Febbraio 29, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Premio “ВЫЗОВ”: una sfida russa al Premio Nobel?

Premio “ВЫЗОВ”: una sfida russa al Premio Nobel?

Per più di un decennio, la Fondazione Futura ha seguito regolarmente il lavoro del fisico, chimico e cristallografo russo Artem Oganov, che secondo alcuni non sorprenderebbe se alla fine vincesse il Premio Nobel. Puro prodotto della prestigiosa Università statale Lomonosov di Mosca, è anche rappresentante della prestigiosa scuola russa di fisica della materia condensata, che si è distinta con premi Nobel per la fisica come Lev Landau, Andrei Geim e Konstantin Novoselov. Ha lavorato come professore e ricercatore in numerose istituzioni internazionali, tra cui:College universitario Da Londra al Politecnico Federale di Zurigo.

Oggi, come ha sottolineato a Futura, è a capo del comitato scientifico incaricato di selezionare i vincitori del nuovo Premio scientifico russo, che per ora è destinato all’ambito nazionale, ma punta a diventare internazionale. Questo è il prezzo di “Challenge” o anche “Défi”, cioè in russo Le Brix “Sfida”. Ha un’affermazione che ricorda da vicino lo spirito della scienza dell’era sovietica, di cui conosciamo le prestazioni impressionanti.

Tradizione dei premi scientifici russi

Esistevano già premi internazionali russi nel campo della scienza, come il Premio Pomeranchuk di Fisica Teorica, assegnato ogni anno dal 1998 dall’Istituto di Fisica Teorica e Sperimentale di Mosca in memoria di Isaac Pomeranchuk, che fondò il Dipartimento di Fisica Teorica dell’Istituto con Lev Landau. Roger Penrose e Freeman Dyson sono stati tra i vincitori, solo per citarne alcuni.

C’è anche il Premio Bogolyubov per giovani scienziati, in memoria del fisico teorico e matematico Nikolai Bogolyubov, che si è formato in precedenza all’Università di Kiev e che Lavoro sulla teoria quantistica dei campi Sono stati utilizzati da Stephen Hawking per rilevare la radiazione dei buchi neri. Il premio è stato assegnato ad Aurelien Barao.

READ  Eugene Shoemaker, il primo essere umano a posarsi sulla luna

A ben vedere, il “ВЫЗОВ” (foneticamente letto “vizof” in russo) sembra essere una forma abbastanza moderna del Premio Nobel per la scienza, o almeno vicino a quel premio che, dato il suo status, non lo sostituisce. Differenze. È stato assegnato ufficialmente il 19 dicembre 2023 a quattro vincitori in quattro diverse categorie, del valore di circa 100mila euro ciascuna – o, più precisamente, 10 milioni di rubli.

Lo scopo di questo premio è quello di evidenziare scoperte fondamentali e innovazioni tecnologiche che potrebbero cambiare il panorama scientifico e tecnologico a breve termine. Pertanto, si tratta più specificamente delle scoperte, delle idee e delle invenzioni fondamentali che cambiano il panorama della scienza moderna e della vita di tutti. Si tratta di scoperte fatte di recente o di lavori che dovrebbero portare a scoperte e applicazioni entro circa tre-dieci anni.


Furono i grandi fisici russi Igor Tam e Andrei Sakharov a proporre una volta il concetto di tokamak, che è l’abbreviazione in lingua russa di Telecamere magnetiche Toroidalnaïa katushkami (in francese, camera toroidale con bobine magnetiche), il concetto alla base del progetto internazionale Iter in corso. Per una traduzione francese abbastanza accurata, clicca sul rettangolo bianco in basso a destra. La traduzione in inglese dovrebbe apparire successivamente. Cliccate poi sul dado a destra del rettangolo, poi su “Traduzioni” e infine su “Traduci automaticamente”. Seleziona “Francese”. © Organizzazione ITER

Un premio Nobel moderno dal carattere internazionale?

