Maggio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sciopero postale rallenta consegna targhe e carte di circolazione: 'Centinaia di persone rischiano multe'

Sciopero postale rallenta consegna targhe e carte di circolazione: 'Centinaia di persone rischiano multe'

A fine aprile l'azienda postale Bpost ha scioperato per circa una settimana. Oltre ai consueti pacchi e posta, altre spedizioni hanno subito rallentamenti: targhe e carte di circolazione rilasciate dalla Direzione della immatricolazione dei veicoli (DIV).

La settimana del 22 aprile è stata una settimana importante per gli impiegati delle poste francofoni. In effetti, erano preoccupati di perdere il monopolio sulla distribuzione dei giornali, quindi hanno mostrato la loro rabbia. Mentre le discussioni si muovevano nella giusta direzione, lo sciopero si è concluso dopo quattro giorni. Anche se potrebbe non sembrare molto, questa interruzione dell’attività ha avuto un impatto sulle consegne.

Le conseguenze potrebbero farsi sentire già per qualche giorno, come ha detto a RTL Information il 25 aprile Laura Cerrada Crespo, portavoce di bpost: “Il ritardo verrà gradualmente eliminato nell’arco di diversi giorni, fino alla prossima settimana“. Sebbene per alcuni pacchi o lettere ciò non costituisca un grosso problema, altri ritardi sono più fastidiosi. Ad esempio, targhe e documenti di circolazione: “Dopo lo sciopero è stata interrotta la distribuzione di targhe e carte di circolazione. Centinaia di residenti a Bruxelles e in Vallonia rischiano di essere multati anche se le loro auto sono adeguatamente assicurate e registrate presso il DIV. (Direzione immatricolazione dei veicoli, ndr)”, conferma Denis tramite il pulsante arancione “Avvisaci”.



READ  La riduzione dell'IVA fa davvero bene ai consumatori?

Il testimone si chiede poi quali rischi potrebbe correre se guidasse senza targa, anche se fosse ben assicurato.

Cosa dice la polizia?

Il distretto di polizia di Burien spiega che la guida senza certificato può essere tollerata, in determinate circostanze: “Gli altri documenti devono essere in regola (revisione tecnica, assicurazione, ecc.), ma questo è eccezionale e dovuto allo sciopero“.

Tuttavia è qualificato:Tuttavia, guidare senza targa o con solo una copia è rischioso, perché il conducente rischia sistematicamente di essere arrestato. Incorre poi in sanzioni che vanno dall'ammonizione alla multa.Pertanto, la polizia consiglia di attendere di ricevere la targa prima di mettersi in viaggio.





Pur comprendendo i disagi causati dallo sciopero delle Poste, è vietata la circolazione senza targa“, conclude la polizia.