Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un esopianeta nell’oceano a 100 anni luce dal sole?

Ricordiamo l’evento rappresentato dalla prima immagine di un sistema di esopianeti nel 2008. Si trattava di fotografare esopianeti in movimentostella HR 8799 preso da Scienziati di astronomia Quebec René Doyon, David Lavrinier e Christian Marois. oggi è Carlo Kediodottorando dell’Università di Montreal, e membro dell’Institute for Research on Exoplanets (iREx) di cui parla con il team internazionale che guida e che oggi pubblica un articolo sulla famosa rivista Giornale astronomico.

Si tratta di una grande scoperta che si può realizzare leggendo l’articolo in open access su arXiv Piacerà senza dubbio ai lettoriinsolenza, il popolare fumetto di fantascienza francese scritto da Alexandru Jodorowsky e illustrato da Möbius. Sicuramente considererebbero Prison PlanetAQUIND Dal momento che gli astronomi hanno ora riportato una scoperta a soli 100 anni luce dalla Terra di ciò che sembra essere pianeta oceanico.

Rappresentazione dell’esopianeta TOI-1452 b, un piccolo pianeta potenzialmente coperto d’acqua rivelato da un team internazionale di ricercatori guidato da Charles Cadieux, uno studente di dottorato presso l’Università di Montreal e membro dell’Institute for Research on Exoplanets (IRex) . © Benoît Gougeon, Università di Montreal

l’stella Il dimostratore si chiama TOI-1452b e come suggerisce il nome (È un argomento interessante te), è stato inizialmente espulso da Il satellite TESS della NASA utilizzando il metodo Attraversamento. Questo metodo fornisce un raggio e orbitale per un pianeta al di fuori del sistema solare. Può essere completato selezionando collettivo usando Metodo della velocità radiale. Masse e raggi danno densità, possiamo quindi dire che un esopianeta è o non è un pianeta oceanico se è inoltre ad una distanza dalla sua stella ospite, il che rende teoricamente possibile l’esistenza dell’acqua liquido – Questo non è intuitivo perché è necessario tenere conto anche della presenza di un file atmosfera ed è possibile Il riscaldamento globale.

READ  Secondo gli esperimenti di Milgram, l'80% delle persone sarebbe sottomesso all'autorità? Non è così semplice

TOI-1452 b si trova nella costellazione del Drago ma prima di concludere che potrebbe essere stato un pianeta oceanico, è stato necessario verificare che fosse effettivamente nella orbitante A proposito di una delle stelline dentro Sistema binario osservato prima lui-capracon una dimensione circa il 70% più grande della Terra e un periodo orbitale attorno ad A labbra di una donna Solo undici giorni.

L’Osservatorio Mont-Mégantic è una struttura di ricerca astronomica di livello mondiale situata nella prima riserva internazionale del cielo oscuro. Presto potrai visitarla quasi comodamente dal divano. Ecco il gusto! © Amir Shushan, Università di Montreal

Transito e trasformazioni Doppler

Charles Cadiux e colleghi hanno confermato per la prima volta che l’incrocio è avvenuto utilizzando una Pesto camera (per pianeti solare esterno In transito e nell’invisibile) è stato progettato da David Lavrinier e dal dottorando François-René LaChapelle, entrambi dell’Università di Montreal. È installato sul telescopio dell’Osservatorio Monte Megantic situato in Istria.

Resta da determinare la massa e questo è possibile utilizzando uno spettrofotometro Infrarossi (SPIRou), uno strumento sviluppato in collaborazione in particolare dall’Università di Montreal e dai ricercatori dell’Istituto per la ricerca riproduttiva. Astrofisica e Scienze Planetarie a Tolosa. questo è fantasmainstallato alle Hawaii sul telescopio di Canada, Francia e Hawaii, consente misurazioni della velocità radiale nell’infrarosso di effetto Doppler su stelle di piccola massa con una precisione sufficiente per rilevare pianeti delle dimensioni della Terra nella zona abitabile.

« L’esopianeta TOI-1452 b è uno dei migliori candidati per il titolo di “pianeta oceanico” che conosciamo. Il raggio e la massa di un pianeta indicano una densità inferiore a quella che ci si aspetterebbe per un pianeta, come la Terra, costituito principalmente da metallo e la roccia ”, spiega Charles Cadio in un comunicato stampa di IREX.

READ  Dopo 50 anni, piena salute fisica ed emotiva

I metodi per scoprire gli esopianeti sono variati notevolmente dagli anni ’90 e possono essere classificati in due categorie principali, metodi diretti e metodi indiretti. I tre metodi principali sono il metodo dell’imaging diretto, il metodo dell’incrocio indiretto e il metodo della velocità radiale indiretta. Scopri gli esopianeti con la nostra serie web di 9 episodi. Un video si trova ogni settimana sul nostro canale Youtube. Una playlist proposta da CEA e dall’Università di Paris-Sclay nell’ambito del progetto di ricerca europeo H2020 Exoplanets-A. © CEA Ricerca

Atmosfera e ambiente per studiare con JWST?

« Sono molto orgoglioso di questa scoperta perché mette in evidenza la qualità degli astronomi e degli strumenti qui presenti. Senza l’Osservatorio Mont-Mégantic, lo strumento SPIRou progettato nei nostri laboratori e un metodo di analisi innovativo sviluppato dal nostro team di ricerca, non saremmo stati in grado di scoprire questo esopianeta unico. ‘, spiega sempre nello stesso comunicato stampa dalla sua parte Renè Doyonprofessore all’Università di Montreal e direttore dell’iREx e dell’Osservatorio Mont-Mégantic (OMM).

René Doyon è anche il principale investigatore di Neresuno dei quattro strumenti scientifici di Telescopio spaziale James Webb (JWST), aggiunge che “ Le osservazioni con Webb saranno necessarie per determinare con maggiore precisione la natura di TOI-1452. Appena possibile chiederemo tempo per osservare questo strano pianeta ».

A questo proposito, è interessante sapere che, secondo Mikhailo Plotnikov e Diana Valencia dell’Università di Toronto, due specialisti in modelli della struttura interna degli esopianeti, la frazione di massa d’acqua di TOI-1452 b può raggiungere il 30%, che stiamo già vedendo con alcuni Lunedi Da Giove e altri Saturnocome tale Ganimede e altri Encelad.

READ  Neve che cade in pianura questo fine settimana?

fa ben sperarebiologia esogena Perché dista solo 100 anni luce da sistema solarel’esopianeta è in qualche modo alla portata degli strumenti JWST è in grado di distinguere la sua atmosfera.

Ultimi giorni per approfittare della nostra offerta estiva.
Iscriviti ai nostri media per 3 mesi e ricevi Mag Futura in regalo! *

* L’offerta è valida per qualsiasi nuovo abbonamento di 3 mesi alla promozione “Sto partecipando alla vita del futuro” su Patreon.

Interessato a quello che hai appena letto?