Marzo 1, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché lo scetticismo climatico è ancora attraente?

Perché lo scetticismo climatico è ancora attraente?

È un paradosso del nostro tempo: mentre gli effetti del cambiamento climatico sono sempre più coperti dai media e non sono mai stati così evidenti tra la popolazione, lo scetticismo climatico sta riprendendo forza, secondo Climate News. Secondo un’indagine del 2023 di Ipsos e Cevipof è così 43% francese Coloro che si rifiutano di “credere” nel riscaldamento globale.

È stato dichiarato più volte obsoleto o relegato in ambiti cospiratori, ma lo scetticismo climatico continua a riemergere. Se le origini di questo movimento risalgono agli Stati Uniti, qui oggi fiorisce attraverso incarnazioni molto francesi, come testimonia… Documentario moderno La fabbrica mente a riguardo. Proviamo allora a fare un passo indietro per comprendere l’attuale successo di questa retorica di negazione del cambiamento climatico.

Estratto dal televisore successivo alla trasmissione del documentario La Fabrique du Lie: At the Heart of Climate Denial.

Grandi preoccupazioni: il clima influisce sulle dimensioni del nostro cervello? Quali sono le ultime scoperte?

L’eterno ritorno dello scetticismo climatico

Negli anni ’80, negli Stati Uniti, l’emergere e la diffusione della “controscienza” climatica fu il risultato del fenomeno della “controscienza”. Mobilitare think tank e organizzazioni di opinione Associato al Partito Repubblicano e lobbying delle grandi imprese, soprattutto nel settore della produzione petrolifera, da cui trae ispirazione Pratiche dell'industria del tabacco.

Il termine “scetticismo climatico”, a questo proposito, è di per sé tanto fuorviante quanto rivelatore: associando “clima” e “scetticismo”, il termine dà l’impressione di una posizione filosofica virtuosa (in particolare domande critiche e informate) e fuorviante. . Perché non si tratta tanto di scetticismo quanto di negazione, o addirittura di cecità assoluta riguardo ai fatti scientifici e alle loro conseguenze, come ha fatto lui. Il filosofo Gil Barrow.

[Plus de 85 000 lecteurs font confiance aux newsletters de The Conversation pour mieux comprendre les grands enjeux du monde. Abonnez-vous aujourd’hui]

Ma nonostante ciò: nell’epoca dell’Accordo di Parigi e di un consenso sempre più ampio sul clima, lo scetticismo climatico sembrava essere ridotto al minimo: in Francia, nel 2019, un accordo sul clima dei cittadini ha dimostrato che il tema poteva essere preso sul serio. Pur portando a esperienze democratiche. Poi, nell’agosto 2021, il Climate and Resilience Act sembrava stabilire un’azione politica simbolica importante, anche se insufficiente.

Tuttavia, nonostante questi sviluppi politici, lo scetticismo climatico oggi prospera allontanandosi dalla sua incarnazione e portata originaria, perché ora costituisce una forma di discorso, con i suoi simboli, Le sue rappresentazioni e le sue storie. Proprio per questo è così pericoloso: linguisticamente, narrativamente e semanticamente, utilizza purtroppo metodi strumentali, volti a seminare il dubbio (al minimo) o l'inerzia (al massimo).

READ  Meteo: Parigi in allerta gialla per la minaccia di temporali questo mercoledì

Più esplicitamente, gli scettici del clima utilizzeranno, ad esempio, termini con connotazioni ambigue (assicurazione climatica, realismo climatico, ecc.), metteranno in discussione la validità del lavoro del Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici ed evidenzieranno i cambiamenti climatici sulla scala del tempo geologico. (Poiché la Terra ha sempre sperimentato più cambiamenti climatici (periodi meno caldi o freddi), o addirittura spiegare che qualsiasi azione attuata per combattere il cambiamento climatico equivarrebbe in realtà a una tirannia che uccide la libertà. In altre parole, il dubbio circonda indistintamente tutti gli ambiti.

