Aprile 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Quali sono i benefici del rugby per la salute fisica e mentale?

Quali sono i benefici del rugby per la salute fisica e mentale?

Nato in Inghilterra nel XIX secoloOggi il rugby è uno sport di squadra sempre più popolare in Francia. Concretamente, due squadre di quindici, dieci, sette o cinque giocatori competono per mantenere il controllo della palla ovale. “Può sembrare difficile avvicinarsi al rugby, ma in realtà è uno sport molto facile: lo giochiamo Palla in mano, la portiamo e corriamo », spiega Olivier Levermont, Direttore Tecnico Nazionale dell’Unione Francese di Rugby. Contrariamente alla credenza popolare, il rischio di infezione non lo è Non più alto che in altri sport, al punto che le comunicazioni, anche se approssimative, sono altamente strutturate. Quindi sarebbe nel tuo interesse iniziare a mantenere la tua salute fisica e mentale!

Il rugby è uno sport che fa bene alla salute!

Non c’è dubbio che il rugby sia uno sport fisico! A livello di motore, lo consente Migliora l’agilità, la velocità, l’equilibrio e la coordinazione. Ma ha molti altri vantaggi!

Promuove il rafforzamento muscolare

“Il rugby è un Sport di contattoMa soprattutto è uno sport che richiede di correre, saltare, prendere, spingere, prendere e passare la palla. Ci sono un sacco di movimenti Promuovere la costruzione muscolare, la resistenza e la forma fisica generale“, sottolinea Olivier Levremont.

È comune Viaggio a bassa intensità (per muoversi anche quando non si è in possesso di palla o per posizionarsi durante un time-out, ad esempio) Ma anche ad alta densità(quando devi correre veloce per raggiungere la linea opposta, ad esempio) e richiede Frequenti cambi di supporto. Senza dimenticare che si può giocare con i piedi o con la mano, muovendo sia gli arti inferiori che quelli superiori. »

Migliora la capacità cardiovascolare

E il rugby Migliora anche le capacità cardiovascolari e respiratorie. Il rugby, infatti, prevede corse lunghe (le partite durano generalmente 80 minuti) e lunghe distanze, il che lo rende un ottimo esercizio aerobico: aumentiamo la capacità del nostro cuore di pompare sangue e Fornire ossigeno ai nostri muscoli a lungo termine. La variazione dell’intensità degli sforzi fisici è molto benefica anche per il cuore, che impara così ad adattarsi rapidamente ai cambiamenti della richiesta di ossigeno. Anche questo è consentito Rafforzare i muscoli respiratori Migliorare la capacità polmonare in generale.

READ  Prospettive brillanti per l'idrogeno turchese

Ti permette di mantenere un peso sano

“Come ogni attività fisica, il rugby ti permette di farlo Combattere la sedentarietà, il rischio di sovrappeso e obesità “, conferma Olivier Levermont. Il dispendio fisico permette di mantenere un peso stabile e di ridurre i rischi associati al sovrappeso.

Mantiene la salute mentale

La pratica regolare del rugby lo consente A Ridurre lo stressE sintomi di ansia e depressione. L’esercizio rilascia endorfine, che promuovono la salute e il rilassamento. I giocatori dimenticano temporaneamente le preoccupazioni quotidiane e sfogano le loro varie frustrazioni sul campo mentre imparano Gestisci le loro emozioni. un risultato ? Tutti si sentono meglio con se stessi e più sicuri. Inoltre, i club di rugby formano comunità calorose che consentono legami amichevoli, il che contribuisce a ciò Autosviluppo.

Sicurezza in se stessi, intraprendenza, spirito di squadra: uno sport ricco di valori umani!

“Il rugby è un gioco da leggere: essendo uno sport di squadra, ti permette di farlo Sviluppare tutte le capacità cognitive, percettive e decisionali “, insiste Olivier Levermont. Tra i suoi vantaggi più importanti a livello umanitario ci sono:

