Maggio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Si accumulano problemi per i soci 777: l’Immobilière du Standard intraprende un’azione legale contro i proprietari del club

Altri due reclami sono stati presentati contro 777 Partners… questa volta in Belgio. Lunedì gli avvocati dell’Immobilière du Standard de Liège presenteranno una denuncia, sotto forma di richiesta di pignoramento, ai tribunali per denunciare gli accordi che il proprietario americano non ha rispettato per pagare le rate di riacquisto degli immobili.

Ricordiamo che, in occasione dell’acquisto del club, poco più di due anni fa, 777 Partners ha acquisito anche azioni dell’Immobilière du Standard per l’equivalente di 12 milioni di euro. Il suo obiettivo era raccogliere fondi per organizzare la ristrutturazione dello Stadio Maurice Dufrasne di Slesin.

Il progetto è stato poi accantonato da 777 Partners, ma è emerso che il nuovo proprietario non aveva versato le quote di vari azionisti precedenti e la seconda rata sarebbe dovuta essere pagata entro il 15 aprile.

Debiti per diverse centinaia di milioni di euro, è stato dichiarato il fallimento: i reclami contro 777 soci sono diventati più urgenti …

Di fronte a questo fallimento, gli ex azionisti, tra cui Bruno Venanzi, ex presidente della Standard; I giocatori Axel Witsel, Edmilson Jr. e Nacer Chadli hanno assunto avvocati per difendere i loro diritti. In pratica, dopo la presentazione della denuncia, il giudice avrà circa dieci giorni di tempo per emettere la sua ordinanza.

Lo scopo dell’azione è sequestrare i beni di 777 Partners in Belgio, cioè i propri, cioè… lo standard. Parallelamente a tale denuncia, Bruno Venanzi è ancora in attesa del pagamento della seconda rata del prezzo di vendita del Liège Club. Se il primo lo ha raggiunto, il secondo, stimato in 4 milioni di euro, non è stato ancora pagato, anche se sarebbe dovuto arrivare ai conti il ​​20 aprile.

READ  La palla allo scoperto, lo schiacciamento del giocatore, le liti con l'arbitro... La partita tra Kyrgios e Tsitsipas peggiora a Wimbledon!

L’ex presidente, se non vuole verificare l’informazione, deve agire come ha fatto per gli stati e presentare la stessa denuncia anche agli stati. L’obiettivo è anche quello di sequestrare i beni di 777 partner in Belgio. Questo significa che Bruno Finanziari riavrà lo Standard? Non è questa l’idea, l’obiettivo principale è recuperare i soldi, tanto per cominciare.

777 Partners, dal canto suo, ha sempre adottato la stessa linea, ovvero denunciare alcuni elementi dopo la vendita per opporsi ai pagamenti della seconda tranche a Bruno Venanzi nonché al pagamento delle azioni dell’Immobilière du Standard.