Maggio 25, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tensioni a Delhaize: un incontro di riconciliazione “teso” tra sindacati e management

Tensioni a Delhaize: un incontro di riconciliazione “teso” tra sindacati e management

L’incontro, durato due ore e mezza, è stato il secondo tentativo di mediazione tra sindacati e funzionari di Delhi dal 7 marzo. Quindi Delhaize ha annunciato il desiderio di concedere in franchising tutti i 128 negozi finora sotto la propria gestione.

L’incontro ha permesso ai sindacati di denunciare il “comportamento insopportabile” della catena Assad nei confronti dei lavoratori e del diritto di sciopero, secondo Myriam Delami.

Poi gli intervistatori sono entrati nel vivo della questione. “Esiste un’alternativa al franchising? Sono pronti ad avviare l’azione reno? La risposta è no”, ha riassunto un rappresentante di Setca.

I sindacati si rammaricano che l’unica possibilità di contrattazione con il capo dell’amministrazione riguardi le modalità e le procedure per l’accompagnamento dei lavoratori.

I rappresentanti dei lavoratori ritengono che il dialogo sociale sia inutile agli occhi della direzione del gruppo dei supermercati.

L’incontro è iniziato alle 14:00 e si è concluso alle 17:30 circa.

Delhaize: “Siamo di fronte a una visione più dura del capitalismo, a cui non siamo abituati in Belgio”

In un comunicato, anche Delhaize ha denunciato il fallimento. Ha detto che la catena “ha confermato durante l’incontro di voler discutere misure volte a dissipare i dubbi dei lavoratori”. “Tuttavia, Delhaize ha sottolineato che l’attuale piano è l’unica opzione praticabile per rilanciare la crescita nei suoi 128 supermercati e garantire così un futuro sostenibile per Delhaize e i suoi dipendenti”.

Ma per i sindacati, i negozi in franchising significheranno inevitabilmente la perdita di posti di lavoro. “Delhaize si sbarazza dei lavoratori e sappiamo benissimo che dopo sarà il franchisor a fare il lavoro di licenziamento”, ha confermato Myriam Delmy.

Il prossimo incontro tra direzione e rappresentanze sindacali è il Consiglio del Lavoro che era già previsto per lunedì 24 aprile. Delhaize dice che vuole “continuare il dialogo”.

READ  Progetto Anatura: Hotel del mese per le attività marine di settembre 2025

“Il commercio integrato rappresenta 100.000 lavoratori in Belgio. Quello che ci mancherà qui, lo soffriremo in altre imprese”, ha confermato Myriam Delmy, che spera ancora di avviare una procedura Renault e vere trattative.

Il movimento di sciopero ha colpito l’azienda sin dall’annuncio del progetto di franchising, che ha fatto arrabbiare i dipendenti e portato alla chiusura di un gran numero di supermercati. Tuttavia, questo numero è diminuito significativamente nel corso delle settimane. Sabato, nove dei 128 negozi di proprietà di Delhaize hanno chiuso i battenti.

Intervista ai dipendenti della più grande azienda belga Delhaize: “Andremo fino in fondo. Non abbiamo scelta”