Febbraio 26, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La legalità teme possibili scioperi nel settore della sanità e dell’istruzione

La legalità teme possibili scioperi nel settore della sanità e dell’istruzione

“Vi dico che ho ancora qualche preoccupazione per i disordini annunciati da alcuni sindacati che avranno diritto di sciopero alla fine di settembre”, ha rivelato durante la manifestazione preparatoria della Coalizione per il Futuro del Quebec ( CAQ) a Saguenay.

“Speriamo di avere la cooperazione sindacale e il minor disagio possibile”, ha aggiunto. La lettera sembra essere indirizzata specificamente ai membri della Federazione dei professionisti sanitari del Quebec (FIQ). La Federation for Independent Education (FAE) ha recentemente contattato il governo nell’ambito dei negoziati.

Il signor Legault ha negato di “negoziare nell’arena pubblica”, ma il primo ministro non ha esitato a giudicare l’offerta del datore di lavoro. Ha chiarito, tra l’altro, che il suo governo non è in grado di rispondere alla richiesta del FIQ di un aumento salariale – che ha fissato al 24% – in un momento in cui i quebecchesi cercano di restare a galla. Nonostante l’alto costo della vita.

“Onestamente, gestiamo i soldi dei quebecchesi”, ha dichiarato. “Non abbiamo la capacità di pagare. Siamo in deficit e non c’è spazio per aumenti delle tasse”.

“Senza voler negoziare apertamente, è importante che il governo copra l’inflazione. Al Ministero delle Finanze, il tasso di inflazione dovrebbe raggiungere l’11,5% nei prossimi cinque anni. Questo è ciò che offriamo ai dipendenti.”

-François Legault

Per il leader del governo, che vuole risolvere i dossier “il più rapidamente possibile”, bisognerebbe invece incoraggiare l’attrazione e la fidelizzazione di “incentivi finanziari per assumere più infermieri a tempo pieno”.

“Non potremo mai avere un sistema sanitario accessibile ed efficiente se non disponiamo di un numero maggiore di infermieri a tempo pieno”, ha sottolineato Lugo.

In termini di istruzione, Legault ha osservato che il suo governo ha stanziato bonus per un valore di 20.000 dollari per gli studenti e un aumento salariale medio del 18%. Secondo lui esiste un legame tra queste misure e l’aumento delle iscrizioni all’Università di Laval, ma anche nella maggior parte delle facoltà di istruzione.

La FAE, che rappresenta 65.000 insegnanti, ha dimezzato le sue richieste nel tentativo di portare avanti i negoziati con il governo.

Le due parti trattano da mesi per rinnovare il contratto collettivo degli insegnanti, scaduto il 31 marzo.

nella salute, Il caldo autunno promesso dal FIQ ha finalmente preso formaQuesta settimana, gli infermieri hanno preso parte ad una manifestazione che ha avuto luogo tra la stazione della metropolitana Laval e il centro di Montreal.

I manifestanti hanno distribuito volantini relativi alla negoziazione del loro contratto collettivo, che va avanti da diversi mesi. Le richieste FIQ sono state presentate lo scorso novembre. Il Quebec ha fatto le sue offerte a tutti i dipendenti statali a dicembre.

Quindi questo è l’inizio delle tattiche di pressatura più dure della FIQ. Finora, la grande organizzazione sindacale di 80.000 infermieri, terapisti della respirazione e perfusionisti clinici si è limitata a mezzi di leggera pressione, come indossare magliette, striscioni e piccole dimostrazioni.

Con informazioni di Jean-François Baudrier per Noovo Info e The Canadian Press.

READ  Piano di Promozione Sanitaria Locale 2023-2026 / News