Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Autobus TEC fermi, serrature chiuse, raduni… I sindacati organizzano azioni regionali per aumentare il potere d’acquisto


A Charleroi e Liegi in particolare, FGTB e CSC chiedono salari più alti, prezzi dell’energia più bassi, migliori rimborsi per le spese di viaggio e un aumento del potere d’acquisto in generale. La CGSLB non partecipa ai procedimenti in Vallonia ma copre gli attivisti che vi prendono parte.

I rappresentanti dei lavoratori si erano già mobilitati alla fine di aprile per salari migliori e hanno ricordato la loro opposizione al Wage Formation Act del 1996, accusato di “mantenere” il potere d’acquisto nel contesto dell’accelerazione dell’inflazione e dei prezzi esorbitanti dell’energia. Lunedì 20 giugno è già stata annunciata una manifestazione congiunta del Fronte Nazionale.

“Andare al lavoro ci costa molto”

Questo venerdì, la CSC e la FGTB stanno implementando nuove misure regionali per sostenere l’aumento del potere d’acquisto. I sindacati hanno denunciato il rifiuto di FEB di migliorare il rimborso delle spese di viaggio “mentre metà delle società quotate ha aumentato i propri profitti” lo scorso anno. Chiedono rimborsi che tengano effettivamente conto dell’aumento dei prezzi del carburante, non di un “prezzo fisso simbolico”. Riassumono “andare a lavorare ci costa molto”.

I sindacati considerano insufficiente la busta fornita dal governo per alleggerire il budget “carburante” di chi deve usare la propria auto per recarsi al lavoro.

FGTB e CSC stanno portando avanti uno sciopero contro Total Energies con sede a Marchienne-au-Pont (Charleroi), che i sindacati vedono come un simbolo di “pressione, distribuzione irregolare della torta tra azionisti e lavoratori e aumento dei prezzi dell’energia”.

A Liegi, gli attivisti si incontrano al mattino su Boulevard Saucy e si uniranno a Place Saint-Lambert. Una manifestazione si terrà anche davanti al municipio di Arlon mentre la processione attraverserà le strade di La Louvière.

Nelle Fiandre sono state pianificate azioni a Kortrijk, Hasselt e Louvain.

Questi eventi avranno conseguenze in diversi settori. Tra l’altro, sono previste interruzioni della rete TEC con la rimozione di alcuni percorsi.

trova qui Quali sono le linee rilevanti nella tua zona

Anche il vettore fiammingo De Lijn ha annunciato l’impatto sul funzionamento della sua rete, mentre Stib e SNCB non prevedono interruzioni.

Anche Recyparcs, di cui dodici nel Brabante Vallone, sarà chiuso.

READ  Il dirham continua a scendere contro l'euro