Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rafael Nadal supera agevolmente il primo turno del torneo Masters 1000 di Madrid contro il giovane Darwin Blanch

Rafael Nadal supera agevolmente il primo turno del torneo Masters 1000 di Madrid contro il giovane Darwin Blanch

È stato un sorteggio d'oro entrare senza problemi in quello che potrebbe essere l'ultimo torneo della sua carriera in terra spagnola, e Rafael Nadal ne ha approfittato non essendo presente, giovedì, al primo turno del torneo Masters 1000 di Madrid, contro L'americano Darwin Blanch, 16 anni, si è classificato 1028 nella classifica ATP World Players Association, invitato dagli organizzatori (6-1, 6-0 in 1 ora e 4 minuti).

Otto giorni dopo la sconfitta contro l'australiano Alex de Minaur al secondo turno a Barcellona (7-5, 6-1), Nadal non ha dovuto fare grandi sforzi contro il centrocampista Manolo Santana alla Caja Magica. Blanch, anche lui mancino, potrebbe avere un futuro molto brillante davanti a sé, ma il suo presente dice che è ancora un debuttante molto lontano dagli standard del circuito principale e persino dal livello Challenger.

Anche se il giovane americano senza segni sulle gambe ha segnato due ace nei suoi primi due servizi della partita, è diventato subito chiaro che si sentiva costretto a fare uno sforzo eccessivo rispetto alle potenti volée di Nadal. Con quindici errori non forzati nelle sette partite del primo turno, non è riuscito a competere sul tabellone (6-1 in 28 minuti).

READ  Luka Elsner sait que son parcours au Standard va prendre fin: "On ne sort pas indemne d'une telle expérience"

Da Minore dopo dieci giorni

Anche se le statistiche suggerivano che i tiri di Blanche fossero leggermente più veloci di quelli di Nadal, sia di diritto che di rovescio, quest'ultimo trovava il suo bersaglio quasi ogni volta, e raramente veniva battuto. Un segnale importante per Nadal: il suo servizio sembrava meno movimentato rispetto a Barcellona, ​​e il radar lo ha rilevato più di una volta a una velocità superiore ai 190 km/h, il che indica un vero progresso.

Per il resto, Nadal, che ha sfoderato dei dritti molto potenti verso la fine della partita, uno dei quali lo ha fatto sorridere all'attenzione del suo clan, avrà interesse a bagnarsi il collo prima di tuffarsi nel secondo turno di sabato, se intende non subire shock termico. Dieci giorni dopo incontrerà lo stesso de Minaur (11esimo a livello Atp), in condizioni di gioco diverse rispetto al Barcellona, ​​e forse con armi più consolidate rispetto a quelle della Catalogna. Da questa partita verranno fuori informazioni molto più preziose dell'antipasto di giovedì.