Marzo 2, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché il debutto di Romeo Lavia è così atteso al Chelsea?

Perché il debutto di Romeo Lavia è così atteso al Chelsea?

Il lungo processo di ritorno alla concorrenza è finalmente giunto al termine. Dopo le cure, tre mesi di riabilitazione, una graduale ripresa degli allenamenti e poi domenica la firma a referto, Romeo Lavia dovrebbe giocare i suoi primi minuti con la maglia del Chelsea mercoledì contro il Crystal Palace. “Ha un disperato bisogno di fare il suo debutto.A licenziarlo è stato Mauricio Pochettino, che voleva sfruttare più in fretta il talento del giovane belga, che il 6 gennaio festeggerà 20 anni.

In disparte dal suo acquisto a metà agosto, Lavia ha avuto tutto il tempo per osservare e analizzare i suoi compagni di squadra negli ultimi mesi. In particolare i suoi compagni di centrocampo Enzo Fernandez e Moises Caicedo, sui quali riponevano grandi aspettative. L'argentino e l'ecuadoriano sono stati acquistati per cifre record rispettivamente di 121 e 116 milioni di euro lo scorso gennaio e agosto, e avrebbero dovuto fare da motore alla nuova versione del Chelsea, Todd Buhle e Mauricio Pochettino.

Nawras

“Ha un disperato bisogno di fare il suo debutto.”

Tuttavia, la sfida di far sparire i fantasmi della scorsa stagione si è rivelata eccessiva per questi due giovani di 22 anni. A volte la coppia Fernandez-Caicedo ha regalato grandi prestazioni in mezzo al 4-2-3-1 di Pochettino, come nei successi su Fulham (0-2), Burnley (1-4) e Tottenham (1-4). ). ) O nello split contro il City (4-4). Ma per il resto la prestazione non è stata ai livelli desiderati, come i risultati della squadra (10° con 22 punti su 54).

Romeo Lavia parla del passaggio al Chelsea: “L'energia di Pochettino è pari alla mia”

Assistente due due

In diverse occasioni entrambi i centrocampisti sembravano persi in campo. Esempio contro l'Everton due settimane fa: Caicedo, incapace di ritrovare la forma che aveva al Brighton, si è trovato sopraffatto in numerose occasioni in contropiede, mentre Fernandes non ha influito per gran parte della partita.

READ  Formula 1 | Aston Martin F1 : Passeggia 'croit en ce projet' et veut rester

Domenica contro il Wolverhampton (sconfitta per 2-1), Caicedo era malato e Fernandez aveva un'ernia. Ma la loro assenza, composta dal giovane francese di 19 anni Leslie Ugochukwu e dal vice-capitano Conor Gallagher, si è fatta sentire a malapena. Romeo Lavia vedeva tutto questo con chiarezza e pensava a cosa poteva fare per sostenerli.

Acquistato per 62 milioni di euro quest'estate dopo un'intensa lotta con il Liverpool, all'ex giocatore dell'Anderlecht è bastata una sola stagione in Premier League per mostrare il suo talento e le sue grandi qualità, ricercate da molti club. Innanzitutto le sue doti difensive: solide, ottime nel coprire gli spazi, bravissime nei duelli e preziose nel fermare le transizioni avversarie.

Posizionato direttamente dietro Caicedo e Fernandes, o accanto a Caicedo e dietro Fernandes o Gallagher, Lavia solleverà i suoi compagni da gran parte del carico difensivo. Soprattutto per Fernandes, che potrà sfruttare al meglio il suo ruolo da svincolato a centrocampo. Il belga lo ha fatto perfettamente a Southampton, liberando James Ward-Prowse che ha così potuto proiettarsi in avanti più facilmente.

Centrocampo da 320 milioni di sterline o ruolo alternativo: come Romeo Lavia si inserirà nel nuovo impero di centrocampo del Chelsea

In attacco Lafia dovrà concentrarsi sulla sicurezza e sul mantenimento della pelle su cui dovrà puntare per aiutare il Chelsea. Si distingue per la sua abilità nel giocare la palla sotto la pressione dell'avversario grazie alla sua tecnica, fluidità e accelerazione, e dovrà poi sfruttare gli spazi creati e avanzare nel gioco.

Joker o incinta?

Inizialmente, il suo ruolo consisterà più in una staffetta con Caicedo, Fernandez o Gallagher per permettergli di prendere ritmo e adattarsi. “Se non gioca non è perché non crediamo in luiPochettino aveva avvisato qualche giorno fa. “Questo perché ci sono molti altri giocatori che sono in forma e si allenano da sei mesi e sono più preparati per avere un impatto in campo”.

READ  Chelsea Fiasco: quando i soldi non possono comprare la felicità

Solo che il Chelsea potrebbe aver bisogno di Lafia più velocemente e più a lungo del previsto. Per quanto riguarda l'accoglienza del Crystal Palace, Enzo Fernandes e Leslie Ugochukwu nutrono dubbi. L'occasione perfetta per regalare i primi minuti al Diavolo Rosso, prima di guardare avanti a un 2024 senza infortuni. Speriamo.

Chelsea: In attesa di Lafia, il ritorno di Nkunku potrebbe davvero cambiare tutto