Luglio 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Parc des princes: Nel bel mezzo del concerto, Dadju tira tutti i cartelli “visit Rwanda”


Dadjo, cantante congolese @Getty Images

Durante la festa di sabato 18 giugno 2022, il cantante franco-congolese Dadjo ha rimosso i segni “Visit Rwanda” incisi sulle giacche nel Giardino dei Principi.

L’artista franco-congolese Dadjo ha scelto di rimuovere tutti i riferimenti alla campagna “Visit Rwanda” prima dell’inizio del suo concerto al Parc des Princes di Parigi. Il cartello “Visit Rwanda” è una campagna sponsorizzata dal Paris Saint-Germain. Mercoledì 4 dicembre 2021 il club parigino ha annunciato una partnership triennale con il Ruanda. Il PSG si impegna a promuovere il turismo in questo paese dell’Africa orientale. L’importo del contratto non è specificato.

In effetti, questo segno doveva apparire sui cartelloni pubblicitari del Parc des Princes più volte per partita; Nelle maglie da allenamento e riscaldamento a squadre maschili. Si raccomanda inoltre, secondo le informazioni di Mbote, che le divise della squadra femminile siano affollate con lo stesso logo e che gli spettatori beneficino del caffè e del tè ruandesi al bar, due prodotti importanti dell’economia locale.

Ma Dadjo ha deciso diversamente. Ritirare ogni accenno a questa campagna dalle magliette che scorrono a nome degli artisti invitati sul palco ad assistere al suo concerto nel Giardino dei Principi davanti a più di cinquantamila persone è segno della sua opposizione all’aggressione del Ruanda contro il Repubblica Democratica del Congo. Congo.

A titolo di promemoria, alcune settimane fa, il fratello di James ha confessato di essersi sempre rifiutato di esibirsi in Ruanda, di sostenere il suo Paese e tutti i congolesi che da più di 20 anni vivono la guerra nell’est del Paese.

Dadgo Games Paris Saint-Germain




READ  Ristoranti economici per prenotazioni da martedì sotto i 25