Maggio 26, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Trump non è estraneo al piano di aiuti per Kiev che arriva al Senato

Trump non è estraneo al piano di aiuti per Kiev che arriva al Senato
Rebecca Cook/Reuters Sabato la Camera ha approvato un pacchetto di aiuti da 61 miliardi di dollari per l’Ucraina, e l’influenza di Trump, qui il 2 aprile, sui repubblicani non è stata vana.

Rebecca Cook/Reuters

Sabato la Camera ha approvato un pacchetto di aiuti da 61 miliardi di dollari per l’Ucraina, e l’influenza di Trump, qui il 2 aprile, sui repubblicani non è stata vana.

Stati Uniti – Cambiando tono, Trump ha dimostrato la sua capacità di influenzare la politica estera americana. Per sei mesi, i repubblicani hanno bloccato un massiccio piano di aiuti per l’Ucraina, ma sabato scorso la Camera dei Rappresentanti ha finalmente adottato un pacchetto da 61 miliardi di dollari volto a sostenere le forze ucraine al fronte. Il testo passerà al Senato martedì 23 aprile e dovrebbe essere approvato senza problemi. Se tutti gli ostacoli venissero rimossi, come per magia, l’influenza di Donald Trump sui rappresentanti repubblicani non avrebbe più nulla a che fare con ciò.

A prima vista, l'approvazione degli aiuti all'Ucraina sembra essere un grave passo indietro per l'ex inquilino della Casa Bianca. Questo programma di aiuti economici e militari era infatti sostenuto da diversi mesi dal suo nemico democratico e attuale presidente Joe Biden. Donald Trump si è opposto fermamente e ha criticato l’Ucraina. Mentre ha espresso pubblicamente in più occasioni la sua simpatia per il presidente russo Vladimir Putin. enfatizzare Washington Post. A febbraio convinse i repubblicani a non adottare il piano di aiuti.

Paura per la sconfitta dell'Ucraina prima delle elezioni presidenziali

Ma Trump è riuscito a cambiare idea in tempo per salvare la sua immagine, fornendo aiuti sotto forma di prestiti all’Ucraina. Questo spostamento totale è in parte legato alla discussione avvenuta a Mar-a-Lago, la proprietà di Trump in Florida, con il presidente della Camera dei Rappresentanti, il repubblicano Mike Johnson. Quest’ultimo si era inizialmente opposto a qualsiasi intervento in Ucraina, prima di dare il via libera a un piano di aiuti per Ucraina, Israele e Taiwan.

READ  Il ministro degli Esteri della Corea del Nord visita la Russia, secondo KCNA

Ha aggiunto: “Prima del voto alla Camera dei Rappresentanti, i due uomini si sono incontrati. L'oratore doveva fornirgli alcune informazioni riservate, provenienti dai servizi segreti, sulla difficile situazione che viveva l'Ucraina al fronte. Spiegare a HuffPost Serge Jumin è professore di storia contemporanea all'Université Libre de Bruxelles specializzato negli Stati Uniti. Tuttavia, continua il ricercatore, Ha aggiunto: “Trump si rende conto che se Kiev verrà sconfitta prima delle elezioni presidenziali, gliene faremo una colpa”.

Oltre a temere un rapido deterioramento della situazione militare in Ucraina, Donald Trump pensa anche ad attirare nuovi elettori per le elezioni presidenziali di novembre. Sa che per sedurre gli esitanti è importante il sostegno degli Stati Uniti all’Ucraina. ” Gli americani non possono più tollerare conflitti prolungati di cui non riescono a vedere un esito.A questo proposito è convinto Nicolas Conker, portavoce del Partito dei Repubblicani all'Estero, che rappresenta il partito di Donald Trump in Francia franceinfo.

“È ancora il leader del Partito repubblicano.”

Olivier Burton, storico degli Stati Uniti contemporanei, sottolinea: HuffPost Un altro fattore che contribuisce allo spostamento Trump-Johnson. Secondo lui, l'ex presidente repubblicano ha paura di vedere il partito repubblicano, che si è già disintegrato a causa di questo disegno di legge, andare in pezzi. E ha aggiunto: “Trump, che è attualmente impegnato nel processo a New York che gli impedisce di fare campagna elettorale in settimana, non vuole un nuovo episodio di lotta fratricida all'interno del Partito repubblicano, come l'anno scorso durante l'impeachment del suo predecessore da parte di Johnson.” Lui spiega IL Docente all’Università della Piccardia, ricordando che questa partenza è stata causata da un funzionario eletto da Trump”. È stato descritto molto negativamente dalla stampa.

E ha aggiunto: “Credo quindi che questo voto non sia una battuta d'arresto per Trump, ma piuttosto una conferma che è ancora il leader del Partito repubblicano”.i giudici Olivier Porten, che invita tuttavia a monitorare un possibile inizio di ribellione nelle prossime settimane tra Trump e i suoi sostenitori all'interno del movimento Rendere di nuovo grande l’America.

“Riteniamo che un candidato presidenziale abbia un’influenza significativa sulla politica estera degli Stati Uniti. Questo è inaudito”, ha affermato. Serge Jomin continua. Secondo lui, alcuni repubblicani continuano a “ Obbedienza al dito e all'occhio “.Per non parlare di A “Vittoria” Trump, il dossier ucraino “Mostra intatta la sua forza politica prima delle elezioni presidenziali”.

Tuttavia, se Trump si intromette in un voto sugli aiuti a Kiev, non è per questo che dovrebbe preoccuparsi del destino degli ucraini se venisse rieletto contro Joe Biden. Il repubblicano ha più volte dichiarato che avrebbe incontrato il suo amico Vladimir Putin per raggiungere un accordo sulla guerra in Ucraina, e ha affermato di essere stanco che gli Stati Uniti aiutino i paesi che vanno in guerra e non saldano mai i loro debiti. ” Prima l'America» Ovviamente questo rimane il suo motto.

READ  le secrétaire d'Etat américain décrit lo scénario catastrophe d'une attaque russe

Vedi anche su L'Huff Post: