Febbraio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nuovo piano dei trasporti a De Lijn: spariranno 3.200 fermate degli autobus

Nuovo piano dei trasporti a De Lijn: spariranno 3.200 fermate degli autobus

Sabato De Lijn ha lanciato la seconda e più importante fase del lancio del suo piano essenziale di accessibilità, con gli autobus concentrati sui percorsi più popolari, tra le aree residenziali e altre aree chiave. Questo nuovo regolamento significa che scompariranno 3.200 fermate di autobus, soprattutto nelle zone rurali. Ciò rappresenta il 17% in meno di fermate totali rispetto a prima del lancio del Piano di accessibilità di base. Laddove ci sono poche o nessuna corsia preferenziale per gli autobus, gli utenti potranno richiedere un trasporto flessibile – tramite l’app Hoppin, il sito web o per telefono. Questo può essere prenotato con 30 giorni o 30 minuti di anticipo. Il budget stanziato per “Flexbus” è il doppio (60 milioni di euro) di quello precedentemente stanziato per gli autobus a richiesta (30 milioni di euro).

“Difetto”: nuova polemica in De Linn: l'azienda ordina… Autobus cinesi e fa inarcare le sopracciglia nelle Fiandre

Il nuovo piano è stato oggetto di forti critiche da parte delle organizzazioni degli utenti del trasporto pubblico e degli esperti di mobilità. “Questo piano non viene solo da De Lin. È stato discusso e approvato con le città e i comuni”, ha detto Anne Schops durante la presentazione della nuova proposta sabato a Lovanio. L'azienda conferma che ora “monitorerà la situazione ” e che apporterà “gli aggiustamenti necessari”.

Sabato è stato adottato un provvedimento contro il nuovo piano dei trasporti di De Lijn nei capoluoghi delle cinque province fiamminghe. A Lovanio hanno protestato una cinquantina di persone, tra cui la copresidente di Grün Nadia Nagy e il deputato di Vooruit Bruno Toback. “Quest'anno non ci saranno regali per l'Epifania perché i Re Magi sono nel deserto dei trasporti”, dicono i cartelli.

READ  I fornitori di energia aumentano tutti i tipi di costi: il regolatore federale controlla l'evoluzione dei prezzi

“Le persone le cui fermate regolari sono state cancellate e che non hanno alternative pagano i costi. “Non capiamo perché le città e i comuni abbiano accettato questo piano”, ha criticato Michiel van Oosterwijk, segretario sindacale dell'ACV-CSC Transcom.