Aprile 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Robert La Frette ha concluso: “Non l’avremmo mai pensato!” dice Gil, uno dei dipendenti più popolari

Robert La Frette ha concluso: “Non l’avremmo mai pensato!”  dice Gil, uno dei dipendenti più popolari

Abdul, sulla cinquantina, ricorda: “Venivo meno spesso quando la friggitoria era dov'è oggi. Ricordo Boulevard Tiraux e Place de la Digue. Era un posto da visitare nei tempi in cui c'era più vita notturna nella città bassa.” Elodie, una studentessa ventenne, ammette che spesso si fermava dopo aver bevuto qualcosa in città con gli amici: “Il caso volle che dopo aver bevuto qualche bicchiere ci venne un po' di fame. Non c'era bisogno di lunghe discussioni per mettersi in fila e mangiare con le dita. Tuttavia è vero che a volte è stato emozionante venire qui da soli o semplicemente con un amico. Siamo a pochi metri da Place de la Digue ma l'atmosfera è completamente diversa. Tra battute brutte, richieste di parti o flirt pesanti, dovevamo attenerci. “

Anche Jacques e Solange, 78 e 74 anni, ricordano la commemorazione di Carollo. “Conosciamo da anni il nome di questa friggitoria. Non usciamo più molto, ma siamo comunque sorpresi dalla chiusura. Niente lo suggerisce. L'ultima volta che siamo venuti è stato anni fa ma abbiamo dei bei ricordi : non era caro ed era bello mangiare un sacchetto di patatine.” Fritto in città. Non ha niente a che vedere con gli snack che si vedono oggi in città.

Anche uno dei dipendenti più famosi, Jill, non poteva crederci e ha ammesso di aver fatto dei passi per acquisire il marchio, ma si è fermato lì. “Lavoro qui da 20 anni. Ne abbiamo viste di tutti i tipi. Abbiamo servito tutti indistintamente. Sarebbe una bugia dire che il posto è molto sicuro, questo è certo. Più di una volta siamo dovuti intervenire “Per calmare gli animi. Purtroppo si sono verificate diverse crisi che sono state fatali. “Se si può salvare la friggitoria, bisogna farlo. La caserma non si sposterà da qui e spero che un giorno riaprirà”.

READ  Bonus di fine anno, buoni pasto e spese di viaggio cancellati: come farà Schaerbeek CPAS a colmare il gap di 20 milioni di euro?