  • Il rugby promuove la socializzazione creando forza Un senso di aiuto reciproco e cameratismoE appartenere ad un gruppo. Si basa sulla cooperazione e sulla comunicazione: i giocatori devono lavorare insieme per segnare mete, difendere la propria linea e prendere decisioni rapide in campo. Un’esperienza che esalta lo spirito di squadra e il senso di solidarietà. A volte nascono belle amicizie anche fuori dal campo!
  • E il rugby Incoraggia la disciplina personale, la responsabilità e la gestione del tempo. Competenze di base sul campo, ma anche nella vita di tutti i giorni. Ti permette anche di imparare a gestire la tua frustrazione Ripristino del fair play Soprattutto, mostrare rispetto verso i compagni di gioco, gli avversari e l’arbitro.
  • Come descritto sopra, questo sport te lo consente Aumenta la tua autostima Superare le sfide fisiche e mentali migliora senza dubbio l’autostima. “Il rugby è uno sport di squadra, però Alcune abilità sono molto individuali“Ad esempio quando si tratta di tirare in porta o di scattare”, conferma Olivier Levermont. Anche i team leader si stanno evolvendo Abilità di guida molto utile.
  • Infine, i giocatori imparano insieme Per gestire il fallimento e riprendersi dalla sconfittaSi tratta di una flessibilità che si rivela utile a fine partita così come nella vita di tutti i giorni. Tutti rimangono umili e imparano Trascendenza.
READ  Salute: 05 profumi per il corpo da non trascurare secondo gli esperti

Prevenzione: il rugby non è uno sport esente da rischi.

Il rugby è uno sport di contatto e, come tutti gli sport, comporta dei rischi, afferma Olivier Levremont. Tra i principali infortuni? Contusioni, distorsioni della caviglia o del ginocchio, lesioni muscolari, ematomi e stiramenti. Possiamo anche menzionare la gravità Frazioni. Nota: frequenza e gravità degli infortuni Varia a seconda del livello di gioco e del ruolo in cui gioca la persona.

Prevenire questi infortuni è una delle principali preoccupazioni per giocatori, allenatori e organizzazioni sportive. Pertanto, esistono diverse misure per ridurre i rischi e garantire la sicurezza dei giocatori:

  • Richiede giocare a rugby Buone capacità cardiovascolari e respiratorie E il controindicazioni È lo stesso di qualsiasi sport, come spiega Olivier Levermont: il rugby è completamente evitato in caso di problemi cardiovascolari, disturbi neurologici, problemi respiratori, disturbi della vista o danni alla colonna vertebrale.
  • “Lo è anche lui È necessario essere ben allenati e ben allenati nelle tecniche di gioco, soprattutto la comunicazione, insiste il direttore tecnico nazionale dell’Unione francese di rugby. Ciò include tecniche di contrasto, ricezione della palla, protesta, rimessa in gioco, ecc. Tutti devono sapere come eseguire questi movimenti in sicurezza per evitare lesioni a se stessi e agli altri. »
  • Durante le partite, i giocatori devono È necessario indossare adeguati dispositivi di sicurezza, compresi paradenti, caschi per giocatori di prima linea, spalline, paracostole, pantaloncini imbottiti, tacchetti adeguati, ecc. L’attrezzatura deve essere in buono stato e adeguatamente regolata, spiega Olivier Livrémont!
  • Infine, i giocatori devono Sottoporsi a visite mediche regolari Per assicurarsi che siano sani e idonei a giocare a rugby. In caso di infortunio, un’adeguata valutazione medica è fondamentale per determinare il momento appropriato per tornare alle competizioni. “Una volta sospettato, ad esempio, A concussione “Nel corso della partita, l’interessato è uscito per la propria incolumità”, afferma Olivier Levremont.
READ  Attivazione del piano bianco in tutte le istituzioni sanitarie pubbliche e private in Guyana

“In definitiva, il rugby comporta dei rischi, ma un approccio responsabile, basato sulla sicurezza e sulla formazione di tutte le parti interessate, lo consente Per controllare meglio questi rischi e rendere lo sport più sicuro. È necessario sottolineare il rispetto delle regole e delle persone, a tutti i livelli di pratica! », insiste l’esperto.

Rugby in pratica: dove, come e a che età si inizia a praticare questo sport?

Si può giocare a rugby Per tutte le età e livelliOlivier Levermont lo conferma. Molti giovani ne vengono consapevoli a scuola intorno ai 6-7 anni, o all’università. Ma anche lì Più di 1.900 club in tutta la Francia (vai aGuida alla Federazione francese di rugby), accogliendo squadre di giovani, anziani e anziani. Tutti hanno team dedicati per principianti o offrono corsi di formazione aggiuntivi per principianti. Non esitare a Chiedi informazioni direttamente al club che ti interessa!