Giugno 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Pensi alla “salute” per il nostro benessere e al risparmio?

Pensi alla “salute” per il nostro benessere e al risparmio?
Alloggio e salute Mappatura completa dell’inquinamento acustico e atmosferico @Airparif Bruitparif

Di fronte all’inquinamento che ormai ci accompagna dal grembo alla bara*, l’abitazione stessa può ridurre questi livelli di disagio. Tuttavia, le risposte tecniche sono spesso contraddittorie, poiché il ricambio dell’aria può favorire la penetrazione dei decibel. Storia del disagio.

La pubblicazione del lavoro congiunto tra Airparif e Bruitparif** il 28 maggio 2024 per l’isola dell’Ile-de-France mostra che una parte significativa della popolazione (dieci milioni di abitanti su una popolazione totale di 12,3 milioni) è contemporaneamente esposta a “ I livelli di inquinamento acustico e atmosferico superano di gran lunga le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (di) “quasi un milione soffre” Possibili superamenti dei valori limite normativi per entrambi gli inquinanti contemporaneamente “Troppo rumore e aria inquinata sono un buon cocktail per ammalarsi o, più probabilmente, perdere molta energia e morale allo stesso tempo.

Le malattie prevalenti, e che lo diventeranno sempre più, sono di origine ambientale. Ambiente di vita, dieta, ritmo di vita, stress, solitudine, ecc. Nel corso degli anni, sopportiamo un’esposizione cumulativa a elementi o eventi a cui il nostro corpo non è abituato. La selezione naturale non ha ancora fatto il suo lavoro, trattenendo solo gli organismi che possono coesistere con questi nuovi prodotti, queste molecole che stanno ormai inondando i nostri ambienti. L’esposizione inizia prima della nascita, nel grembo materno, e continua fino agli ultimi giorni.

Tutte le politiche contribuiscono a queste molteplici forme di esposizione. Gli alimenti, la composizione e i residui indesiderati, l’abitazione che regola il nostro ambiente di vita, i trasporti, fonte di rumore e di inquinamento vario, l’industria nella sua attività di produzione e distribuzione di prodotti di cui non sempre si conoscono gli effetti, il commercio che ne è il vettore, ecc. Un contributo che può essere favorevole, ma rappresenta anche un costo per i singoli e per la società.

READ  Perché abbiamo paura del cambiamento?

Spesso dimentichiamo che se ci preoccupiamo dell’ambiente, è in gran parte perché è il nostro ambiente di vita come esseri umani, è l’aria che respiriamo, l’acqua che beviamo o in cui facciamo il bagno, ed è nella natura a cui apparteniamo. Trovare le massime risorse per la nostra salute e ovviamente la nostra dieta.

La recente crisi agricola ha dimostrato la difficoltà, sebbene ben documentata, di collegare le condizioni di produzione al loro impatto sulla salute. È difficile conciliare i vantaggi attesi dalle misure adottate per mitigare i vincoli ambientali con il costo di questi ostacoli per la salute degli agricoltori e di coloro che vivono vicino alle aziende agricole, o dei consumatori di prodotti contenenti particelle indesiderate.

Casa e sanità, questa è un’altra parte” Salute ambientale Altrettanto importante. Un reparto dalle forme molteplici e in evoluzione. Il lockdown per il coronavirus, ad esempio, ha messo in luce problemi di organizzazione e dimensione degli alloggi affinché ognuno possa trovare gli spazi necessari per la propria salute psico-fisica. Conosciamo da tempo gli effetti della rumore sulla salute, il rumore proveniente dall’esterno, il trasporto è il principale colpevole, e il rumore dall’interno, proveniente dalle attrezzature e dai vicini. La qualità della costruzione, l’ubicazione e la gestione del traffico sono tutti fattori da considerare, con normative e segnali che guidano gli operatori di recente acquisendo importanza con la consapevolezza degli effetti dell’inquinamento atmosferico sulla salute, con la comunicazione tra aria esterna e interna.

L’edilizia abitativa stessa può ridurre questi livelli di fastidio, anche se le risposte tecniche sono spesso contraddittorie, poiché il ricambio dell’aria può incoraggiare la penetrazione dei decibel. A livello progettuale si riscontrano le soluzioni più rilevanti, con la difficoltà di applicarle nei tessuti urbani esistenti. La cosa migliore è controllare alla fonte le emissioni di rumore e di particolato o di qualsiasi altro elemento dannoso per la salute, senza dimenticare che alcuni di essi provengono dall’interno: fumi emessi dai materiali edili (vernici in particolare) e dai mobili, dalla cottura in cucina, fumo di tabacco, ecc. che dovrebbe essere evacuato.

READ  Natale a Montreal | La Sanità pubblica chiede "piccoli assembramenti" sicuri

La salute oggi è fortemente influenzata dai cambiamenti climatici. Il caldo eccessivo è la ragione, e lo sarà sempre di più. La differenza di temperatura tra i centri urbani, ricchi di minerali, e le loro frange più verdi è significativa. Le politiche di sviluppo, in particolare i documenti di pianificazione urbana, hanno questa nuova missione: ridurre questo divario e promuovere il raffreddamento naturale nelle case.

La buona salute non si limita alla lotta contro l’inquinamento, ma deriva anche dai servizi disponibili sul posto. La luce del giorno negli edifici, i panorami aperti, la presenza della natura nelle vicinanze, la possibilità di trovare vicino a sé aree relax adatte alle diverse età, correre dietro al pallone per alcuni, trovare una panchina su cui sedersi durante la passeggiata per altri.

Il costo dell’assistenza sanitaria è oggetto di molti dibattiti. È in gran parte determinato da varie politiche per le quali la salute è principalmente un vincolo. Nell’affrontare le emergenze e le preoccupazioni immediate, le politiche hanno spesso cercato di minimizzare il loro impatto sulla salute. Guadagni immediati, certo, ma costi poi enormi, spesso spalmati, pagati da tutti senza che si riesca a identificare parte degli andamenti negativi che hanno causato queste spese. Pensiamo” salute “I nostri progetti sono fonte di lusso e risparmio. Per una vita più intensa!

Domenico Bedou

Trova tutti i record dell’intensità di Dominique Bedou

* Leggi l’editoriale Il ritorno della mummia: l’architetto nella cerimonia (funerale) delle anime dei defunti
**https://www.bruitparif.fr/une-cartographie-croisee-du-bruit-et-de-la-pollution-de-l-air/