Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Patibo: Abbiamo cercato il miglior sistema di riscaldamento per abbassare la bolletta, ecco il nostro verdetto

Patibo: Abbiamo cercato il miglior sistema di riscaldamento per abbassare la bolletta, ecco il nostro verdetto

Così Batibouw ha aperto i battenti all’Expo di Bruxelles martedì. Le corsie erano ben fornite, anche se questa offerta più piccola concentra chiaramente più persone in un unico posto. Ma chi dice show più piccoli dice anche meno espositori e stand più piccoli. Quindi l’offerta era più piccola e pensavamo che l’attenzione fosse più sulla praticità e sui buoni affari che sui prodotti di lusso. La crisi è finita e tutti cercano gli argomenti migliori per attrarre clienti. In questa prima visita ci siamo interessati principalmente ai vari sistemi di riscaldamento, poiché la crisi energetica è al centro di tutte le preoccupazioni.

Le opzioni non mancavano e uno dei sentieri più forniti era la stufa a legna. Ne abbiamo viste di tutte le forme e di tutte le marche ma anche di tutti i prezzi. Perché quello che negli ultimi anni era visto principalmente come uno strumento di design è diventato un vero e proprio alleato contro la crisi. Tra gli espositori, abbiamo attirato la nostra attenzione sull’azienda DDG, che propone una stufa a legna unica in Europa. “Ti fermo subito, non è una stufa a legna “mostruosa”.sorride Bertrand Reyners, direttore commerciale dell’azienda. Questo è un vero sistema di riscaldamento centralizzato. In realtà dotiamo la testa del bruciatore di 37 metri di tubi in acciaio inossidabile attraverso i quali faremo passare l’acqua. Lo scopo di queste macchine è quello di recuperare il calore che una stufa tradizionale cede in fumo. Così il sistema classico respinge i vapori molto caldi (oltre 400 gradi), mentre la nostra macchina permette di scendere fino a 160-180 gradi.

Bertrand Regeneres. © Jean-Luc Flemal

Ciò significa che il calore sta andando da qualche parte. “Non lo riserviamo per scaldare l’acqua per la pastaLui dice. La macchina è collegata all’impianto di riscaldamento di tutta la casa, e questo permette di riscaldare tutta la casa, oltre all’irraggiamento della stufa.

READ  Di fronte all'aumento dei prezzi dell'energia, il fotovoltaico può evitare bollette troppo alte

Le promesse sono allettanti in termini di risparmio finanziario. “Il legno rimane e sarà sempre l’energia più economica. Per fornire l’equivalente di 1.000 litri di gasolio, 1.000 metri cubi di gas, 2 tonnellate di pellet o addirittura 10.000 kWh di metano, bastano solo 5 metri cubi di legna. Personalmente mi è costato 250 euro. Chi paga poco per l’olio combustibile o il gas?

batibouw 2023 fiera costruzione abitazioni immobili legno riscaldamento DDG Bertrand Regniers radiatore ambiente energia calore © Jean Luc Flemal

Quindi il successo è stato nei tempi previsti negli ultimi mesi. “Il portafoglio ordini è quasi pieno per tutto l’inverno“, e avverte.

Ovviamente altri sistemi sono disponibili a Batibouw. Nonostante la crisi, le caldaie a gas sono ancora vendute e lo sviluppo delle tecnologie consente di consumare sempre meno gas. Un altro sistema la cui qualità non è più dimostrabile: le pompe di calore. Se il budget è elevato – si parla di 10.000 euro per la piattaforma – il risparmio è reale e particolarmente appropriato nel contesto di un’importante ristrutturazione o di una nuova costruzione. “Attualmente stiamo riscontrando tempi di consegna molto lunghi.avverte Ludwig Taleens, rappresentante delle pompe di calore di Bosch. Ci sono ancora ritardi dovuti alla crisi Covid, come le automobili, ma la domanda è in crescita ed è difficile produrre parti abbastanza velocemente. Acquistare oggi, installare tra un anno, più o meno.

mostra batibouw 2023 edilizia residenziale edilizia immobiliare Bosch pompa di calore ambiente energia Ludwig Taleens © Jean Luc Flemal

Il propano è vittima della notorietà a causa della crisi: “Ma i prezzi sono addirittura scesi in un anno!”

Mentre percorrevamo le corsie della parata, la tribuna ci sembrava molto vuota, la tribuna di Antargaz. Va detto che nel 2023 qualsiasi impianto a gas spaventa i clienti. Tuttavia, è necessario fare una differenza tra propano e gas naturale. “Sono contento che tu sia venuto a fare la domanda, perché c’è un amalgama fatto tra il propano usato nei nostri serbatoi e il metano usato come gas di città.Interviene Hughes-Nenan, commerciale di Antargas. È importante dire che i prezzi del propano non sono cambiati per un anno e sono persino diminuiti un po’! La nostra sfida in questa mostra è far capire ai consumatori questo.

READ  Pfizer è in rosso: a causa della scarsa domanda di vaccini l’azienda ha perso diversi miliardi

Perché il serbatoio del propano resta un’alternativa alla caldaia a gasolio, per chi non è allacciato al gas di città. “È un metodo di riscaldamento infallibile che non dipende dal tempo. Possiamo avere la stessa temperatura in casa dal 1 gennaio al 31 dicembre e non farci sorprendere dal budget perché paghiamo al momento del riempimento. Attualmente il prezzo è di 0,89 euro al litro.

Secondo lui, il regime ha ancora molti anni buoni davanti a sé. “Nei prossimi anni potremo contare sui progressi tecnologici nel biopropano, che viene creato dalle piante. Non accadrà dall’oggi al domani, ma Antargaz si è impegnata a utilizzare il 100% di biopropano entro il 2050.