Dicembre 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Morto l’italiano David Sassoli, difensore della democrazia e dell’unità europea

Siamo a Strasburgo il 17 dicembre 2019 Parlamento europeo. Al 12° piano del grande edificio, Michel Barnier esce dall’ufficio monumentale di David Sassoli, eletto da luglio presidente dell’azienda. Con una cartella sotto il braccio circondata dalla sua squadra, il capo negoziatore della Brexit arriva per riferire sugli ultimi progressi sul divorzio dell’UE dal Regno Unito. necessario “Chi ascolta il Parlamento ascolta i cittadini”L’italiano ha commentato la Croce. Quello era il suo mantra. Lo aspetterà fino alla fine.

Pioggia d’omaggio

David Sasolli, scomparso martedì 11 gennaio in Italia all’età di 65 anni, continua a portare la voce degli eurodeputati. Anche così, nei ranghi del PPE (di destra), i suoi ex oppositori politici gli hanno reso onorevoli omaggi. “Il potere di proteggere la democrazia rappresentativa”. Il capo della commissione conservatrice Ursula van der Leyen ha espresso rammarico“Il Presidente Straordinario” E “Caro amico”. “Ci manca già il suo calore umano, la sua generosità, la sua amicizia e il suo sorriso”Ha risposto il presidente del Consiglio d’Europa, Charles Michael (Rinnovamento, liberalismo).

→ ritratto. Davide-Maria Sasolli, intellettuale italiano dei corridoi dell’UE in Parlamento

David Sasolli, candidato dei Socialdemocratici (S&D) della Seconda Famiglia del Parlamento, ha vinto contro un altro italiano nel 2019. Antonio Tajani, un caro amico di Silvio Berlusconi del PPE (a destra). La sua elezione consente all’Italia di mantenere uno dei tre incarichi chiave europei dopo le dimissioni di Mario Draghi (Banca centrale europea) e Federica Mogherini (capo diplomatico).

Un fedele cattolico

Ben versato nei misteri del potere europeo, David Sassoli è morto al suo terzo mandato come eurodeputato. Da fine dicembre è ricoverato presso il Centro Oncologico di Aviano a nord di Venezia. Ex malato di leucemia, la sua salute aveva già mostrato segni di debolezza in autunno quando una polmonite lo costrinse a sospendere le sue attività. Alla fine ha presentato una sottomissione “Grave complicanze dovute a disfunzioni del sistema immunitario”. Lasciò una moglie, l’architetto Alessandra Vittorini, e due figli.

READ  PrestaShop tombe giron du group Italian Italian MBE Worldwide

Questo fiorentino era in politica solo da dieci anni. Prima ancora, ha avuto una lunga carriera nel giornalismo dopo essere entrato a far parte dell’Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani. Inizialmente ha collaborato con diversi piccoli giornali prima di entrare quotidianamente giorno. Nel 1992 è stato assunto da RAI 1, il primo canale televisivo del servizio pubblico. Ben presto divenne l’ospite di JT, poi vicedirettore. Solo nel 2009 rinunciò a tutto per candidarsi alle elezioni europee all’insegna del Partito Democratico (PD). Rieletto nel 2014, è vicepresidente del Parlamento responsabile del bilancio e della politica di euromediazione.

Il suo rammarico: non riuscire a sfondare nel panorama politico nazionale italiano. Nel 2013 aspira senza successo a sindaco di Roma. David Sasolli è secondo dietro a Ignacio Marino, ma davanti a un certo Paolo Gentiloni, poi presidente del Consiglio. Quest’ultimo, oggi commissario europeo all’Economia, ne elogia le qualità: «Eri brillante, generoso e felice. »

Il Papa elogia la sua “visione di unità”.

In Italia, ai visitatori manca un volto familiare e tanto amato. Nei circoli della stampa, l’emozione era forte. “Hai amato il giornalismo, hai amato la politica, hai amato l’Europa, eri contro il fascismo”, ha scritto questa mattina su Facebook la sua ex collaboratrice Ticiana Ferrario. In mattinata Monica Maggioni, attuale direttrice del telegiornale di RAI 1, ha cercato invano di soffocare un singhiozzo prima di passare al piano di sopra. In Vaticano, il Papa lo ha celebrato con un telegramma “Un credente animato dalla fede e dalla carità”Un inserzionista “Una visione di unità della Comunità Europea”.

Durante la pandemia, David Sasoli ha riorganizzato l’azienda in modo che continuasse a tornare. Senza offesa per Parigi, le plenarie non si tengono più a Strasburgo. L’Italia ha istituito un sistema di dibattito e di voto a distanza. Questo è il primo semiciclo al mondo. Il sedile deserto non rimase inattivo a lungo. Il complesso è stato utilizzato per preparare cibo per i poveri, schermare i pazienti Covid-19 e ospitare le donne in isolamento.

READ  Hai presente "quaw" di farro con salsa italiana?

“Il suo lavoro per modernizzare il Parlamento da zero è visionario e sono fiducioso che sarà in grado di portare a termine ciò che ha iniziato”, ha osservato la danese Karen Melchior (Rinnovo, liberali). In un’intervista la Croce Alla fine del 2019 ha difeso con le unghie e con i denti le azioni della sua azienda. Ha infatti dimostrato di essere molto scarso nel garantire un ambizioso bilancio pluriennale o nel tirare le redini della conferenza sul futuro dell’Europa, che dovrebbe dare i suoi risultati a maggio.

→ Manutenzione. David Sasoli: “Agli eurodeputati dovrebbe essere concesso il diritto di iniziativa legislativa”

Le sue priorità sono diverse: fornire un quadro giuridico per le politiche; “Candidato alla leadership”, secondo il quale il Presidente della Commissione Europea deve essere eletto tra i capi delle liste dei candidati alle elezioni europee; introdurre liste transnazionali alle prossime elezioni; Dare il diritto di iniziativa legislativa al Parlamento europeo. “Il suo voto deve avere delle conseguenze e deve essere ascoltato dal Consiglio e dalla Commissione”, Ha insistito.

Un’eredità irrisolta

Il mandato di David Sasoli sarebbe scaduto tra pochi giorni. Aveva ricevuto “Sostegno unanime” Il suo gruppo politico ha detto che si sarebbe candidato per un secondo mandato a novembre, ma a metà dicembre ha annunciato di aver deciso di non candidarsi più. La maltese Roberta Metzola era la favorita per succedergli, ma era divisa a causa della sua posizione conservatrice contro l’aborto. Ha anche risposto alla morte del presidente italiano. “Il mio cuore è spezzato. L’Europa ha perso un leader, io ho perso un amico, la democrazia ha perso un campione”Ha detto su Twitter.

READ  "Bruxelles è da più di un anno al crocevia della politica italiana".

L’eredità lasciata da David Sasoli vivrà senza dubbio durante la prossima sessione plenaria, il 18 gennaio 2022, durante l’elezione a scrutinio segreto del suo successore.