Marzo 1, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

'Siamo davvero dispiaciuti': il CEO di Boeing si scusa per i problemi del 737 MAX 9

'Siamo davvero dispiaciuti': il CEO di Boeing si scusa per i problemi del 737 MAX 9

Poche ore fa, l'Alaska Airlines 737 MAX 9 ha effettuato il suo primo volo commerciale dopo la sospensione del volo decisa dall'autorità di regolamentazione statunitense (FAA) in seguito all'incidente avvenuto il 5 gennaio.

Quel giorno, una porta bloccata della cabina di un aereo dell'Alaska Airlines si aprì durante il volo.

Anche United Airlines ha rimesso in servizio passeggeri i suoi aerei 737 Max 9 questo fine settimana, iniziando con un volo da Newark (vicino a New York) sabato mattina alle 10:30 ora locale per Las Vegas (Nevada), trasportando 181 persone.

La United ha la più grande flotta di questo tipo di aerei (79 aerei), ovvero circa l'8% della sua capacità nel primo trimestre, ha detto martedì Scott Kirby, presidente della compagnia.

Un atterraggio di emergenza di un aereo Boeing in fiamme durante il volo dopo un guasto al motore (video)

Ha annunciato che i problemi che Boeing ha riscontrato con l'aereo 737 MAX costringeranno la sua azienda a “rielaborare la pianificazione della flotta” per i prossimi anni.

Dopo la sospensione dei voli decisa dalla Federal Aviation Administration presso Boeing, “il nostro obiettivo è stato quello di aiutare i nostri clienti a riprendere le attività”, ha sottolineato Stan Deal venerdì nella sua lettera ai suoi team.

Ha aggiunto: “D'ora in poi, il nostro obiettivo a lungo termine è migliorare la qualità per riconquistare la fiducia dei nostri clienti, dei nostri regolatori e delle persone che viaggiano”.

Prima di scusarsi, ha addirittura dichiarato: “Francamente li abbiamo delusi, li abbiamo delusi”.

La linea nera continua: un Boeing 757 perde una ruota sulla pista di decollo

READ  Per mancanza di carburante, Christophe è rimasto bloccato a Parigi: "Siamo andati in tutte le stazioni di servizio vicine"

Circa 10.000 dipendenti Boeing hanno interrotto giovedì il lavoro presso una linea di produzione di 737 MAX vicino a Seattle “per concentrarsi nuovamente sulla sicurezza e discutere modi per migliorare le nostre pratiche”, secondo Mr. Deal.

Il recente incidente su un volo dell'Alaska Airlines, sulla scia di altri problemi di produzione negli ultimi mesi, ha spinto la FAA e lo stesso produttore dell'aereo ad analizzare il processo di controllo della qualità, e una persona indipendente è stata nominata per condurre l'audit.