Pertanto, il premio “ВЫЗОВ” andrà a premiare i giovani ricercatori subito dopo le loro scoperte, mentre il Premio Nobel viene spesso assegnato a ricercatori che hanno almeno cinquant’anni, o addirittura in procinto di andare in pensione o sono già in pensione, e che hanno spiegato più di una volta che il Premio Nobel avrebbe potuto essere assegnato. Il premio è loro più utile in gioventù, proprio quando stavano sviluppando la loro attività e avevano bisogno di soldi per svolgere altri lavori importanti.

READ  L'FC 24 prende il sopravvento e segna un gol: bestseller nonostante il cambio di nome!

Il premio ha un’altra peculiarità: le candidature possono essere presentate direttamente da coloro che si ritengono potenziali vincitori, oltre alla tradizionale candidatura da parte di colleghi o organizzazioni. Infine, è più flessibile del Premio Nobel, che tende a limitarsi a discipline specifiche; Il nuovo premio sarà in grado di premiare sviluppi multidisciplinari e soluzioni puramente ingegneristiche. Insomma, se l’intersezione con i Premi Nobel classici non è zero, non sono nemmeno copie.

E se, come abbiamo detto, questo prezzo è attualmente interno alla Russia, si estenderà dal 2024, come spiega Artem Oganov In un’intervistaL’anno prossimo si aggiungerà una nomination internazionale. Non consideriamo la cittadinanza, le opinioni politiche, la nazionalità, il genere, ecc. Il premio viene assegnato solo per i risultati scientifici. ».

Ricordiamo che anche durante il periodo stalinista o durante la Guerra Fredda, le comunità scientifiche dell’Occidente e dell’Oriente mantennero i contatti. Persone molto amichevoli e meravigliose Premio Nobel Igor TamImpressionante è anche Paul Dirac, uno dei fondatori della meccanica quantistica, Viaggiò molto in Russia negli anni ’30 e anche dopo la guerra Comunicando anche con Piotr Kapitza et al Vladimir Fok. Più recentemente, durante gli anni ’70 e ’80, possiamo citare anche il premio Nobel Kip Thorne che visitò spesso il Gruppo Yakov Zeldovich per l’astrofisica e la cosmologia relativistica a Mosca.

Dal cervello all’informazione quantistica passando per la luce e la superconduttività

Per il 2023 sono stati selezionati gli scienziati che hanno compiuto progressi significativi nella farmacologia delle malattie cerebrali, nella fotonica, nelle nuove piattaforme informatiche, nei computer quantistici e nello sviluppo di nuova strumentazione scientifica.

Nella categoria “Scienziato dell’anno”, il premio viene assegnato a Raoul ZhenitdinovHa conseguito la laurea in medicina e il dottorato di ricerca presso l’Università statale di San Pietroburgo, per le sue scoperte in particolare sul sistema della dopamina, che ha consentito nuovi approcci al trattamento farmacologico delle malattie del cervello.

READ  ▷ WhatsApp continua il suo percorso verso i video HD!

Nella categoria “Risolvere un problema di ingegneria”, il premio va a L’Amleto di KhodjibagyanDottorato di ricerca del Joint Institute for Nuclear Research (JINR) di Dubna, per sviluppare una tecnologia per la produzione di magneti basati su superconduttori ad alta temperatura per acceleratori di particelle cariche e stoccaggio di energia.

Nella categoria “Promessa” (per studiosi di età inferiore a 35 anni), il premio viene assegnato a: Ilya SemerikovDottorato di ricerca presso l’Istituto di fisica Lebedev dell’Accademia russa delle scienze, Mosca, per la creazione di un processore quantistico a ioni confinati e la dimostrazione di algoritmi quantistici.

Nella categoria “Breakthrough” (per la risoluzione di un importante problema scientifico o tecnologico), il premio viene assegnato a un professore Pavlos LagoudakisPh.D., tu sei Skolkovo Istituto di Scienza e TecnologiaSkoltech, MIT della Russia, per la sua ricerca avanzata sulle piattaforme di calcolo basate sui polaritoni e per lo sviluppo del transistor ottico.