Marzo 3, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Neuralink, l'impianto cerebrale di Elon Musk, raggiunge il cervello umano – Libération

Neuralink, l'impianto cerebrale di Elon Musk, raggiunge il cervello umano – Libération

Prestami due neuroni

Il materiale è riservato agli abbonati

Il miliardario ha annunciato che domenica la sua startup, da lui cofondata, ha effettuato il primo trapianto di cervello su un paziente. Un’area di ricerca promettente che è già stata ripresa da altre aziende.

Dopo i test sulle scimmie, è stata la volta delle cavie umane a impiantare un impianto collegato nel cervello. Elon Musk ha annunciato martedì mattina che la sua startup, Neuralink, ha dotato il primo paziente di questo chip elettronico delle dimensioni di una piccola moneta, su cui lavora dal 2016 e che ora si chiama “telepatia”.

“Il primo essere umano ha ricevuto ieri un impianto Neuralink e si sta riprendendo bene dalla procedura. I primi risultati mostrano una promettente scoperta di mutazioni neurali., Annunciare Miliardario sul social network Twitter (di cui è anche proprietario e ribattezzato X). Si tratta senza dubbio di scoprire l'attività cerebrale del paziente impiantato, perché lo scopo di questo chip è decodificare con successo i segnali trasmessi attraverso il cervello e poi elaborarli in un circuito informatico. “Ti permette di controllare il tuo telefono o computer e, attraverso di esso, qualsiasi dispositivo, semplicemente pensando.”, L'imprenditore continua. Possiamo immaginare le applicazioni più futuristiche – cambiare canale televisivo o scattare una foto telepatica – ma soprattutto le opportunità mediche che Elon Musk evidenzia per vendere il suo progetto: “I primi utenti saranno coloro che hanno perso l’uso delle gambe”.

Ripristina le connessioni interrotte

Voi