto il premio Rookie of the Year, equivalente al miglior giovane giocatore del campionato.

Victor Wimbanyama è un extraterrestre, grazie al suo fisico che sfida la logica e la statistica. È anche appassionato di astronomia e la conosce bene, secondo alcuni esperti.

La materia oscura spiegata da Victor Wimpanyama

Durante una conferenza stampa, dopo aver ricevuto il premio Rookie of the Year, un giornalista gli ha rivolto una domanda che nessuno si aspettava, ma che non ha affatto destabilizzato il giovane giocatore.

READ  Covid: per la prima volta l'Autorità Suprema della Sanità consiglia di vaccinare alcuni bambini a partire dai 6 mesi di età

anzi. In una sequenza che dura poco meno di un minuto, il giovane giocatore ci spiega cos’è la materia oscura.

Eric Lagadec, un astrofisico professionista che lavora all’Osservatorio della Costa Azzurra a Nizza, è rimasto sicuramente stupito e piacevolmente sorpreso da questa sequenza, e ha rapidamente rivisto il video, condiviso e tradotto da un fan account, per congratularsi con Victor Wembanyama.

Ma non è tutto, dalle risposte date a questi ultimi, abbiamo appreso che Boris Diaw, Nicolas Batum e Nando De Colo, tutti grandi giocatori di basket francesi, saranno anche grandi appassionati di astronomia.

Allo stesso tempo, quando ci abituiamo a stare fianco a fianco con le stelle dell’NBA, finiamo inevitabilmente per preoccuparci di chi popola il nostro cielo.

Quando è stata scoperta la materia oscura?

La materia oscura, secondo le stime, è apparsa contemporaneamente al Big Bang, più di 13 miliardi di anni fa, ed è un campo di studio particolare e abbastanza recente.

Dobbiamo infatti la sua scoperta, o meglio la sua prima conclusione, poiché attualmente è impossibile da osservare a causa del suo colore che si confonde con lo spazio, all’astronomo svizzero Fritz Zwicky nel 1933.

READ  "Potrei fare molti lavori ben pagati, ma ho scelto di diventare un insegnante di matematica."

Ma questo accadeva negli anni ’70, come ricordiamo Sito web dell’Università di GinevraQuesta materia oscura è diventata un campo di ricerca a sé stante e al CERN (l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare) vengono messi in atto mezzi per monitorarla.

Cinquant’anni dopo, grazie a Victor Wimbanyama, capirai che l’unica cosa che sappiamo della materia oscura è che esiste e basta.

fonte : X