Da questo punto di vista, è importante notare che le incertezze climatiche potrebbero richiedere molto tempo Diverse forme Negare l’origine umana del riscaldamento globale, evidenziare i cosiddetti cicli climatici e mettere in discussione il ruolo dell’anidride carbonica2 Oppure sofisticate soluzioni tecnologiche sono tutte variabili che danno allo scetticismo climatico la sua enorme vitalità.

Ma cosa si nasconde dietro la retorica scettica sul clima? Oltre agli interessi economici, troviamo anche il mantenimento dell'ordine sociale e Sistemi specifici di dominio : il controllo umano su ciò che erroneamente chiamiamo “natura” (comprese le altre specie, tutta la biodiversità e le risorse), lo sfruttamento delle risorse necessarie per l’attività industriale ed economica, ma anche il controllo di alcune società su altre – soprattutto perché sottile dov'è il il popolo originario Sono i più vulnerabili ai cambiamenti climatici, ma rappresentano anche la popolazione più propensa a proporre innovazioni per contrastarne gli impatti.

Un cartello dell'artista Banksy a Camden, in Gran Bretagna, che denuncia il riscaldamento globale, dove possiamo vedere dei messaggi
Una cartolina dell'artista Banksy a Camden, in Gran Bretagna, che denuncia il riscaldamento globale.
schiaccia/flickr, CC BY-NC

L’efficacia dello scetticismo climatico: qual è il segreto della sua longevità?

Al di là della sua sostenibilità, la ricerca ha dimostrato fino a che punto lo scetticismo climatico rimane efficace per lui Ritardare l’azione politica. Non fa male sapere che la classe politica è un climato, ma ci sono un certo numero di fattori climatici che vanno bene con un diffusore a disco che utilizza questi dispositivi, ritardandone le azioni o utilizzando grandi quantità di soluzioni o alternative per soddisfarli A casa sua. La Francia non scappa Questa direzione Tra gli emozionanti lavori mediatici di Claude Allegri, Benvenuta Greta Thunberg nell’Assemblea nazionale o le incursioni di vari attori scettici sul clima (si descrivono come Realisti del clima o compagnie di assicurazione sul clima), il panorama mediatico, politico e cittadino si ritrova regolarmente inquinato da questo tipo di discorso.

READ  Una soluzione alla disidratazione?

Grazie alle sue forti risorse finanziarie, questo movimento è stato in grado di sfidare le scoperte scientifiche di pubblico dominio, al fine di mantenere i propri obiettivi economici e finanziari. Inoltre, l’IPCC ha pagato un prezzo per questo Un metodo molto importante – E lo è ancora oggi; In effetti, gli scienziati dell’IPCC, come Jean Guzel o Valérie Masson-Delmotte, che si impegnano a portare l’azione collettiva nello spazio mediatico in modo educativo, si trovano bersaglio di critiche, soprattutto per quanto riguarda la validità dei dati elaborati. La ragione finanziaria dell'esistenza del gruppo scientifico internazionale. Ciò è particolarmente vero sui social network, come dimostrato da Opere di David Chavalarias.

Incertezza climatica: ragioni del successo

A parte questi utili risultati, sorge una domanda: perché siamo così veloci nell’adottare alcune tesi scettiche sul clima, direttamente o indirettamente? Perché questo tipo di negazione viene spesso confusa con… Sottotoni cospiratoriÈ riuscita a farsi strada nel campo mediatico e politico?

Per comprendere meglio questo effetto, dobbiamo tenere conto delle questioni sociali associate al riscaldamento globale. Infatti, questa dimensione sociale, anche antropologica, è cruciale per comprendere gli ostacoli alla resistenza al cambiamento; Se la risposta al cambiamento climatico fosse tutta una questione di numeri e soluzioni tecniche, alcune decisioni sarebbero state prese molto tempo fa.

