Febbraio 26, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Roland Garros: un disastro per Alcaraz, che oscilla su Djokovic

Roland Garros: un disastro per Alcaraz, che oscilla su Djokovic

Roland Garros

Roland Garros: un disastro per Alcaraz, che oscilla su Djokovic

Pubblicato il 17 giugno 2023 alle 6:35

Nelle semifinali del Roland Garros, il corpo di Carlos Alcaraz ha ceduto. Lo spagnolo si è infortunato e ha concluso il suo match contro Novak Djokovic con delle convulsioni, che gli hanno impedito di giocare normalmente. Un evento che nessuno ha visto arrivare, tranne Feliciano Lopez. Secondo l’ex giocatore spagnolo, uno scenario del genere era prevedibile vista l’intensità dello scontro con il generale di brigata serbo.

Carlos Alcaraz era uno dei favoriti per la vittoria del titolo finale nel Internazionali francesi quest’anno. Lo spagnolo è arrivato in semifinale a passi da gigante, avendo perso un solo set nei turni precedenti. Ma sfortunatamente per l’attuale numero 2 del mondo, ha incontrato Novak Djokovic. Ha vinto il serbo, ma nativo Murcia La maggior parte della partita è stata giocata infortunata.

I crampi di Alcaraz non sono sorprendenti

Novak Djokovic Ha vinto il primo gruppo e Alcaraz secondo. E mentre i due uomini erano alla pari all’inizio del terzo set, lo spagnolo è stato colpito da una palla innocua. Volendo andare fino in fondo al match, il giovane resta in campo, mentre è paralizzato dalle convulsioni. Così il serbo ha colto l’occasione per rilassarsi, qualificarsi per la finale e, dietro, vincere la sua terza incoronazione nella Parigi.

Alcaraz non ha esperienza con Djokovic

essere ferito, Carlos Alcaraz Quindi ha detto addio alle sue speranze di ottenere un primo titolo Roland Garros. Tornerà sicuramente il prossimo anno, con la ferma intenzione di vendicarsi di lui. Sebbene secondo Feliciano LópezQuesti crampi possono comparire in qualsiasi momento in partite di questa intensità contro A.J Novak Djokovic Ho provato. Lo ha affermato lo spagnolo in commenti a cui ha fatto eco Amiamo il tennis. “Non sono stato troppo sorpreso. Queste sono cose che possono succedere. Giochi con un’intensità brutale. I primi due set sono durati due ore e mezza, e con quell’intensità, senza l’esperienza di Djokovic in questo tipo di match, queste cose possono succedere “Carlitos è ancora molto giovane. Ha molta pressione sulla schiena. Sono rimasto sorpreso da quello che gli è successo dopo la fine del secondo set.”