Febbraio 26, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un parlamentare della Virginia del Nord spinge Hajj Lahbeeb: “Sta stendendo il tappeto rosso per Hezbollah. C’è qualcosa che non va nella sua bussola geopolitica”.

Un parlamentare della Virginia del Nord spinge Hajj Lahbeeb: “Sta stendendo il tappeto rosso per Hezbollah. C’è qualcosa che non va nella sua bussola geopolitica”.

Dopo che al sindaco di Teheran è stato concesso un visto per venire a Bruxelles a rappresentare la capitale iraniana al Vertice urbano di Bruxelles, Hajjah Habib è in subbuglio. Pascal Smit si è dimesso dalla carica di Segretario di Stato per la Regione di Bruxelles ed è stato sostituito da Anas Persons. Con la crescente pressione intorno a lei, Hajja Habib non ha offerto le sue dimissioni.

Tuttavia, è l’obiettivo di molti critici. Questo martedì mattina, il rappresentante della N-VA Michael Freilich è andato lì con un grande intervento. Martedì il ministro degli Esteri è stato accusato di “stendere il tappeto rosso per Hezbollah”, un gruppo terroristico finanziato dall’Iran, il cui braccio militare è una delle organizzazioni terroristiche riconosciute dall’Unione Europea.

Il deputato critica il ministro per aver permesso all’ala politica di Hezbollah di venire in Belgio per inviare denaro dal nostro Paese, Hezbollah. Nonostante le sanzioni americane, questi signori possono ancora tranquillamente inviare denaro a Hezbollah attraverso il nostro paese. Devono solo specificare che i soldi possono essere utilizzati solo per scopi politici, e non ci sono problemi per il nostro Paese. Questo è assurdo, poiché sappiamo che questo denaro verrà utilizzato per scopi militari e terroristici, o per lanciamissili o altro.

L’unica decisione valida è Hajj Lahbeeb: si assumerà anche lei le sue responsabilità?Il politologo risponde alle dimissioni di Pascal Smit

Non c’è una nuova scala.

Così Hajja ha chiesto ad Habib se il Belgio, come fanno la Germania o l’Olanda, stia impedendo al ramo politico di Hezbollah di passare attraverso il Belgio. Il ministro ha risposto che non sarebbe stata intrapresa alcuna azione. Spiega lui stesso: “La minaccia rappresentata da Hezbollah nei confronti del Belgio non sta assistendo a uno sviluppo tale da giustificare un cambiamento della nostra posizione nazionale. Questo è quanto emerge dalle consultazioni tra i miei ministeri e i servizi di sicurezza e intelligence del nostro Paese. Prendere nuove misure al livello nazionale non è previsto in questa fase.”

READ  Voci recenti di trasferimento 07/01: Najwa - Vitinha - Salah El Din - Bersin - Chakvetadze - Pedrinho - Aslani - Sissoko

Il che ha fatto salire sulle torri Michael Freilich. Il fatto che Hezbollah destabilizzi il Libano, minacci Israele con 100.000 missili e sponsorizzi il terrorismo globale non sembra interessare al ministro. Sembra accettare che il nostro paese diventi un centro finanziario per Hezbollah”, ha scritto su Twitter.

La rappresentante federale Daria Safaei chiede le dimissioni di Hajja Habib: “Non riesce a capire chi è il nostro nemico” (video)

“Dopo il fatale errore nel visto concesso al sindaco di Teheran, questo è il secondo incidente in breve tempo che indica che c’è un errore nella bussola geopolitica della ministra e che lei è ingenua/incompetente rispetto alla presenza di Hezbollah in Iraq. Il nostro suolo. Anche la visita del ministro degli Esteri libanese Abdullah ha mostrato Bou Habib la scorsa settimana che. Madame Lahbib lo ha ricevuto ufficialmente, anche se recentemente si è espresso contro qualsiasi disarmo del gruppo terroristico Hezbollah. Oggi, sembra che Vivaldi e Madame Lahbib sta stendendo il tappeto rosso per lei, questo deve finire.