Si tratta infatti di una difficoltà culturale, dove tutta la nostra vita deve essere riorganizzata: Abitudini di consumo O Pratiche quotidiane Sono colpiti dalla loro grande diversità, che si tratti dell’uso della plastica, della produzione di gas serra, dei trasporti, dell’edilizia abitativa o del cibo, solo per citarne alcuni.

Il cambiamento è enorme e non sempre disponiamo delle risorse collettive per affrontarlo. Risposta. Inoltre, come accennato Il filosofo Paolo B. PregiatoSiamo dipendenti dal sistema economico e industriale che alimenta il cambiamento climatico; Per fare un’analogia con la dipendenza dal tabacco, non è la consapevolezza dei numeri che mette fine alla dipendenza, ma piuttosto le esperienze o le storie che fanno capire alle persone la necessità di fermarsi, per andare avanti velocemente. Ma qui il problema è molto più strutturale: mentre è facile rinunciare al tabacco come individuo, rinunciare al petrolio è molto più complicato, a tutti i livelli.

Una manifestazione in cui possiamo vedere il segno: cambiamento di regime, non cambiamento climatico.Una manifestazione in cui possiamo vedere il segno: cambiamento di regime, non cambiamento climatico.
La paura di un cambiamento radicale, avanzata soprattutto dagli attivisti ambientali, è la ragione dello scetticismo sul clima?
Chris Yakimov/Flickr, CC BY-NC

Ironicamente, poiché gli impatti del cambiamento climatico sono sempre più coperti dai media, lo scetticismo climatico sta riacquistando forza, con Una popolazione sempre più sospettosa. Ciò che sembra paradossale può in realtà essere abbastanza comprensibile: forse è proprio perché man mano che gli effetti diventano più evidenti, il tutto sembra sempre più insormontabile, e la negazione diventa sempre più un rifugio sicuro. Sarà quindi a Una forma di istinto di protezionePermettendoci di evitare di confrontarci con le cose e di mantenere uno stile di vita che ci rifiutiamo di perdere.

READ  Salute. Per prevenire future epidemie, la questione del finanziamento

Se l’incertezza climatica ci parla delle nostre paure e della nostra fragilità, indica anche la mancanza di storie alternative che ci permettano di immaginare il futuro in un modo completamente diverso. Attualmente, sembra che pensiamo al cambiamento climatico attraverso le agende politiche ed economiche del ventesimo secolo. Il risultato: narrazioni come lo scetticismo climatico, il greenwashing, il tecnosoluzionismo (la convinzione che il progresso tecnico risolverà il problema climatico), il collasso o addirittura il colibrì (mettersi tutto sulle spalle) ci intrappolano in un confuso arcipelago narrativo, basato più sulle nostre convinzioni. e idee. . Bisogno di rassicurazioni, di futuro da costruire.

In effetti, lo scetticismo climatico prospera ancora perché è un sintomo di autodifesa di un vecchio mondo che rifiuta di morire. Senza un’alternativa desiderabile o realistica, mentre le nostre società ed economie sono limitate dalla dipendenza dai combustibili fossili, le nostre storie sono destinate a girare in tondo tra negazione, false speranze e prove fuorvianti.

Questo è il problema: se i numeri sono importanti per comprendere il significato del cambiamento e le sue conseguenze (inclusa la misurazione del famoso superamento dei confini planetari), allora non è solo con i numeri che possiamo muovere società e politiche. Lo scetticismo climatico ha compreso perfettamente questo punto, offrendo una confortante certezza a un mondo vecchio e inadeguato che si trova ad affrontare l’incertezza paralizzante di un futuro che sarà radicalmente diverso dal mondo che conosciamo, ma nel quale abbiamo una scelta. Essere in grado di scrivere.ConversazioneConversazione

Albin WagnerRicercatore Associato presso INALCO (PLIDAM) e Laboratorio PREFICS, Università di Rennes 2

Questo articolo è stato ripubblicato da Conversazione licenza Creative Commons sous vide. l'Articolo originale.