Febbraio 27, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Una delle maggiori preoccupazioni per i dipendenti dei negozi Cassis e Paprika che ordinano PRJ

Una delle maggiori preoccupazioni per i dipendenti dei negozi Cassis e Paprika che ordinano PRJ

I negozi di prêt-à-porter femminile Cassis e Paprika sono soggetti ad un PRJ, una procedura di riorganizzazione giudiziaria (PRJ) dinanzi al Tribunale delle società vallone-brabante. Questo è ciò che i dipendenti hanno appreso giovedì mattina dalla stampa. Un annuncio che preoccupa i 403 dipendenti e fa arrabbiare anche i sindacati: “Mercoledì c’è stato un comitato aziendale e non c’è stata alcuna comunicazione in quella direzione; Vicky Hendrick, segretaria permanente della CGLSB, conferma il sindacato di maggioranza dell'azienda. “Apprenderlo dalla stampa è brutale.”

L'Unione Liberale denuncia l'atteggiamento irrispettoso della direzione nei confronti dei rappresentanti dei lavoratori. “Una situazione che mina la consultazione sociale e il dialogo con le parti sociali dell'impresa. Per questo abbiamo appena convocato una riunione d’urgenza del Consiglio straordinario delle imprese per ottenere chiarimenti”.

La direzione ha risposto positivamente a questa richiesta e giovedì alle 16 è previsto un incontro.

“Siamo consapevoli che l’azienda sta attraversando delle difficoltà, ma non ce lo aspettavamo e credevamo che queste difficoltà sarebbero state superate nel corso del 2023 con il supporto di Wallonie Entreprendre”.

Infatti, lo scorso anno, il fondo d’investimento Wallonie Entreprendre della regione Vallonia, che da diversi anni concedeva prestiti a Cassis & Paprika, è diventato azionista della società la cui sede, nonché gli uffici della società madre Misohama SA, si trovano situato a Wauthier-Braine.

Chiaramente, questa strategia non ha portato alla crescita attesa.

READ  Perché il nuovo nome di Meta per Facebook viene deriso in Israele?