Gennaio 20, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dovremmo preoccuparci del calo degli studi di matematica alla stazione?

Si tratta di un calo temporaneo o di una vera tendenza? secondo Nota Dell’istruzione nazionale pubblicata l’8 dicembre, all’inizio dell’anno scolastico 2021, il 37% degli studenti dell’ultimo anno ha scelto una laurea in matematica, rispetto al 41% nel 2020. Il nuovo diploma di maturità stabilisce che gli studenti scelgono tre major nel primo e lasciarne uno alla fine a favore di entrambi gli altri.

Tuttavia, è la laurea in matematica che abbandonano di più. Le ragazze hanno maggiori probabilità di rinunciare alla disciplina rispetto ai ragazzi, così come gli studenti provenienti da gruppi sociali più svantaggiati. Oggetto delle polemiche: Il programma, considerato più difficile di quello della serie S. . “Alcuni hanno già una reazione al mantenimento delle due discipline in cui eccellono, e questo non è sempre in matematica”, riconosce Pierre Mathieu, l’ispirazione per la riforma del diploma di maturità.

Rinunciare di fronte alle difficoltà?

Ma secondo lui, questo non è l’unico motivo per abbandonare la matematica nell’ultimo anno: “Alcuni studenti delle scuole superiori potrebbero aver prenotato l’opzione di matematica complementare, perché il loro progetto di tutoraggio non richiedeva loro di fare matematica approfondita”. Questa opzione matematica supplementare è in realtà destinata agli studenti che hanno seguito una specializzazione in matematica nel primo anno e non desiderano continuarla nell’ultimo anno, ma richiedono un certo background nella specializzazione. Questo è particolarmente vero per gli studenti che intendono studiare medicina, scienze sociali o economia. Con l’opzione Matematica complementare, gli studenti ricevono solo 3 ore di questo corso a settimana, rispetto alle doppie ore per coloro che hanno scelto il corso.

READ  Solo una persona porta le sue ceneri sulla luna: chi è?

Per Véronique Bonnet, vicepresidente dell’Associazione degli insegnanti delle classi preparatorie economiche e commerciali, è anche insieme alla crisi del Covid-19 che dobbiamo cercare una spiegazione: “Era molto difficile per gli studenti fare matematica a distanza per tutto il periodo in cui sono stati Avevano corsi in semi-metri Anche l’assenza di mostre di orientamento al culmine della crisi potrebbe aver giocato un ruolo, secondo Emmanuel Perrin, membro della Conferenza dei direttori delle facoltà francesi di ingegneria (
CDEFI): “Gli studenti delle scuole superiori avevano meno informazioni sui corsi e avevano maggiori probabilità di essere autocensurati nelle loro scelte professionali”.

Classi di preparazione economica meno popolari

Questo minor successo in matematica al liceo ha iniziato ad avere conseguenze. Secondo gli insegnanti delle scuole medie di economia e commercio, il numero di studenti è diminuito del 9% in un anno*. “I preparativi più colpiti sono quelli delle periferie o dei centri di medie dimensioni. Temiamo che peggiori l’anno prossimo. Inoltre, rischiano di chiudere quattro classi preparatorie (Rodin a Parigi, Montgazon ad Angers, Camille Vernet a Valence e Dumont) Dorville a Tolone) apriranno i battenti all’inizio dell’anno accademico 2022. Per quanto riguarda le lezioni di preparazione scientifica, non sono disponibili dati sulle iscrizioni nel 2021.

Ma secondo Pierre Mathieu, questo calo delle iscrizioni alle classi economiche e commerciali per i bambini in età prescolare non può essere spiegato dal gruppo di matematici più giovani della stazione: “Il loro modello è in crisi da alcuni anni. Questa generazione, ad esempio, preferisce la doppia licenza alla uno stadio bambini in età prescolare, perché non vogliono necessariamente un allenamento così intenso.” Delphine Manso, direttore generale della Neoma Business School e membro dell’ufficio Conférence des grandes écoles (GCE), aggiunge che alcuni studenti delle scuole superiori potrebbero essere preoccupati per la riforma preparatoria delle aule, attuata all’inizio dell’anno scolastico 2021 “a causa della Covid-19, non siamo stati in grado di organizzare giornate aperte a decifrare le modifiche allo stesso. In particolare, spiegare che gli studenti dell’ultimo anno che fanno l’opzione di matematica complementare, ma non l’hanno mantenuta, possono iscriversi alla School of Management”.

READ  L'astronauta Thomas Bisquet è tornato sulla Terra

Calo nella piscina delle scuole medie e nelle scuole maggiori?

Se questo declino della matematica verrà enfatizzato in classe nei prossimi anni, è possibile che il rimbalzo porterà alla fine a “un calo del pool di candidati per le scuole di ingegneria e management”, assicura Delphine Manso. Tuttavia, la Francia ha bisogno di formare 50.000 ingegneri all’anno. Attualmente siamo 43.000″, aggiunge Emmanuel Perrin.

Preoccupata per questi sviluppi, la Commissione per l’uguaglianza di genere intende incontrare i ministeri dell’istruzione e dell’istruzione superiore. Un dossier che sarà inevitabilmente presentato a breve dal Comitato di monitoraggio per la Riforma degli Istituti Superiori Generali, Tecnologici e Baccalaureati. Nel frattempo, l’Associazione degli insegnanti di classe preparatoria economica e commerciale chiede uno stop temporaneo per evitare l’imminente chiusura delle classi preparatorie. “Intensifichiamo anche la nostra comunicazione con gli studenti per combattere le loro false rappresentazioni riguardo alla matematica e alle scienze”, aggiunge Emmanuel Perrin.